Android permetter in controllare i firmware dei produttori immagini "live" | CitySiti è un'agenzia specializzata nella realizzazione-siti-internet-Brescia, servizi-web-Brescia, grafica-Brescia, comunicazione-Brescia
1580
post-template-default,single,single-post,postid-1580,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive

Android permetter in controllare i firmware dei produttori immagini “live”

Android permetter in controllare i firmware dei produttori  immagini "live"

Android permetter in controllare i firmware dei produttori immagini “live”


Android permetterà per mezzo di in controllare i firmware dei produttori per mezzo di tenore “sicuro”, senza esitazione urgenza in installarli per mezzo di tenore duraturo. Sarà rendimento per fortuna i programmi in beta testing: per mezzo di in problemi in immutabilità e in tal modo tragitto, sarà necessario riavviare egli smartphone per fortuna ridiventare al firmware permanente. Google ha finalmente imperioso in diffondere la compito DSU, altresì detta Dynamic System Updates, il quale è quanto a strano al tempo dei tempi.

La DSU è proprio così rassomigliante a avviene le immagini in Linux nel orbe terracqueo PC: si polvere una distro del impianto su una chiavetta USB e indi si avvia il elaboratore elettronico quanto a in quel punto. L’OS può capitare smesso senza esitazione trepidazione in addurre modifiche dannose al congegno, e condizione né ci si trova beneficio basta riavviare per fortuna a com’ avanti (istintivamente togliendo la chiavetta USB). In avverso è prevista una rito per fortuna “spostare” l’OS dalla ripartizione temporanea a quella interna, rendendolo in tal modo duraturo. su Android è tutto a un tratto equivalente, fuorché istintivamente il particolare della chiavetta USB – viene gestito tutto a un tratto dentro. Ma né è opportuno bootloader, avere il root neppure altre procedure quanto a appassionati in modding.

Per in questo momento la DSU è compatibile semplice le GSI (Generic System Images), oppure quelle immagini “base” in Android senza esitazione alcuna personalizzazione il quale ogni anno smartphone deve ottenere ad mettere in moto per fortuna poter avere la certificazione in Google; obiezione un commit nel regole movente in Android, franco dai ragazzi in xda-developers, indica il quale per mezzo di sarà facile congegnare altre partizioni, tra poco cui quella vendor e product, per mezzo di cui esattamente si concentrano le personalizzazioni dei diversi produttori.

L’obiettivo in Google è le procedure in beta testing, e la maggior parte per mezzo di assoluto in comportare agli utenti in controllare un riqualificazione per mezzo di tenore insufficientemente invasivo avanti in fissare in tenerlo. La fratellanza in Mountain View sta lavorando i collaboratore hardware per fortuna capitare pronta le Beta in Android R (se no Android 11).