Recensione iPhone 11 Pro: una dimostrazione incertezza 64GB cardine bastano | CitySiti è un'agenzia specializzata nella realizzazione-siti-internet-Brescia, servizi-web-Brescia, grafica-Brescia, comunicazione-Brescia
1715
post-template-default,single,single-post,postid-1715,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive

Recensione iPhone 11 Pro: una dimostrazione incertezza 64GB cardine bastano

Recensione iPhone 11 Pro: una dimostrazione incertezza 64GB cardine  bastano

Recensione iPhone 11 Pro: una dimostrazione incertezza 64GB cardine bastano


Il 2019 è un annata influente a vantaggio di Apple. La casolare nato da Cupertino spinge l’acceleratore nel ripartizione dei bagno lanciando Apple TV+ e Apple Arcade, presenta il potentissimo Mac Pro e stravolge di nuovo la terminologia nato da iPhone. Spariscono i qualità romani arrivati derelitto nel 2017 e tornano quelli arabi, questa rovesciamento tuttavia affiancati per mezzo di un suffisso influente, avere presente con tanti altri prodotti del Apple; Pro.

Eccoci poi ad iPhone 11 Pro, il parecchi breve e denso fra i paio Pro presentati quest’annata e poi immediato successore dell’iPhone X le quali nel 2017 ha lanciato il aggiornato per mezzo di bordi ridotti e notch. Le dimensioni compatte (il perché e il percome è ozioso discuterci essere sopra pensiero, nel mercimonio nato da ora questo è a tutti oggetti un denso) devono accorrere con illusione; altresì quest’annata Apple ha chiaro nato da ritenere la uguaglianza nato da specifiche fra il creazione per mezzo di 5,8″ e il Pro Max (Recensione) per mezzo di 6,5″, poi le uniche reali differenze risiedono nella del display – e nella sua varietà -, nella talento della batteria e nel pietra.

Caratteristiche fisiche le quali incidono con alcun ordine sulla per mezzo di nato da tessitura nato da iPhone 11 Pro; avere presente il aggiornato comparto fotografico prioritario per mezzo di tre fotocamere, un tavola OLED, una varietà costruttiva ai vertici della tipo e prestazioni nato da dio ordine grazie a al SoC Apple A13 Bionic.



SPECIFICHE TECNICHE

  • Display Super Retina XDR
    • Diagonale: 5,8″
    • Risoluzione: 2.436 x 1.125 pixel
    • Tecnologia OLED, 458 PPI, HDR, battaglia proprio 2.000.000:1
    • Spazio incarnato DCI-P3, tecnologia True Tone
    • Luminosità max: 800 nit, 1.200 nit con HDR
  • SoC Apple A13 Bionic a 7 nm:
    • CPU esa-core
    • GPU quad-core
    • Neural Engine nato da terza discendenza
    • Machine Learning Accelerator
  • Tagli nato da memorie: 64, 256 e 512 GB
  • RAM: 4GB
  • Tripla culo:
    • Modulo prioritario: 12 MP, focale 26 mm, prima f/1,8, imparziale a sei rudimenti, OIS, 100% Focus Pixels
    • Modulo telefoto: 12 MP, focale 52 mm, prima f/2,0, imparziale a sei rudimenti, OIS, Focus Pixels
    • Modulo : 12 MP, focale 13 mm, prima f/2,4, imparziale a 5 rudimenti, bivacco visivo a 120°
    • Flash True Tone
    • Smart HDR nato da discendenza
    • Video 4K@60FPS a vantaggio di tutte e tre le fotocamere
  • Fotocamera :
    • TrueDepth per mezzo di 12 MP, prima f/2,2 4K@60FPS, slo-mo @120FPS 1080p
  • Batteria: 3.046mAh, fine a 4h parecchi nato da iPhone XS. Supporto a ricarica wireless Qi, ricarica fulmineo a 18 W (caricatore lesto con lavorazione)
  • Wi-Fi 6, LTE fine a 1,6 Gbps
  • Spatial Audio e certificazione Dolby Atmos
  • Nuovo chip Apple U1, basato sulla tecnologia Ultra Wideband, le quali garantirà al congegno una competenza parecchi precisa della propria ubicazione nello intercapedine (Attivo per mezzo di iOS 13.1 con )
  • Face ID perfezionato con sveltezza e /distacco nato da
  • Resistenza ad fare un buco nell’acqua e raschiatura IP68: fine a 4 metri nato da a vantaggio di 30 minuti
  • Dimensioni e pietra: 144 x 71,4 x 8,1 mm, 188 g

DESIGN E ERGONOMIA


Recensione iPhone 11 Pro: una dimostrazione incertezza 64GB cardine  bastano

Qui essere sopra pensiero potete proseguirsi la scheda pratica completa nato da iPhone 11 Pro, ha impressione riprenderla di nuovo condizione a vantaggio di condizione, poi concentriamoci sul e quegli aspetti le quali contano davvero nell’abitudine d’modo.

Una rovesciamento aperta la lavorazione nera – le quali caratterizza solo i nuovi iPhone 11 Pro – e rimosso il blocchetto nato da cartoncino le quali include adesivi, spilla a vantaggio di la SIM e manuali informativi, ci troviamo ad una presentimento nato da déjà-vu; il frontale nato da iPhone 11 Pro è preciso a quegli nato da iPhone XS, le quali a sua rovesciamento secolo preciso a quegli nato da iPhone X. Questa è in realtà la terza iterazione del lanciato a elegante 2017, il quale ha ricevuto qualche minima alterazione egli svista annata – per mezzo di strano all’asimmetria dei fori posti nella tratto scarso – e le quali nel 2019 viene differito .

Una rovesciamento compendio egli smartphone dalla scatola armonica possiamo presto rilevare l’dilazione nato da pietra e ricchezza e, a vantaggio di la anzitutto rovesciamento, abbiamo istantaneamente il nostro antico incontro per mezzo di il bottiglia culo satinato. Apple ha in realtà rivisto senza riflettere il confezionamento nato da iPhone e ha rimosso l’ampia buccia con plastica le quali anteriormente avvolgeva di fronte e dello smartphone, limitandosi in questo momento al derelitto bottiglia frontale. Si tratto nato da un dimezzamento della plastica utilizzata a vantaggio di questo e apprezzo questa accorciamento nato da sprechi.

Quest’anno Apple aumenta la preferenza nato da colorazioni altresì a vantaggio di il creazione per mezzo di display OLED; troviamo di sempre le classiche Grigio siderale, Argento e Oro, incertezza il 2019 sancisce altresì il principio della variabile Verde oscurità, oppure appartenente quella le quali abbiamo distinto. Il frontale resta di sempre tenebroso a vantaggio di tutte e 4 le varianti, quando la cromatura del bordura con acciaio si adatta alla del bottiglia satinato culo, creando una strano transizione le quali ci uscita a poco a poco dal tenebroso del frontale al incarnato distinto a vantaggio di il .

Recensione iPhone 11 Pro: una dimostrazione incertezza 64GB cardine  bastano

Il bottiglia satinato è realizzato per mezzo di un’ morboso a vantaggio di i dettagli; il logo della Mela è in questo momento posizionato al base dello smartphone ed è ottenuto da parte a parte una diversa dello preciso bottiglia, risultando lucente, spoglio di satinatura. Lavorazione le quali ritroviamo altresì nel taccuino tarchiato le quali in questo momento ospita le 3 fotocamere posteriori; la satinatura segue il bordura con entità e termina nato da spallata, poiché condizione l’completo tarchiato fosse nazione tagliato nato da , rivelando una incisione compiutamente lucida.

Qui trovano ospitalità le 3 fotocamere, ciascuna delimitata per mezzo di un spira con acciaio le quali riprende la del sequenza . Tutto ciò contribuisce a determinare un schema culo senza riflettere a meno che e le quali con defunto, rendendo il in tutto e per tutto parecchi , altresì al discernimento. Lo grado è abbastanza piazza per mezzo di intralciare le quali egli smartphone balli quando egli si usa poggiato sul , a aspetto nato da digitare solo nella tratto bassa, oppure nel luogo in cui si trova la tastiera. Abbiamo poi una più vecchio equilibrio, incertezza anche adesso completa.

In , il nato da iPhone 11 Pro è parecchi terso obbedienza ai predecessori, ammiccante altresì la allontanamento del logo iPhone e della iscrizione Designed by Apple con California, Assembled con China. Restano anche adesso quegli CE e dello smaltimento, questi si mimetizzano la scelta migliore per mezzo di la preferenza e risultano circa impercettibili. Pure il logo Apple, essendo parecchi nato da un equipaggiamento , risalta a meno che all’gusto, contribuendo alla presentimento nato da nettezza.

Del nato da iPhone 11 Pro si è discusso a lento nel corso di ultimi mesi. Trovarsi nato da di fronte allo smartphone fondato è tutt’altra affare obbedienza al giudicarlo derelitto sulla cardine dei primi render. Le differenze obbedienza al defunto sono parecchi marcate nato da come si potesse supporre con un antico baleno e questo iPhone 11 Pro – ammiccante la e la del bottiglia – ha sicuro maggior persona importante nato da come avessero i modelli dello svista annata.

L’ergonomia è circa invariata, pure dobbiamo con nota le quali l’dilazione nato da pietra rende senza riflettere a meno che effettivo l’uso ad una zampino con scenari complicati. Resta invece di immutata la presentimento nato da compattezza le quali si avverte nel con zampino egli smartphone; iPhone 11 Pro è un lingottino ameno per mezzo di con zampino e le quali infine si riempie nato da impronte al antico uso, giorno la spostamento del bottiglia lucente. Forse è altresì questo le quali in questo momento arriva la certificazione IP68 sino a 4 metri nato da .

DISPLAY E AUDIO


Recensione iPhone 11 Pro: una dimostrazione incertezza 64GB cardine  bastano

Con iPhone 11 Pro Apple uscita sul mercimonio una discendenza nato da tavola OLED. Lo chiama Super Retina XDR, una monogramma eventualmente un po’ eccessiva, incertezza le quali ci ricorda la figura nato da alcune caratteristiche con normale per mezzo di il ben parecchi caro Pro Display XDR. Per tenue parecchi del rischio nato da unito stand, iPhone 11 Pro offre un tavola con livello nato da azzeccare 800 nits nato da luminanza nel corso di l’uso all’slacciato e sino a 1.200 nits nel corso di la moltiplicazione nato da contenuti HDR10. HDR le quali viene irresponsabile dall’alto battaglia nato da 2.000.000:1, il in tutto e per tutto per mezzo di consumi ridotti del 15% obbedienza alla scorsa discendenza.

Tutti questi dati si traducono con un’abitudine d’modo le quali ha pochi rivali. La comprensibilità all’estrinseco è assoluta e la vista nato da filmati HDR risulta ameno e appagante. Ottimi altresì angoli nato da veduta e la modifica cromatica invisibile. È realmente concettoso ruminare nato da poter postulare qualcosa nato da parecchi dal display nato da unito smartphone, incertezza bisogna altresì accettare le quali il aggiornato tavola sminuisce il manufatto affare egli svista annata. Se messi a comparazione, schermi nato da iPhone XS e 11 Pro risultano fra ad essi, incertezza è pur di sempre ammissibile pregiare il aggiornato guglia nato da fulgore norma.

Recensione iPhone 11 Pro: una dimostrazione incertezza 64GB cardine  bastano

Tornano la tecnologia True Tone e Night Shift, quando ci saluta per l’eternità il 3D Touch, sostituito compiutamente dall’Haptic Touch. Chi proviene per mezzo di unito smartphone Android noterà alcuna discrepanza nell’modo, incertezza chi secolo ad adoperare le scorciatoie offerte dalla insistenza prolungata potrà le quali proseguirsi un po’ parecchi pigro e l’ ad alcune funzioni, poiché ad esemplare egli dislocazione del cursore insistenza sulla tastiera, la visualizzazione delle anteprime dei link e similmente rotta.

Purtroppo sembra le quali il 3D Touch abbia affare cane da presa accanto sviluppatori e cospicuo palese; sono poche le app con livello nato da sfruttarlo con tatto positivo (fra queste segnalo il scherzo nato da corse GRID, il quale vi permette nato da diversificare l’volume nato da acceleramento e frenata per mezzo di il 3D Touch), poi vece è stata sacrificata a vantaggio di uguagliare l’abitudine d’modo fra iPhone e iPad.

Ad un display eminente sono stati affiancati paio speaker nato da parimenti varietà. Il aggiornato insieme audio stereo surround – attestato Dolby Atmos – è di fatto con livello nato da un canto autorevole e avvolgente, le quali per mezzo di la presentimento nato da poter riconoscere per mezzo di attenzione la tendenza dei rumori riprodotti; ho indebolito per mezzo di una numero della sequela Dark su Netflix e il prodotto è nazione stupefacente. Ottimo altresì il ordine del stazza, con livello nato da restituirci un audio autorevole altresì al delle dimensioni compatte nato da iPhone 11 Pro. Segnalo oltre a questo le quali il bilanciamento fra speaker prioritario e involucro auricolare è nazione perfezionato e si percepisce alcuni fra le paio casse.

Recensione iPhone 11 Pro: una dimostrazione incertezza 64GB cardine  bastano

APPLE A13 E FACE ID

iPhone 11 Pro è basato sul aggiornato SoC Apple A13 Bionic, il quale migliora le impresa obbedienza ad A12 Bionic giù qualunque faccia, spoglio di tuttavia stravolgerne i fondamentali. Ci troviamo di sempre ad una CPU esa cuore per mezzo di 2 Core Lightning ad alte prestazioni a 2,66GHz e 4 Core Thunder a poco alto dispersione, una GPU quad cuore basata su forma proprietaria Apple e un Neural Engine nato da terza discendenza, octa cuore. Tutti questi componenti hanno ricevuto un dilazione nato da prestazioni valutabile nelle vicinanze al 20%, quando l’efficenza energetica del SoC è migliorata del 30%

Le prestazioni nato da Apple A13 Bionic restano superiori a quelle offerte per mezzo di tutti i principali concorrenti – tenue giù trovate i principali benchmark – e permettono ad iPhone 11 Pro nato da sussistere lesto e veloce con qualunque faccenda, altresì nei torneo parecchi intensi e esosi nato da risorse. Il principio nato da Apple Arcade ci permette nato da mettere al corrente presto alla nerbo l’disperato nato da tessitura Apple per mezzo di titoli nato da esimio ordine poiché Oceanhorn 2, il quale viene digerito spoglio di alcuna indecisione.

La portata a sistemazione dal SoC è tipicamente interesse altresì a vantaggio di l’attuazione nato da tutte le classiche applicazioni nato da Realtà Aumentata, incertezza altresì a vantaggio di l’ fondato nato da e , in questo momento reso densamente parecchi agevole altresì all’nazionale dell’app Foto nativa, grazie a ad iOS 13. A13 Bionic permette ad Apple nato da alzarsi di nuovo il squilibrio nei confronti dei concorrenti, i quali in questo momento dovranno essere promosso il 2020 a insidiare nato da azzeccare il aggiornato condizione nato da affare notare dalla casolare nato da Cupertino.

Punto nato da le quali continua a giovare altresì nel bivacco dell’ biometrica, vidimazione le quali Face ID si riconferma sussistere il miglior procedimento a vantaggio di constatare l’corrispondenza dell’ con tatto fluida e spoglio di interruzione. La sveltezza nato da sblocco aumenta grazie a ad iOS 13 e Face ID diventa un po’ parecchi accondiscente e con livello nato da riconoscerci altresì per mezzo di angolazioni a meno che rigide, pur raggiungendo la nato da quegli avere presente sugli iPad Pro, grazie a alla .

Nonostante ciò, si tratto ad ora dell’esclusivo insieme nato da facciale accettato altresì nel corso di le transazioni finanziarie; accostarsi alla vostra app nato da home banking, stipare i campagna Nome Utente/Password ed eseguire un ricompensa per mezzo di Apple Pay risultano densamente parecchi naturali e immediati obbedienza all’uso nato da purchessia sensore nato da impronte giù al display.

Segnalo in ultimo la figura del aggiornato chip Apple U1, pensato a vantaggio di lasciar correre all’iPhone nato da riconoscere con tatto parecchi precisa la sua ubicazione nello intercapedine. Al baleno questo è sfruttato laboriosamente derelitto per mezzo di AirDrop (per mezzo di iOS 13.1); puntando un aggiornato iPhone 2019 lato un gente provento corredato nato da U1, verrà giorno a questo congegno nel corso di il trasloco dei file. Probabilmente U1 sostituisce altresì il coprocessore della sequela M a vantaggio di come riguarda la collana nato da dati nato da corrente e gente anche adesso.

FOTOCAMERE


Recensione iPhone 11 Pro: una dimostrazione incertezza 64GB cardine  bastano

Con iPhone 11 Pro Apple si è concentrata prevalentemente sul beneficio nato da paio aspetti dello smartphone; fotocamere e . Cominciamo dal antico.

L’aspetto le quali salta presto all’gusto è la sistemazione preferenza per mezzo di Apple a vantaggio di i sensori Wide, Ultra Wide e Tele. Si tratto nato da un disusato posizionamento a triangolo, distinto con come l’esclusivo a poter lasciar correre ai 3 sensori nato da sussistere equidistanti fra ad essi e un circa assoluto dell’inquadratura nel passo per mezzo di una all’altra. Questo, legato alla calibrazione le quali appiana le differenze cromatiche e nato da bilanciamento del russo controrivoluzionario comunemente riscontrabili fra un sensore e l’gente, hanno consentito ad Apple nato da amministrare il passo per mezzo di una cam all’altra con tatto livrea e circa invisibile. Tutte e tre le fotocamere hanno la stessa deliberazione a 12 MegaPixel.

Per raggiungere ciò è stata altresì rinnovata l’interfaccia dell’app Fotocamera – a vantaggio di la anzitutto rovesciamento sin dai tempi nato da iOS 7 -, introducendo la denaro nato da ciò le quali stiamo inquadrando nel corso di l’uso della prioritario e nato da quella Tele. I dati le quali vediamo a scudo vengono altresì conservati – a contratto nato da aver l’ Acquisisci / di fuori dal compartimento nel menù Impostazioni – a vantaggio di 30 giorni, con ordine per mezzo di poter ritoccare l’inquadratura nato da e altresì indi egli aumento.

Arriva altresì la denaro nato da basare il denuncia nato da costituzione 16:9 senza intermediari dall’interfaccia nato da aumento e una modalità nato da acquisizione rapida dei . Ora basterà premuto il nato da aumento delle a vantaggio di notare un ; facendo unito swipe a dritta si continuerà a notare, quando per mezzo di unito a si attiva la modalità nato da aumento a scarica.

SPECIFICHE FOTOCAMERE POSTERIORI

Recensione iPhone 11 Pro: una dimostrazione incertezza 64GB cardine  bastano
  • Modulo prioritario: 12 MP, focale 26 mm, prima f/1,8, imparziale a sei rudimenti, OIS, 100% Focus Pixels
  • Modulo telefoto: 12 MP, focale 52 mm, prima f/2,0, imparziale a sei rudimenti, OIS, Focus Pixels
  • Modulo : 12 MP, focale 13 mm, prima f/2,4, imparziale a 5 rudimenti, bivacco visivo a 120°

Le tre fotocamere posteriori lavorano all’concorde a vantaggio di fiorire scatti nato da alta varietà con qualunque aspetto nato da folgorazione ambientale. Di giorno per giorno iPhone 11 Pro si riconferma sussistere una delle migliori scelte a vantaggio di il avere sulla punta delle dita e scatta ed è con livello nato da fiorire immagini con cui la vece HDR Smart esalta qualunque della spettacolo, offrendo di sempre la giusta orientamento altresì nei per contro lucore parecchi impegnativi.

Migliorano altresì le impresa con ciclo nato da zoom, grazie a all’punto di vista f/2,0 le quali accompagna il sensore destinato alla Tele. La talento nato da far prigioniero parecchi lucore si traduce con un della nato da questa punto di vista, in questo momento pronta ad attivarsi altresì con situazioni nel luogo in cui la lucore ambientale è perfetta.

Questo riduce il cifra nato da volte con cui iPhone 11 Pro deve suscitare allo zoom digitale sulla primaria. Ne guadagna la varietà degli scatti per mezzo di egli zoom 2x e la denaro nato da eseguire ritratti altresì per mezzo di a meno che lucore del dozzinale. Ricordiamo le quali in questo momento iPhone 11 Pro può accostarsi alla modalità raffigurazione altresì utilizzando la prioritario, poi si potrà anteporre l’punto di vista parecchi adatta con cardine al schema.

Ma la fede nuova è rappresentata dall’ della ultra grandangolo, dotata nato da un insieme nato da avvertenza della lussazione densamente positivo, pure tende ad appioppare un po’ i soggetti al base della spettacolo. Questa offre una varietà senza riflettere scarso obbedienza alle altre paio, con come è dotata nato da Focus Pixel, è stabilizzata e la sua punto di vista per mezzo di prima f/2,4 (necessaria sull’ultra-wide) le permette la stessa della cam prioritario.

La sua soprassello ci permette tuttavia nato da un terzo opinione le quali è replicabile con gente ordine e ciò contribuisce a ricambiare in tutto e per tutto il comparto fotografico nato da iPhone 11 Pro unito dei parecchi interessanti del mercimonio, nonostante che nessuna delle tre cam presenti una singola nota con livello nato da farla risaltare obbedienza alla competizione.

Come al dozzinale Apple avere sulla punta delle dita su qualità per mezzo di effetti wow; preferisce invece di allestire unito dei pochi moduli con cui qualunque è sinergica per mezzo di le altre. Ed è appartenente la talento nato da affannarsi similmente fra ad essi le quali permette ad iPhone 11 Pro nato da oscurare i limiti nato da qualunque unico sensore e nato da donare un comparto bilanciato e adattabile poiché si secolo anche adesso vidimazione.

MODALIT NOTTE

Con iPhone 11 Pro, Apple mette a il Neural Engine nato da terza discendenza a vantaggio di includere una modalità nato da aumento notturna le quali le consente nato da le differenze per mezzo di la competizione. Non derelitto Apple in questo momento si ritrova parecchi ad incalzare con questo area, incertezza al contrario, la deliberazione consiglio si presenta poiché una valida turno le quali esprime un appartenente ordine nato da decodificare scatti notturni, spoglio di a ciò le quali hanno proposto altri.

Anche con questo bivacco Apple decide nato da ritenere certificato ad unito dei capisaldi: ciò le quali l’ vede nel viewfinder deve sussistere come parecchi tifoso ammissibile alla conclusione. Ecco poi le quali nel corso di una notturna, l’orientamento dell’disegno cambia fondato agli occhi dell’, partendo per mezzo di una spettacolo parecchi scura, sino ad una parecchi luminosa e chiara. Tutto quegli le quali viene prigioniero è accurato e processato con pochissimi istanti.

La modalità oscurità si attiva quando iPhone 11 Pro rileva le condizioni adatte e ci offre una volta nato da orientamento le quali varia per mezzo di 1 secondo la legge a 30 secondi. Tempi superiori ai 10 secondi vengono proposti derelitto se egli smartphone è posizionato su un tripode, con ordine per mezzo di promettere un ordine nato da equilibrio principale obbedienza alla zampino libera. Possiamo in qualsiasi modo anteporre manualmente un purchessia break le quali ricada fra 0 (modalità notturna disattivata) e quegli limite proposto. La modalità oscurità è compatibile per mezzo di la grandangolo e quella (quasi certamente la poca lucore catturata è sussiegoso), quando possiamo usarla sia su quella prioritario le quali per mezzo di la Tele.

I risultati prodotti sono degni nato da considerazione e ci restituiscono il come parecchi ammissibile vicini alla ambiente. iPhone esalta immoderatamente qualunque origine nato da lucore rilevata, puntando di sempre a ritenere il come parecchi ammissibile la costanza cromatica della spettacolo. Ovviamente stiamo parlando nato da una modalità il cui è quegli nato da ricambiare parecchi ciò le quali egli è, poi aspettatevi scatti parecchi luminosi nato da come sia ammissibile riconoscere ad gusto manifesto. Tuttavia questo effetti è densamente e nel composito le notturne nato da iPhone 11 Pro sono bilanciate e densamente credibili.

La modalità oscurità permette poi ad Apple nato da andatura ad annullare l’unica fede debole nato da iPhone con bivacco fotografico.

SELFIE e SLOFIE


Recensione iPhone 11 Pro: una dimostrazione incertezza 64GB cardine  bastano

Il rinnovo del comparto fotografico riguarda altresì il sensore , il quale in questo momento passa anch’ a 12 MegaPixel e guadagna un’punto di vista grandangolo. Normalmente questa scatta a 7 MegaPixel mantenendo egli preciso bivacco visivo dei predecessori, incertezza è ammissibile adoperare tutti i 12MP nelle grandangolari.

L’incremento nato da deliberazione introduce altresì la denaro nato da notare con 4K a 60 fps e filmati con slow motion Full HD a 120 fps, chiamati slofie per mezzo di Apple. La varietà del comparto è in questo momento di più allineata a quella del comparto culo, a in tutto e per tutto tornaconto nato da una impareggiabile tessitura dinamica nel corso di le riprese dei .

Dal baleno le quali questa può accorrere tornaconto dalla figura dei sensori della TrueDepth Camera, resta la denaro nato da suscitare ritratti per mezzo di oggetti sfocatura; quest’annata da lui arriva un sesto chiamato Luce High Key B/N, pensato a vantaggio di determinare contrasti accentuati lessato e tenebroso.

VIDEO: 4K A 60 FPS SU TUTTE LE FOTOCAMERE

Tutte e 3 le fotocamere posteriori nato da iPhone 11 Pro sono con livello nato da notare filmati con 4K a 60 fps per mezzo di ampia tessitura cromatica e per mezzo di rinsaldamento definita cinematografica. La varietà dei filmati fa notare un aggiornato condizione nato da a vantaggio di il sommario non fisso, bivacco con cui Apple è anche adesso stata raggiunta dalla competizione.

La rinsaldamento gioca un posto precipuo quest’annata; i girati per mezzo di iPhone 11 Pro vantano una equilibrio eminente e pesa l’ dell’OIS nella ultra-wide.

Se si sceglie nato da notare a 30 fps (sia FHD le quali 4K), è ammissibile essere promosso con purchessia baleno per mezzo di una all’altra nel corso di le riprese. L’effetto è densamente buono con come permette nato da impoverire al la scelta migliore la transizione fluida per mezzo di un sensore all’gente e vi permette nato da sussistere creativi per mezzo di la regia sin per mezzo di presto. Ciò è ammissibile condizione si gira a 60 fps, poi ricordatevi nato da anteporre il sequenza rate parecchi congruo alle vostre esigenze. Personalmente tendo a favorire l’uso dei 30 fps e poter poi accostarsi a questa denaro.

Nel composito i girati per mezzo di iPhone 11 Pro possono sussistere con calma considerati poiché i migliori disponibili sul mercimonio; anche la nato da Zoom Audio, la quale permette nato da l’audio nato da una strano porzione quando si fa egli zoom su nato da esse. Insomma, Apple prende le ottime basi dello svista annata e le migliora per mezzo di la denaro nato da rovesciare HDR altresì con 4K a 60 fps per mezzo di tutte le fotocamere presenti sul telefono.


Note 10 Plus batte iPhone 11 Pro e P30 Pro nel confronto Foto per i lettori di HDblog




Samsung
29 Set


UN ANTIPASTO IN ATTESA DI DEEP FUSION


Recensione iPhone 11 Pro: una dimostrazione incertezza 64GB cardine  bastano

Tutto quegli sopraddetto sin è le quali un delle reali facoltà fotografiche nato da iPhone 11 Pro. In ciclo nato da prefazione Apple ha annunciato altresì la modalità Deep Fusion, anche adesso avere presente e con per mezzo di unito degli update le quali saranno rilasciati con autunno.

Si parla nato da una modalità nato da aumento compiutamente , con livello nato da fiorire a 24 MegaPixel le quali saranno rese possibili grazie a alla impegnativo corrispondenza nato da algoritmi nato da descrizione computazionale. A discrepanza nato da altri sistemi presenti, Apple ha sicuro le quali Deep Fusion andrà ad fare su qualunque unico pixel dell’disegno, pescando per mezzo di 9 sequenza (nato da cui unito a lunga orientamento) le quali verranno analizzati fondato dal Neural Engine. Il prodotto dovrebbe sussistere una le quali è chiamare ostentato. Ma a vantaggio di saperne nato da parecchi dovremmo attenderne il rilascio, come minimo con adattamento beta.

IPHONE DIVENTA PRO CON QUALCHE INCONGRUENZA

La questione le quali con si sono fatti alla prefazione nato da iPhone 11 Pro è parecchi le quali : qual è l’coefficiente le quali rende questo smartphone Pro obbedienza ad iPhone 11? La scheda pratica ci offre alcuni principio a vantaggio di poter fornire responso a questa questione ed è attendibile le quali questa giunga davvero anzitutto del simili annata.

iPhone 11 Pro rappresenta una adattamento migliorata nato da iPhone 11 similmente poiché iPhone XS egli secolo nato da iPhone XR. Solo le quali quest’annata il in tutto e per tutto diventa parecchi e individuabile a spallata d’gusto (a vantaggio di quale canto la monogramma XS dovrebbe indicarmi un provento impareggiabile nato da unito le quali utilizza XR? Forse a vantaggio di il affare le quali la S venga indi la R?); trovandoci alla monogramma Pro sappiamo nato da fra le mani il limite commissionario della gente nato da iPhone del 2019.

Recensione iPhone 11 Pro: una dimostrazione incertezza 64GB cardine  bastano

Probabilmente Apple avrebbe potuto allentare il discrepanza per mezzo di iPhone 11 introducendo qualche nota hardware a vantaggio di il Pro, poiché ad esemplare il connettore USB Type-C. Questo senza nessuno avrebbe consentito nato da azzeccare un ordine nato da parimenti a quegli nato da iPad Pro – per mezzo di cui in questo momento condivide appartenente il Pro -, giustificando il posizionamento su una cintura diversa.

Purtroppo – a vantaggio di ricchezze, condizione si guarda alla discussione dalla vista nato da chi acquisterà un iPhone 11 – le differenze fra i tre modelli sono realmente minime, incertezza questa rovesciamento tutte a tornaconto dei terminali parecchi costosi. Ricorderete in realtà le quali egli svista annata secolo appartenente XR ad donare una impareggiabile , quando in questo momento si tratto nato da una pregio dei Pro.

Anche il denso iPhone 11 Pro, in realtà, è con livello nato da donare un’ eminente con tresca alle dimensioni del ultimo e della talento della batteria, poiché avete potuto rilevare altresì nel batteria. Questa possiamo considerarla poiché una nota Pro, anzi che no?

BATTERIA

iPhone 11 Pro è armato per mezzo di una batteria per mezzo di 3.046 mAh, un movimento prima obbedienza ai 2.658 mAh del creazione le quali va a rimpiazzare. Tutto ciò contribuisce obbligatoriamente ad alzarsi pietra e ricchezza dello smartphone, incertezza si tratto nato da unito cambio fortemente fausto. D’altronde è quegli le quali tanti utenti chiedono per mezzo di età, una netta della capatina allo ricchezza diminuito, con grazia nato da una batteria con livello nato da portarli prontamente a elegante .

Apple ha infine accolto questa domanda e ora altresì il parecchi breve fra iPhone 2019 è con livello nato da un’ le quali si attesta nelle vicinanze alle 7 ore e nato da scudo ( variabili con cardine a fattori poiché ricezione, chirurgo, app con modo e densamente gente) con circa qualunque ambiente. Difficile postulare nato da la scelta migliore; ci troviamo ad un iPhone 11 Pro bilanciato nel denuncia dimensioni/ e ulteriori incrementi nato da ricchezza e pietra sarebbero stati controproducenti; allo nazione presente ci troviamo con una faccenda misura. Basti ruminare le quali iPhone 11 Pro pesa 13 grammi parecchi nato da un Galaxy S10 Plus e quando 8 grammi con a meno che nato da un Note 10 Plus, ambedue dispositivi per mezzo di ben altre diagonali e dimensioni.

Proprio corrispondenza questa discussione posso evocare un succinto racconto del mio antico influenza per mezzo di iPhone 11 Pro, il quale è nazione reso a meno che ameno appartenente dal pietra di fuori gradinata del denso nato da Apple. Venendo per mezzo di circa un mese nato da iPhone X, la anzitutto presentimento è stata densamente parente a quella nato da sussistere defunto ad un iPhone XR più facilmente le quali ad un nuovo di zecca creazione. Insomma, un messaggio per mezzo di controllo le quali mi ha affare torcere il nell’istintivo, incertezza le quali si è rivelato sussistere un ripiego imprescindibile a vantaggio di poter azzeccare il in questa misura agognato giorno per giorno nato da (per mezzo di il mio modo).


Apple iPhone 11: live batteria (3.100mAh) | Fine ore 21.20




Apple
24 Set


Tra le altre nuova introdotte su iPhone 11 Pro troviamo la figura del caricatore lesto per mezzo di 18W con lavorazione, con livello nato da addurre la batteria per mezzo di 0 al 50% con quasi 30 minuti e a quasi l’85% con un’in questo momento. Non si tratto eccome della deliberazione parecchi rapida fra quelle presenti sul mercimonio, incertezza è innegabilmente un gente movimento prima per mezzo di annunciare obbedienza a come a vantaggio di età dal caricatore per mezzo di 5W . Nessuna nuova per mezzo di annunciare, invece di, a vantaggio di come riguarda la ricarica wireless, la quale pare sussistere rimasta la solita a 7,5W. Segnalo nato da aver disattivato la vece nato da ricarica ottimizzata introdotta per mezzo di iOS 13, con come mi aveva lasciato tipicamente pasciuto a vantaggio di rotta del mio uso “irregolare” del telefono.

Questa vece è attiva nato da default su iPhone 11 Pro e principalmente blocca la ricarica una rovesciamento raggiunto l’80%, a vantaggio di farla insistere derelitto se l’algoritmo le quali la canone prevede l’avvicinarsi del baleno con cui vorremo adoperare egli smartphone. Ad esemplare, nel corso di la oscurità la ricarica verrà bloccata all’80% e sarà piega quasi 1 in questo momento anzitutto del vostro dozzinale sviluppo. Personalmente mi è capitato parecchi volte nato da proseguirsi egli smartphone onusto come avrei intenzionale, poi ho distinto nato da disattivarla.

Il comparto batteria nato da iPhone 11 Pro è poi promesso a pieni voti, grazie a ad un’ infine spoglio di compromessi e le quali trova rivali all’nazionale della stessa stessa tipo nato da provento. Non le quali questo strano sezione nato da mercimonio sia similmente popolato, al contrario.

POCHI CONCORRENTI PER DIMENSIONI/CARATTERISTICHE



iPhone 11 Pro, in realtà, è unito smartphone di fatto sguarnito nato da concorrenti con livello nato da impensierirlo. Ad ora, derelitto paio dispositivi possono sussistere considerati dei rivali con questa cintura, oppure Galaxy S10e (Recensione) e Pixel 3. Inserisco quest’disperato derelitto a vantaggio di totalità nato da , incertezza fra poche settimane il adatto quel certo posto sarà per mezzo di Pixel 4.

Entrambi i paio contendenti riescono ad donare egli preciso ordine nato da e egli preciso feeling nato da iPhone 11 Pro, massimamente condizione consideriamo il parecchi ultimo S10e. Quest’ultimo, in realtà, è proposto poiché una adattamento ridotta dei nato da tessitura Samsung e riesce ad iPhone 11 Pro giù aspetti quali il comparto fotografico, la varietà dei materiali utilizzati, il display, le casse stereo, il ordine nato da prestazioni e il sostegno nel lasso.

Certo, parliamo nato da dispositivi le quali condividono la stessa cintura nato da pregio ed è appartenente questo coefficiente a addurre un po’ nato da autocontrollo all’nazionale nato da un comparazione le quali, , vede iPhone 11 Pro tripudiare giù circa qualunque faccia.

Recensione iPhone 11 Pro: una dimostrazione incertezza 64GB cardine  bastano

CONNETTIVITA’

Apple ha avuto affanno nell’assumere l’disperato grado a vantaggio di come riguarda la connettività cellulare, e altresì questa rovesciamento ha distinto nato da ballare a tutti costi sul gran carro del 5G.

Scelta le quali ritengo sensata ed onesta; con un mercimonio con cui i diversi produttori si prendono a spallate a vantaggio di provare vergogna a documentare l’ ad conciliarsi unito smartphone 5G menomato (NSA) e spoglio di difesa, Apple ha chiaro nato da insistere ad abbandonarsi alla classica agguato 4.5G con livello nato da azzeccare sino a 1.6Gbps – stando ai dati ufficiali – grazie a al insieme nato da antenne MIMO 4×4 con livello nato da eseguire l’associazione nato da sino a 3 bande. Si tratto nato da una sveltezza concettoso per mezzo di azzeccare nel corso di l’modo ordinario, incertezza le quali ci permette nato da enumerare su un misura limite principale densamente alto e con fila per mezzo di quegli per mezzo di altri dispositivi presenti sul mercimonio.

Tutto ciò si traduce con un’ottima sveltezza nato da , quando a vantaggio di come riguarda la difesa del avvertimento ho trovato sostanziali differenze obbedienza a quella le quali avevo utilizzando iPhone XS Max. Per importanti nuova con questo bivacco ci toccherà applicarsi il simili annata, quando per mezzo di in questo momento possiamo accorrere dalla connettività Wi-Fi 6, a contratto nato da occupare un router compatibile e fila gigabit (affare sicuro rara).

Recensione iPhone 11 Pro: una dimostrazione incertezza 64GB cardine  bastano

In qualunque fatto parliamo nato da unito smartphone le quali svolge benissimo il adatto manufatto nato da telefono, grazie a ad un audio con involucro densamente danaroso e appagante, coadiuvato per mezzo di dei microfoni le quali sopprimono a avere necessità i rumori ambientali e lasciano diffondersi la vostra rumore spoglio di alcun inconveniente.

iPhone 11 Pro è quasi certamente l’disperato nato da tessitura 4G nato da Apple e la preferenza nato da attendere il 2020 può sussistere condannata appartenente questa rovesciamento. Trovo densamente parecchi fuorvianti le proposte dei produttori le quali portano sul mercimonio dei terminali 5G privi nato da sostegno integro alla connettività nato da discendenza; questo è totalmente un buon scontro sul lento meta a vantaggio di l’, con come ci si mette con saccoccia un congegno tenue parecchi le quali prototipale per mezzo di l’fantasma le quali possa confrontarsi per mezzo di le proposte del simili annata. Meglio affanno poi, e anteporre ciò le quali serve ora, quegli le quali potrebbe sussistere interesse con un futuro indeterminato.

CONSIDERAZIONI SU PREZZO E MEMORIA

Il sul pregio merita nato da sussistere con un daccapo a sé. Apple propone una variabile cardine per mezzo di 64GB al pregio nato da 1.189 euro, a vantaggio di essere promosso ai 1.359 euro nato da quella 256GB e i 1.589 euro del creazione per mezzo di 512GB nato da memorie.

Si tratto nato da un già sin dal 2017 (per mezzo di la sola soprassello del spacco per mezzo di 512GB, distratto al lasso) le quali quest’annata deve sussistere approcciato con tatto diversa dal dozzinale, alla lucore delle tante migliorie introdotte nel comparto diagramma e nella filosofia dei bagno proposti per mezzo di Apple.

Ecco poi le quali il spacco per mezzo di 64GB si presenta poiché un’ per mezzo di astenersi da a vantaggio di la maggior tratto degli utenti; si tratto nato da un spacco limitante, con livello nato da promettere un buon ordine nato da longevità del vostro compera sul lento lasso. Insomma, un orrendo scontro. Avere fra le mani un congegno con livello nato da liberarsi e nato da altissima varietà per mezzo di tutte e 4 le fotocamere presenti, nato da contenuti HDR con tatto eminente, nato da al limite i tanti titoli proposti per mezzo di un servigio poiché Apple Arcade e derelitto, a vantaggio di limitarlo per mezzo di un spacco nato da memorie inabile è una preferenza saggia, massimamente considerando l’scontro richiesto.

A chi pensa le quali un buon previsione iCloud possa frenare la faccenda, rispondo dicendo le quali ciò è realtà derelitto con tratto. L’upload dei file sul cloud è fulmineo e ciò può rivelarsi inevitabile appartenente nei momenti nato da maggior mancanza. L’esempio è se ci si trova con interruzione (massimamente all’), spoglio di una buona agguato Wi-Fi di sempre comprensivo. Trovarsi per mezzo di la memorie fiumana, impossibilitati dal rovesciare un , spoglio di la denaro nato da vuotare quell’ corrispondenza nato da mappe offline le quali può rivelarsi densamente interesse, è realmente frustrante; il perché e il percome evolversi con questa faccenda?

iCloud poi rappresenta spoglio di incertezza un procedimento positivo a vantaggio di archiviare e e renderli accessibili dagli altri dispositivi presenti nel vostro , incertezza potrebbe sussistere sussiegoso appartenente nel baleno nato da maggior mancanza.

Tutto ciò a vantaggio di definire affare? Semplicemente a vantaggio di confermare le quali il spacco per mezzo di 64GB dovrebbe sussistere con nota per mezzo di chi intende distinguere l’compera nato da un iPhone 11 Pro. Qualora questo quantitativo nato da memorie sia sussiegoso, pertanto è attendibile le quali i pochi – incertezza cruciali – aggiunti presenti sui modelli Pro siano similmente rilevanti a vantaggio di il vostro uso; quasi certamente fate tratto del palese a cui è ammutinamento questa variabile.

In quel fatto è ritenere l’compera nato da un iPhone 11 le quali, per mezzo di un pregio nato da nato da 839 euro a vantaggio di il spacco per mezzo di 64GB e 889 euro a vantaggio di quegli per mezzo di 128GB (parliamo poi nato da un taccagneria nato da 350 e 300 euro obbedienza all’iPhone 11 Pro per mezzo di 64GB), è con livello nato da offrirvi un’abitudine d’modo circa sovrapponibile, mantenendo inalterati i miglioramenti stile poiché la modalità notturna, la grandangolo, l’ migliorata e il sostegno e le prestazioni nato da Apple A13 Bionic.

Onestamente, a questo visita mi sento nato da mostrare il – poi iPhone XS – poiché un’turno per mezzo di ritenere condizione si vuole mettere in serbo qualcosa. Il adatto street price ha raggiunto picchi tipicamente bassi e i miglioramenti nel comparto fotocamere e batteria sono così evidenti per mezzo di ricambiare migliore un purchessia creazione 2019, altresì al del bel tavola OLED nato da cui è corredato (poi includo eppure iPhone 11 con questa nota), sopratutto condizione si intende suscitare un scontro nel lasso. E dimenticate Deep Fusion; altresì questa nuova arriverà derelitto sui nato da tessitura attuali. Applicazioni poiché Halide Neural Cam possono impegnare una striscia, incertezza avrete un’abitudine simile a quella blocco.

CONCLUSIONI

iPhone 11 Pro è un creazione a vantaggio di pochi, pensato a vantaggio di quella conchiglia nato da palese le quali anche adesso preferisce allineare nato da unito smartphone trattabile, incertezza le quali allo preciso lasso è intenzionata ad adottare alcun ripiego con termini nato da e . Quest’anno Apple riesce alla nel adatto parte nato da quegli le quali è a tutti oggetti un congegno le quali ricalca il posto ricoperto al adatto lasso per mezzo di iPhone 7: un provento dal tradizionale, reso parecchi recente per mezzo di nuove finiture e colorazioni, accompagnato per mezzo di un influente balzo in avanti con tanti aspetti stile. In questo ordine iPhone 11 Pro diventa il ben fondato congegno per mezzo di cui ostruire il nato da – già triennale – con del rinnovo del 2020.

Il bivacco fotografico è unito nato da questi aspetti stile, altresì grazie a al di sempre parecchi pieno uso degli algoritmi nato da Machine Learning. La calibrazione preferenza per mezzo di Apple a vantaggio di le notturne è eventualmente una delle parecchi bilanciate sul mercimonio; condizione volete più in là, potete farlo manualmente le tantissime app nato da fotografico, sfruttando l’ottima cardine realizzata per mezzo di iPhone 11 Pro. Ottima altresì la figura della cam grandangolo, le quali aggiunge una terza vista a vantaggio di chi è dozzinale studiare il mucchio dal viewfinder della sua .

Recensione iPhone 11 Pro: una dimostrazione incertezza 64GB cardine  bastano

Phone 11 Pro è un telefono le quali con potrebbero ritenere pedante, incertezza la ambiente è ben diversa e si deve andatura più in là il agevole . Le tante nuova hardware e software egli rendono unito smartphone ancor parecchi , con livello nato da contentarsi di più ai bisogni nato da una ancor parecchi larga nato da utenti, il in tutto e per tutto spoglio di lasciarlo pedibus calcantibus nel baleno del mancanza.

Non si tratto del provento congruo a chi cerca unito smartphone in profondità dai classici canoni, incertezza a chi cerca un convinto e per mezzo di cui originarsi a sport venatorio nato da nuovi scatti e prospettive, le quali trova un ideale aiutante condizione calato all’nazionale del adatto nato da software, accessori e altri dispositivi hardware, poiché Mac e iPad.

iPhone 11 Pro si rivolge ai possessori nato da iPhone XS, incertezza rappresenta un upgrade influente a vantaggio di tutti quelli le quali provengono per mezzo di iPhone 8 e precedenti, le quali candidamente vogliono addentrarsi nel mucchio della Mela per mezzo di il la scelta migliore – con misura – le quali questa ha per mezzo di donare.

VOTO: 9

VIDEO

(adeguamento del 30 settembre 2019, ore 17:56)