Android Auto VS Apple CarPlay: chi offre la conoscenza? | Web Agency Brescia
2512
post-template-default,single,single-post,postid-2512,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,no_animation_on_touch,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Android Auto VS Apple CarPlay: chi offre la conoscenza?

Android Auto VS Apple CarPlay: chi offre la  conoscenza?

Android Auto VS Apple CarPlay: chi offre la conoscenza?


La tecnologia corre lesto è un opinione il quale né vale per certo smartphone, smartwatch, notebook e affini difficoltà il quale abbraccia per tutta la vita in più tardi tutta una schiera in altri mercati consumer. Un evidente è il netto delle autoveicolo il quale si sta tecnologicamente evolvendo né sotto le armi il cassone, come l’ e la dilatazione dell’irrequieto, difficoltà all’intimo dell’abitacolo, mentre a farla sovrano sono ADAS e i sistemi in infotainment per tutta la vita più tardi connessi e integrati come i dispositivi il quale ci accompagnano nella , oppure smartphone.

Apple CarPlay e Android Auto sono i sistemi in interfacciamento più tardi utilizzati a bordura delle autovetture e sono a questo punto piu di 500 i modelli in autoveicolo a supportare questa tecnologia il quale, nelle ultime versioni, ci libera dai cavi riconoscenza alla connettività wireless. Andiamo per questo a farsi vedere uso è alterato nel strada del lascia il tempo che trova analizzando speditamente le ultime release dei sistemi in intrattenimento a bordura in Apple e Google.

INTERFACCIA E FUNZIONI


Android Auto VS Apple CarPlay: chi offre la  conoscenza?

Sia nel accidente in Apple CarPlay il quale per certo Android Auto le ultime versioni dei software hanno addentro delle migliorie importanti a piano in interfaccia. Per guadagnare questo limitato ci siamo avvalsi della in Hyundai il quale ci ha provvisto una Kona Hybrid ( noialtri provata a settembre) dotata in un cinematografico display 10.2 pollici in traverso caratterizzato una tipo altissima del quadro dei comandi e una reattività lo stesso buona difficoltà, principalmente, un esposizione in convenzione assolutamente cresciuto e esemplare per certo mettere al corrente a causa di chiarezza una delle differenze più tardi importanti i sistemi. Parlo del ridimensionamento e dell’adeguamento dell’interfaccia alla convenzione e alla risolutezza del display.

Con l’ultima interpretazione in CarPlay il quale, è ragionevole dirlo, si installa meccanicamente come l’appendice del vostro iPhone ad iOS 13, Apple introduce l’adeguamento istintivo alle diverse risoluzioni dei display delle autoveicolo compatibili. Questo significa il quale né avremo zone “morte” all’intimo dell’interfaccia e completamente verrà meccanicamente prolisso ai confini dello scudo privo di ma equivocare le immagini. Tutto ciò né accade come Android Auto il quale è vietato sui 16:9 e il quale, su un display cresciuto appena che quegli in Kona sfrutta separato una funzione del quadro dei comandi oscurando la parte eccedente.

Anche a causa di termini in atteggiamento e comodità le interfacce cambiano a causa di procedimento profonda. CarPlay introduce la Dashboard, finché Android Auto mantiene per tutta la vita le app attive a imbottito scudo appena che membro padrone difficoltà offre subito la circostanza in immaginare tutte quelle installate a causa di una forma in drawer.

Android Auto VS Apple CarPlay: chi offre la  conoscenza?

Tra le soluzioni preferisco la Dashboard in CarPlay il quale è a causa di sezioni principali: una sbarra funzioni e una “scrivania”. La sbarra è sul banda funesto e far mostra di l’quadrante, le indicazioni sulla tranello dati dello smartphone, un nota delle ultime tre app aperte a causa di piano cronologico oppure rimaste aperte a causa di background, e il per certo scorrere dalla Dashboard al delle app. La “scrivania” è a dritta e occupa a causa di effettività l’80% dell’interfaccia. Qui troviamo per tutta la vita una apertura come la visualizzazione delle mappe, un riquadratura come le indicazioni testuali per certo pervenire i punti d’dividendo e unico come i comandi per certo la armonia.

Bella l’ideale in questa Dashboard, disonestà il azione in né dare lavoro la circostanza in abusare mappe e indicazioni stradali in terze parti al dire la sua intimo. Sistemi in cabotaggio appena che Google Maps e Waze possono in ogni modo rappresentare utilizzati difficoltà né possono succedere le informazioni sulla Dashboard il quale sono “bloccate” sulle mappe Apple. Al ostile i controlli relativi ai player musicali si adattano e vengono sostituiti a causa di quartiere all’bordura utilizzata per certo esprimere la armonia a causa di quel batter d’occhio.

Come averne fin sopra i capelli su Android Auto né abbiamo la Dashboard difficoltà troviamo un’interfaccia il quale potremmo denominare app-centrica. Abbiamo un il quale contiene tutte le applicazioni compatibili e il quale possiamo scivolare come unico swipe . Alla quartiere in questo c’è la sbarra in cabotaggio il quale contiene una forma in home. Questo , una direzione premuto, bussare a tutte le porte all’ultima bordura aperta oppure all’nota delle applicazioni a seconda della schermata nella quale ci troviamo.

Su questa sbarra in cabotaggio troviamo in seguito l’icona dell’bordura aperta più tardi in , le indicazioni relative alle direzioni usiamo il , l’icona delle notifiche e il per certo accendere l’accompagnatore Google. Rispetto ad Apple Carplay apprezzo la circostanza in andare a letto a scorrere le notifiche perse richiamandole a scudo e per questo interagire particolarmente come a posteriori.

IMPOSTAZIONI E CONNESSIONE


Android Auto VS Apple CarPlay: chi offre la  conoscenza?

A piano in vincolo al organismo in infotainment né cambia zero. A la minoranza il quale né siate i fortunati possessori in un esempio in autoveicolo ecco compatibile come la interpretazione wireless in CarPlay e Android Auto (ecco lume come Ford Sync 4, ad ), , dovrete in ogni modo al amato annoso incavato. Una direzione collegato ciò smartphone alla cane da presa USB si attiva a causa di istintivo l’interfaccia dell’unico oppure dell’venturo organismo a causa di quartiere al organismo operativo del telefono collegato. Il transizione a quest’ultima è rapidissimo e a causa di pochi secondi si è pronti per certo sfruttarne tutte le comodità.

Una delle innovazione introdotte come la notizia interpretazione in CarPlay risiede nel azione in poter proseguire ad interagire come ciò smartphone è attiva l’interfaccia autoveicolo. L’infotainment e ciò smartphone agiscono per questo appena che consistenza compiutamente separate coloro. La stessa uso succede come Android Auto difficoltà né si tirata in una innovazione.

Android Auto VS Apple CarPlay: chi offre la  conoscenza?

Un’altra grossa varietà i sistemi è determinato dalla modalità in attacco alle impostazioni. Su Apple CarPlay abbiamo un franco e particolare in , preferibilmente sparuto a mentire il franco, difficoltà il quale permette in legale i principali parametri subito on-board. Tra questi troviamo altre innovazione appena che la modalità né contrariare, il quale disattiva compiutamente le notifiche, oppure la circostanza in scorrere dal sospetto piano a quegli abbronzato oppure in far stabilire a causa di autarchia al organismo quale sospetto usufruire a causa di quartiere all’orario e alla sfavillio attualità nell’abitacolo.

Android Auto VS Apple CarPlay: chi offre la  conoscenza?

Completamente vario l’approccio della interpretazione Android il quale, premendo sull’icona relativa alle impostazioni ci invita a proseguire le operazioni dallo smartphone. Qui né abbiamo la circostanza in stabilire sospetto piano oppure abbronzato difficoltà troviamo, appena che per certo CarPlay, la modalità né contrariare. In definitiva un organismo assolutamente la minoranza celere ed naturale.

Sicuramente riprodurre l’ introdotta Apple il quale permette in scorporare certi rudimenti dell’interfaccia per certo inserirli a causa di unico scudo complementare appena che appena che il cluster oppure l’HUD.

ASSISTENTI CHE FATICANO AD ‘ASSISTERE’


Android Auto VS Apple CarPlay: chi offre la  conoscenza?

Se c’è un atteggiamento su cui sviluppatori in i sistemi devono indubbiamente un’altra volta manipolare questo è quegli affezionato assistenti vocali. Il intervento è ora vago per quale ragione l’conoscenza fruitore né è un’altra volta come dei . Sia l’accompagnatore Google il quale Siri dovrebbero , a causa di unico quinta meta, succedere compiutamente l’interazione prontuario come il display e permetterci in causare completamente utilizzando solo i comandi vocali.

La realtà è il quale siamo un’altra volta notevolmente difficoltà notevolmente lontani dal poter ritenere impossibile compiutamente il touchscreen. Anche le operazioni più tardi importanti appena che l’ delle notifiche e l’interazione come né sono per certo zero semplici e sono afflitte per lo più problemi. Lentezza nelle risposte ai comandi, emergenza in concedere comandi ben precisi e una un’altra volta scarsa grandezza in “contenuti” su entrambe le piattaforme sono separato alcune delle lacune interrare. Colpa della linguaggio italiana, a causa di funzione anche certo, difficoltà resta in ogni modo un atteggiamento su cui manipolare e dirozzarsi.

Interazione a funzione CarPlay introduce in ogni modo piccole difficoltà utili innovazione relative a Siri e alla sua interfaccia. La innanzi riguarda la visualizzazione, la minoranza invasiva, il quale si attiva a causa di luminosità permettendo in ogni modo in proseguire ad squadrare le informazioni a scudo. La seconda è relativa all’accensione e riguarda i produttori in autoveicolo il quale possono subito infilare il “Ehi Siri” quelli supportati e riconosciuti subito dal microfono integrato nell’autoveicolo.

CHI VINCE?


Android Auto VS Apple CarPlay: chi offre la  conoscenza?

In compimento, conseguentemente aver indebolito i sistemi per certo giorni, posso mentire in favorire Apple CarPlay il quale, a causa di questa ultima interpretazione, offre stando a me un’conoscenza fruitore specialmente appagante. Dell’dilemma Apple preferisco il dell’interfaccia, la della Dashboard e la circostanza in cambiare alcune delle impostazioni subito dallo scudo attualità a bordura dell’autoveicolo. Non mi è piaciuto il azione in rappresentare obbligati ad usufruire le mappe Apple a causa di tutte le applicazioni integrate, appena che il almanacco, e nella Dashboard.

Passando ad Android Auto ho notevolmente il organismo in amministrazione delle notifiche e la notizia posizione il quale permette in ricevere attacco ad un nota delle applicazioni. Sicuramente risorgere, , la modalità in attacco alle impostazioni e l’adeguamento alle diverse dimensioni e risoluzioni dei display integrati nelle autoveicolo.

VIDEO

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.