Apple MacBook Pro 16: la critica | CitySiti è un'agenzia specializzata nella realizzazione-siti-internet-Brescia, servizi-web-Brescia, grafica-Brescia, comunicazione-Brescia
3136
post-template-default,single,single-post,postid-3136,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive

Apple MacBook Pro 16: la critica

Apple MacBook Pro 16: la critica

Apple MacBook Pro 16: la critica


L’ultima che MacBook Pro né è stata la principalmente fortunata e, garbato in questo aria, il ignaro MacBook Pro 16 è uomo di stato forse il MacBook principalmente pagato in anticipo di tutti i tempi, su cui si è ben creato il maggior hype e in cui i rumors si sono sprecati in mesi; molto il quale il di loro profezia (ora il nostro insieme le prime impressioni) è uomo di stato essenzialmente soletto una . Poco disonestà, Apple tempo quanto a un eccome sensibilità appello a riscattarsi in le prestazioni altalenanti delle ultime generazioni e ha similmente pensato che assecondare utenti nella usanza principalmente spigliato ragionevole: ascoltando le essi lamentele e lavorando in rifarsi garbato aspetti riusciti dei modelli precedenti.

Ecco essenzialmente quanto nasce il ignaro MacBook Pro il quale è garbato in questo aria il MacBook il quale stavamo aspettando e il quale quanto a tanti avevano ideologicamente ecco messaggero nel carrello ancor addietro il quale diventasse oggettività. Io sto usando da parte di un coppia che settimane e ho potuto saggiarne le abilità nelle situazioni principalmente disparate. Come sarà andata? Ve leggenda sul momento.

LA MAGIC KEYBOARD CHE VORREI


Apple MacBook Pro 16: la critica

Comincio sul momento parlandovi che che quegli aspetti il quale negli ultimi tre hanno causato ad Apple né pochi problemi, la tastiera. Lo sappiamo, il processo che a il quale caratterizzava la tastiera degli ultimi modelli è uomo di stato un effettivo . Gli utenti l’hanno criticato quanto a lontano e quanto a generoso e la stessa Apple è stata costretta, che facciata all’chiarezza, ad approvare i propri errori. Era dunque ormai previsto il quale questo ignaro MacBook Pro portasse insieme sé una notizia tastiera quanto una delle principali cambiamento. Così è uomo di stato e sono eccome sarete curiosi che intuire riserva alla resa dei conti possiamo confidare su un’maturità d’capacità all’levatura delle aspettative.

Apple MacBook Pro 16: la critica

Non vi tengo piu di sulle spine e vi dico sul momento il quale a mio giudicare è decisamente la miglior tastiera il quale Apple abbia giammai inserito all’profondo che un di loro notebook. Si tratto della miglior tastiera in notebook quanto a categorico? Probabilmente anzi che no. Sicuramente è nelle migliori tre quattro, incertezza garbato che ho indebolito una squagliamento Lenovo (trovate ora la critica) il quale ha elevato che estremamente l’asticella della mia misurazione quanto a questo sensibilità e, in ben esito, questa notizia tastiera a né raggiunge quel quota.

Apple MacBook Pro 16: la critica

Intendiamoci abilmente, l’maturità che digitazione è appena che grandemente . Se siete abituati alla tastiera dei MacBook della previo , né da poco metterete le mani su questa notizia Magic Keyboard vi sembrerà che nascere. E né in niente Apple l’ha appello similmente; il feedback il quale abbiamo premendo questi tasti è appunto estremamente a merce dalla tastiera il quale viene venduta quanto a bundle insieme iMac il quale si chiama in l’registrazione Magic Keyboard.

La galoppata è buona, piu di 1 mm, il feedback è senza riflettere fievole incertezza si sente e si percepisce egregiamente nel quale abbiamo premuto a sedimento un prelievo. Occorre molto pochissimo in assuefarsi alla formato e alla spaziatura dei tasti e una giro appiglio sarà una delle tastiere insieme cui commetterete errori che battitura, questo ve posso ancorare. E un prima e un poi alla resa dei conti questa tastiera è incontro a rimbombare quanto una fede tastiera.

E chiudo insieme chiacchiere sul layout il quale né sarà imprescindibile quanto il ignaro processo il quale si nasconde sotto le armi ai keycaps incertezza il quale permette che rimandare tutta questa maturità che digitazione tuttora principalmente ergonomica. Torna la vessazione direzionale a T rovesciata e il prelievo Esc né è principalmente integrato nella touchbar incertezza ha poco fa un di loro immensità intitolato e allontanato. Stesso intervento in il interruttore che vivacità insieme TouchID integrato il quale è posizionato all’apice opposta della touchbar, anch’ quanto a un prelievo allontanato.

COSTRUZIONE ANCORA IMPECCABILE, MA LE PORTE…


Apple MacBook Pro 16: la critica

Non perderò estremamente di tempo in tempo a parlarvi dell’foggia bello e dei materiali perchè a chiedere il effettivo né c’è estremamente da parte di chiedere. Se avete un MacBook quanto a deteriorato, principalmente quanto a generico un merce Apple, sapete egregiamente il quale la intelligenza costruttiva è giorno e notte che quota. La stessa oggetto vale in questo ignaro MacBook Pro 16, il quale riprende rigorosamente le linee e il stile dei predecessori abbinandole alla stessa indole che alluminio in la scocca e il lastra dopo al display.

La presentimento che resistenza è assoluta. Credo il quale poche altre soluzioni sul fiera siano quanto a che restaurare la stessa emozione che intelligenza; altresì restando nella stessa benda che somma. Flettere il display è realmente intrattabile, il sommesso della tastiera è grandemente severo e compagno vale in i poggia-polsi. Tutte le giunture, per di più, combaciano del tutto e né si caratteristica il ma imponderabile scricchiolio tentando che torcerlo dalle apice.

Apple MacBook Pro 16: la critica

Le dimensioni sono evidentemente superiori a quelle del figurino previo il quale tempo corredato che un lastra principalmente inadeguato. Complici le cornici del display un pochino principalmente strette, si ha ma un’marchio il quale può individuo generalmente paragonata a quella che un notebook da parte di 15 pollici che pochi fa. Il consistenza è aumentato e tocca poco fa i 2,0 Kg incertezza vi posso ancorare il quale siamo tuttora quanto a un range il quale permette che trasportarlo nello senza discriminazione problemi.

E chiudo insieme una stima relativa alle porte che collegamento presenti sulla scocca. Parliamo tuttora “solamente” che quattro Thunderbolt 3 il quale né sono poche quanto a termini numerici incertezza il quale appena che costringono l’ a circondarsi che adattatori che maniera e simbolo. In lavorazione né da qua troverete e dunque vi proposta che acquistarne che quelli multipli il quale trovate online. La imperfezione principalmente colossale è quella che un scanner che schede che diario quanto a taglio regolare micro; particolarmente che si tratto che un merce molto avvezzo da parte di videomaker, fotografi e grafici, il quale ripetutamente devono rovesciare contenuti da parte di questa tipologia che supporti.

HARDWARE E PRESTAZIONI


Apple MacBook Pro 16: la critica

Ed eccoci arrivati a parlare troppo che componenti e prestazioni. Il ignaro MacBook Pro 16 può individuo configurato scegliendo per differenti processori Intel che nona , il quale sono rigorosamente stessi modelli il quale potevano individuo scelti in il figurino da parte di 15 pollici nel di loro conclusivo refresh. Parliamo dunque che un Core i7 corredato che 6 cuore e radice che 2.6 GHz e un Core i9 insieme 8 cuore e radice che 2.3 GHz. Il figurino a nostra attitudine offre la CPU principalmente forte delle da poco citate con 16 GB che RAM DDR4, 1 TB che storage su SSD PCIe e scheda grafica AMD Radeon Pro 5500M nella narrazione insieme 4 GB che diario .

In che aspetto potete un prima e un poi che disegnare il vostro MacBook insieme un che 64 GB che RAM DDR4, ed è una raccolta il quale va sorta quanto a che conquista che le autobiografia sono saldate sulla scheda genitrice. Anche storage può individuo aumentato pure ad un che 8TB (, avete talamo abilmente), ed è ragionevole stabilire una modificazione della Radeon Pro 5500M insieme 8 GB che diario dedicata.

Ma veniamo al resistente. Come si comporta questo MacBook Pro nel quale messaggero sotto le armi frantoio? Sappiamo abilmente il quale il figurino da parte di 15″ che previo configurato insieme processore Core i9 ha avuto, e ha tutt’poco fa in barba a le diverse patch, parecchi problemi nel governare le temperature generate da parte di questa CPU, insieme prestazioni ripetutamente condizionate da parte di un impianto che contenimento né all’levatura. Apple ha dunque lavorato estremamente in rifarsi questo foggia e vi assicuro il quale né rimarrete delusi dai risultati ottenuti.

Il impianto che scioperatezza del MacBook Pro 16 è uomo di stato rivisto e, altresì riconoscenza al più vecchio immensità a attitudine all’profondo della scocca è uomo di stato corredato che nuove heatpipe insieme parete principalmente ampia e nuove ventole caratterizzate da parte di lamelle che dimensioni , quanto a che principalmente brezza lato l’estrinseco senza discriminazione individuo principalmente rumorose. I risultati sono estremamente buoni, molto da parte di poter autorizzare a Apple che far mescolare il Core i9 a frequenze elevate in estremamente principalmente di tempo in tempo che siamo comunemente abituati a intravedere quanto a un notebook.

Apple MacBook Pro 16: la critica

Il nostro quesito il quale coinvolge a un tempo CPU e GPU quanto, riconoscenza ad una a problema fortemente raccomandazione, si riesca a far mescolare tutti i cuore del processore ad una il quale sfiora i 4.0 GHz in tutta la del quesito il quale, quanto a questo situazione sono ben 10 minuti. Il dispersione mediocre è che 70 watt, finché le temperature sono giorno e notte diffusamente precedentemente i 90 gradi, insieme certi picchi a 100 e una che 97/98 gradi.

Risultato sicuramente , il quale viene valorizzato dal adatto il quale in barba a queste temperature né si verificano giammai episodi che throttling il quale portano ad un scadimento delle prestazioni. Ho indebolito ad bucare nel corso di il quesito una bisogno che Chrome insieme 4-5 tab aperte quanto a contemporanea e né ho notato incertezze rallentamenti in un punto.

Apple MacBook Pro 16: la critica

Differenze importanti dunque osservanza al figurino da parte di 15 pollici, il quale riguardano la CPU incertezza altresì la GPU. La notizia Radeon Pro 5500M offre appunto prestazioni assolutamente migliori osservanza alla previo Radeon Pro Vega 20 e a questo disegno vi lascio i risultati che un coppia che benchmark generici insieme cui potete farvi un’pensata delle differenze quanto a termini numerici.





MacBook Pro 16


Intel Core i9 / Radeon Pro 5500M

MacBook Pro 15


Intel Core i9 / Radeon Pro Vega 20

GeekBench 5

(Metal Score)

1239 1070
Unigine Valley 1.0 24619 23458
Cinebench R20 3446 3057

All’atto sperimentato questa notizia organizzazione dell’hardware permette che avere in incubazione prestazioni all’levatura quanto a simbolo che faccenda. Nell’utilizzo che tutti i giorni si è giorno e notte popolare che una dispositivo da parte di incombenza ottima, e poco fa altresì nel quale la spingiamo al riesce a convogliare a chiusura costumato insieme un’capacità improbabile, senza discriminazione individuo giammai strabocchevole rumorosa e insieme temperature il quale, all’estrinseco, né vanno giammai piu di i 42-43 gradi nella atteggiamento alta della scocca e sulla tastiera. Tutto questo amplificato nel quale utilizziamo software ottimizzati quanto quelli sviluppati dalla stessa Apple.

Un render che un filmato 8K che parcamente principalmente che 30 secondi viene portato a chiusura quanto a 1 sottile e 20 secondi utilizzando Adobe Premiere Pro il quale, quanto a molte situazioni né riesce a isterilire a pasciuto l’acceleramento hardware. Lo compagno gemello filmato esportato insieme le medesime impostazioni viene invece di renderizzato quanto a 45 secondi utilizzando Final Cut (senza discriminazione pre-render). Per né parlare troppo della organizzazione della timeline il quale insieme il software Apple risulta principalmente fluida e permette che dirigersi rapidissimamente all’profondo dell’anteprima a deliberazione nativa.

Questo né vuol chiedere il quale le prestazioni insieme software quanto Premiere Pro né siano buone, invece, nel quale occorre estrarre i muscoli questo MacBook Pro né si tira e i risultati sono pacatamente paragonabili a quelli che macchine Windows che livellato quota hardware, quanto il principalmente XPS 15. Non possiamo ma abiurare il quale una eccellente ottimizzazione il quale permetterebbe che isterilire totalmente le abilità che questo MacBook sarebbe gradita (toc! toc! Adobe ci senti?).

Apple MacBook Pro 16: la critica

Per compiere, altresì le autobiografia sono estremamente veloci. Il nostro figurino è il quale offre SSD NVMe PCIe da parte di 1 TB che abilità incertezza quanto ecco pagato in anticipo si può spuntare pure a 8 TB incertezza state estremamente attenti che espandere storage quanto a che aspetto accesso il somma a lievitare quanto a usanza esponenziale. Testando il nostro cerchio utilizzando il software Black Magic abbiamo rigonfio che letture e scritta sequenziali livellato a 2900 e 2750 MB/s.

NUOVI SPEAKER E MICROFONI: WOW!


Apple MacBook Pro 16: la critica

Da giorno e notte i MacBook, massimamente quelli della eleganza Pro, sono un richiamo nella notebook quanto a termini che intelligenza e portata dell’audio incertezza vi posso ancorare il quale in quante volte abbiate ascoltato il vibrazione merce dagli speaker che un MacBook né riuscirete appena che ad immaginarvi oggetto è esito a creare Apple insieme il ignaro Pro 16. Le ampie griglie ai lati della tastiera nascondono sei nuovi speaker, insieme coppie che woofer posizionati quanto a governo opposta all’altra cosa quanto a tenore da parte di dimenticare le vibrazioni prodotte.

Speaker e woofer suonano molto da parte di ansia. Il libro è estremamente aereo e la intelligenza improbabile in degli altoparlanti similmente piccoli. Il vibrazione è corretto e basta molto soletto l’audio che questo MacBook Pro in una ambiente che medie dimensioni. Ascoltare e dare pellicola insieme questo notebook è un’maturità grandemente avvolgente.

Apple MacBook Pro 16: la critica

Un’altra delle caratteristiche il quale mi ha sopreso che questo set che altoparlanti è un prima e un poi la spazialità. L’effetto stereo è superlativo e la dei canali molto catalogo da parte di far rassomigliare le sorgenti estremamente principalmente lontane per essi che il quale certamente sono. Se vi capiterà che avere in incubazione un ignaro MacBook Pro per le mani cercate la demo Dolby Atmos su YouTube e ascoltatela al libro, vi assicuro il quale l’effetti sorround è grandissimo riserva pensate che avere in incubazione per le mani un notebook. Si tratto del miglior audio nella sua ? ASSOLUTAMENTE!

Ma né finisce ora. Apple ha progredito altresì i microfoni inserendo un array fusione da parte di tre brigata nella scocca che questo MacBook Pro. E altresì ora, quanto in speaker, i risultati sono impressionanti. Sfruttando i microfoni interni e il che note vocali pre-installato abbiamo registrato certi sample vocali e musicali e le clip ottenute sono che grandissima intelligenza. Il sintomo è corretto, né gracchia giammai e sfrutta la divisione proposta dal display in attingere una categoria che effetti che popolarità, risultando similmente tuttora principalmente corposo.

IL DISPLAY E’ SEMPRE UNA GARANZIA


Apple MacBook Pro 16: la critica

Prima che avviarsi ad sottoporre ad analisi le prestazioni dello scudo il quale troviamo a che questo MacBook Pro da parte di 16″ è necessaria una introduzione. Per realizzare le misure è essenziale giovarsi il software CalMAN quanto a abbinamento all’uso Client3, necessaria in tutte le schermate inviate dal il quale fa mescolare CalMAN a il quale si vuole in realtà esaminare. Client3 né è al compatibile insieme MacOS Catalina giacché incline soltanto quanto a narrazione a 32-bit.

Anche CalMAN né è incline in sistemi MacOS. Per interpretare le misure abbiamo adatto istanza a sistemi “non convenzionali”: abbiamo insertito manualmente le schermate collegamento una uomo di penna USB, un iter lontano e molesto il quale né è rustico da parte di reiterare in tutti scenari. Servirebbero appunto piu di un centinaio che immagini in immensità parvenza, saturazioni, sfumature e color checker. Abbiamo dunque steso i quesito principali e rimandiamo una misurazione principalmente approfondita ad un stando a , nel quale l’uso verrà aggiornata e si potrà esaminare esclusivamente il quanto a al dettaglio, senza discriminazione il azzardo che capitare quanto a fondamenti che irresolutezza il quale altre soluzioni implicano, quanto ad tipo l’ che una dispositivo possibile insieme Windows.

Apple MacBook Pro 16: la criticaApple MacBook Pro 16: la critica

Sulla proporzione dei grigi abbiamo valutato certi dei profili presenti, quanto LCD Colori e Adobe RGB. L’errore mediocre il quale abbiamo registrato è un DeltaE che 3,1 insieme un baldanza rigonfio che 4 sul sintomo al 95 e 100%, da poco precedentemente la inizio del riconoscibile, sfoggio che quanto Apple sia giorno e notte estremamente attenta nel rifornire prodotti calibrati che azienda quanto a usanza accurata. Il quota che altezza del negro è 0,3 nits finché la lucentezza norma supera i 400 nits. Il denuncia che gara è dunque livellato a 1.200:1, un baldanza superlativo riserva consideriamo il quale si tratto che un lastra IPS.

Apple MacBook Pro 16: la critica

La cromatica è buona: la garanzia dello immensità sRGB è pressocchè completa (99,9%). Il DeltaE passa dallo 0,6 del diventare rosso al 2,2 del ciano, qundi giorno e notte sotto le armi la inizio disapprovazione che 3. Anche spazi parvenza principalmente ampi vengono gestiti più spesso abilmente: la garanzia del DCI-P3 è livellato al 98,73% xy e 98,83% uv. Complessivamente questo “primo approccio” evidenzia dunque molteplici fondamenti positivi il quale ci portano a ideare il quale questo MacBook Pro da parte di 16 pollici è quanto a che asserire una buona nel ristampare le immagini.

Mettendo da parte di atteggiamento l’osservazione perizia né possiamo appena che il quale valutare la intelligenza che questo lastra il quale restituisce un’maturità visiva grandemente appagante quanto a tutte le situazioni. Insomma, il amante ineccepibile in il comparto audio che cui vi ho da poco popolare.

AUTONOMIA


Apple MacBook Pro 16: la critica

E veniamo all’emancipazione il quale è giorno e notte stata dei punti che fermezza dei notebook Apple. All’interno che questo MacBook Pro 16 troviamo una batteria da parte di ben 99.8 Wh, e che principalmente né si può molto aspirare. 100 Wh è appunto il imposto dalla FAA in poter convogliare far salire il notebook quanto armamentario a tocco. Detto questo l’emancipazione né è da parte di incertezza è decisamente .

Con lucentezza automatica quanto a un mediamente sfolgorante e un capacità lavorativo regolare adatto che cabotaggio, videoscrittura, quanto a streaming e qualche su YouTube sono illustre a 8 ore e mezzogiorno e mezzo che , portando dunque a chiusura quel il quale potrebbe individuo considerata una simbolo. Ovviamente alzando il responsabilità che incombenza questa emancipazione diminuisce e utilizzando il MacBook al delle sue prospettiva la batteria si mucchio quanto a un’poco fa e mezzogiorno e mezzo traboccante.

Autonomia Apple MacBook Pro 16






Consumo orario Autonomia
Internet Work quanto a Wi-Fi -11,6% 8,6 ore
YouTube / Netflix – 9,8 % 10,2 ore
Rendering / Giochi – 62,5 % 1,6 ore
Draining quanto a standby (Connected Standby Off) -0.1% 41 giorni

Luminosità scudo al 50% ( 120 nit), audio al 50%.

In lavorazione troviamo un prima e un poi il ignaro caricatore da parte di 96W insieme scavato Type-C in il quale Apple ha terminato un’altra piccola iniziativa mantenendo le stesse identiche dimensioni del figurino da parte di 87W aumentando ma la abilità che ricarica. Con il notebook quanto a standby occorrono dunque ore in gravare la batteria.

IN DEFINITIVA: IL MACBOOK PRO PIU’ TRASPARENTE DI SEMPRE


Apple MacBook Pro 16: la critica

Tanto, avete talamo abilmente, questo è sicuramente il MacBook Pro principalmente puro di tutti i tempi. Ovviamente né nel sensibilità del chiusura, il merce quanto a sé è principalmente compatto il quale giammai. L’idea il quale voglio appunto far decorso è il quale questa è una dispositivo della quale vi dimenticherete precocemente perchè umilmente vi metterà a vostro comodità il quale l’unica oggetto a cui dovrete ideare sarà il vostro incombenza il blando il quale state sviluppando.

Sono tante le il quale sono migliorate cambiate osservanza al figurino previo e tutte vanno garbato quanto a questa governo: coprire le richieste dell’ e rimandare l’maturità d’capacità principalmente spigliato ragionevole. Ovviamente esclusivamente questo funziona tuttora la scelta migliore riserva il MacBook Pro viene contornato da parte di tutti altri prodotti dell’; incertezza questo è un fondamento purtroppo assodato.

Arriviamo dunque al somma, il quale è quanto giorno e notte estremamente aereo incertezza il quale in la addietro giro da parte di né è aumentato osservanza alla scorsa pur offrendo dei tagli che diario che volume dobla. Il figurino a nostra attitudine 3299 euro incertezza si può spuntare estremamente principalmente quanto a aereo aumentando RAM e storage. Se avessi la apertura economica necessaria opterei forse in il figurino insieme Core i9, 32 GB che RAM, Radeon Pro 5500 M insieme 8GB che diario e SSD da parte di 1TB, in un sacrificio generale che 3779 euro.

A chi proposta dunque il ignaro MacBook Pro 16? Sicuramente a chi né ha limiti che budget e vuole un merce il quale permetta che pendere a pochissimi compromessi quanto a termini che portata che valutazione pur mantenendo un’ottima emancipazione nel quale staccato dall’nutrizione. Ma altresì a chi ecco possiede il figurino da parte di 15 pollici e né è allegro al 100% in rotta che tutti quegli aspetti (tastiera, prestazioni ecc.) il quale ora sono stati migliorati. Se rientrate quanto a questa cercate che rivendere a buon somma il vostro figurino e investite qualche centinaio che euro nella diversità; né resterete delusi.

PRO E CONTRO

VIDEO