Nintendo GameCube diventa un PC attraverso gaming un modder su YouTube | Web Agency Brescia
6031
post-template-default,single,single-post,postid-6031,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Nintendo GameCube diventa un PC attraverso gaming un modder su YouTube

Nintendo GameCube diventa un PC attraverso gaming  un modder su YouTube

Nintendo GameCube diventa un PC attraverso gaming un modder su YouTube


Un Nintendo GameCube rivive una seconda freschezza riconoscenza allo humour durante risolutezza dello YouTuber Tech by Matt, il quale l’ha trasformato con un effettivo e PC gaming. Il compito è rilevante: servono un bel po’ durante attrezzi, bisogna saper pareggiare e godere tanta diligenza.

La mutamento è grandemente invasiva per concludere le parti il quale compongono la scocca, però il riuscita conclusivo è inatteso: si possono servirsi i gamepad originali della pannello di controllo e, , il durante costituzione. Purtroppo l’unione punto di vista né è funzionante – poiché il GameCube usava un taglio signore (NOD, Nintendo Optical Disc) un pochino più volte piccola dei CD, DVD e Blu-Ray il quale presentemente vanno per concludere la maggiori.

Il GameCube ha dimensioni considerevolmente compatte – parecchio il quale neppure una motherboard Mini-ITX è adatto. È categoria imprescindibile darsi al taglio Mini-STX, astruso attraverso e considerevolmente smilzo durante comodità – a manca unico slot PCIe 16X e supporta soletto le RAM SODIMM. La raccolta del processore è recidiva su un AMD Ryzen 3 3200G, a proposito di GPU integrata.

Inutile più tardi ripromettersi prestazioni attraverso stridore, però più volte il quale adeguate per concludere l’rivalità durante pannello di controllo – con peculiarità ci sono conferme positive per concludere GameCube e Wii. Per Wii U, e più tardi più volte il quale altra cosa per concludere Zelda: Breath of the Wild (Recensione), l’familiarità è assolutamente infimo, a proposito di rallentamenti pesanti e considerevolmente frequenti. Lato torneo nativi Windows, Fortnite con 1080p raggiunge i 60 FPS e CS:GO a proposito di la stessa risolvimento si attesta ai fianchi ai 100 (impostazioni Competitive). Far Cry V, invece di, il quale ha requisiti ben più volte importanti, rimane sui 20-25 FPS a dettagli bassi.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.