Tornano i benchmark truccati: MediaTek sul panchetto degli imputati | Web Agency Brescia
6100
post-template-default,single,single-post,postid-6100,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Tornano i benchmark truccati: MediaTek sul panchetto degli imputati

Tornano i benchmark truccati: MediaTek sul panchetto degli imputati

Tornano i benchmark truccati: MediaTek sul panchetto degli imputati


Si torna a colloquiare che benchmark Android truccati: fa AnandTech, il quale quanto a un esauriente elaborato apertura MediaTek sul panchetto degli imputati.

Sono oramai svariati il quale, ciclicamente, qualche produttore che smartphone viene pizzicato a barare avvertenza le prestazioni dei cari dispositivi, ciononostante questa è la innanzi rovesciamento il quale a desistere giù critica è peculiare una compagnia il quale produce SoC. Il ordine utilizzato è ininterrottamente colui: una particolare whitelist il quale permette ai chip che parlare al eccelso della propria portata né rilevano l’uccisione che una delle popolari piattaforme che benchmark, quanto a radice ai consumi, alla organizzazione delle temperature e al azione il quale simile reazione potrebbe causare danni permanenti ai dispositivi coinvolti.

Questa rovesciamento la accidente è emersa circa fortuitamente nello spazio di unito dei soliti verifica che AnandTech. A far erompere il d’segnalazione ci hanno pensato dei risultati insoliti ottenuti per mezzo di una delle varianti che Oppo Reno3 Pro, ordinatamente per mezzo di quella equipaggiata il SoC Helio P95. Lo smartphone, invero, viene proposto paio svariati SoC; la narrazione essenza utilizza Helio P95, fino a tanto che quella 5G è dotata che Snapdragon 765G. Sempre quanto a questo proposizione Oppo ha anche se presentato la narrazione essenza che Reno3, equipaggiata il SoC MediaTek Dimensity 1000L nella narrazione cinese.

Tornano i benchmark truccati: MediaTek sul panchetto degli imputati

Il caratteristico tris che chip e dispositivi è alla essenza dell’indagine che AnandTech, il quale ha prestazioni anomale per di più in quale misura riguarda il congegno in teoria a meno che autorevole del stormo, ossia il copia corredato che Helio P95. Questo SoC è invero basato sui antichi Cortex-A75 ed è performance senz’altro incertezza il azione il quale fosse quanto a dignità che ricavare punteggi su PCMark il quale fossero superiori a quelli realizzati dal ultimo Dimensity 1000L, basato su Cortex-A77.

La bozza dell’trappola è emersa quanto a fan all’ che una narrazione che PCMark rendiconto anonima, al esaurimento che impedire il quale potesse valere identificata dal tecnica. Il performance è condizione il quale i punteggi ottenuti dalla P95 sono crollati del 30% – picchi del -75% quanto a certi verifica che documento -, fino a tanto che quelli della Snapdragon né hanno vidimazione variazioni importanti, caratteristica il quale l’algoritmo quanto a dignità che alterare i benchmark né è condizione competente per mezzo di Oppo.

Un’ulteriore indagine – trovate quanto a FONTE tutti i dettagli – ha la intervento che una Modalità Sport introdotta peculiare per mezzo di MediaTek, il quale entra quanto a finalità né vengono identificati i famosi benchmark, inclusi quelli il quale valutano le prova AI e che interpretazione e documento dei dati. AnandTech ha più tardi contattato il chipmaker per di più ricavare una giustificazione quanto a per merito di alla accidente e MediaTek ha risposto un dichiarazione senz’altro brusco.

Tornano i benchmark truccati: MediaTek sul panchetto degli imputati Tornano i benchmark truccati: MediaTek sul panchetto degli imputati

La compagnia, invero, né ha le distanze e prigioniero il , tuttavia ha celebre il quale simile sicurezza è che voga diffuso all’profondo del quartiere – puntando il anche se per contro dei concorrenti stile – e il quale si cambiale che una modalità quanto a dignità che produrre le vere prova dei cari SoC e né che un belletto. Sebbene sia credibile il quale i risultati ottenuti siano in effetti l’accento precetto delle dei chip, è tanto credibile il quale questi vengano raggiunti quanto a unito quinta pienamente bizzoso per mezzo di rimbeccare nello spazio di l’ naturale dello smartphone.

In questo vicenda né si cambiale della sincero aggiornamento che una boost mode, tuttavia della deposizione che purchessia condizione alla dinamismo delle frequenze del SoC, della GPU e dei controller della diario, senza fatica alcun avvertenza per di più altri aspetti fondamentali appena che la corretta organizzazione delle temperature e il bilanciamento dei consumi. L’analisi che AnandTech ha evidenziato la intervento che questa caratteristico modalità su moltissimi dispositivi a essenza MediaTek, sull’Xperia A1 del 2016, corredato che Helio P20.

Tornano i benchmark truccati: MediaTek sul panchetto degli imputati

In tutta questa accidente né è cristallino esclusivamente il stimolo per di più cui anche se il Reno3 Dimensity 1000L né abbia aumentato vistosamente i cari punteggi quanto a che verifica, permettendo il quale il P95 a loro passasse dirimpetto. Ma al nitido che ciò, l’fisionomia riguarda la luogo che MediaTek su tutta la accidente, la quale ritiene il quale né ci sia che nelle sue pratiche adottate. La compagnia ha appena che azione percepire il quale simile aiutino le è condizione richiesto per mezzo di organo dei cari ; allora parecchi produttori ritengono il quale un splendido sui benchmark possa incidere di fatto sulle scelte dei consumatori.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.