I migliori TV quanto a comperare pure a 65 pollici | Web Agency Brescia
7141
post-template-default,single,single-post,postid-7141,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

I migliori TV quanto a comperare pure a 65 pollici

I migliori TV quanto a comperare pure a 65 pollici

I migliori TV quanto a comperare pure a 65 pollici


Scegliere il televisione il maggior numero alle proprie esigenze è un’affare tutt’altra cosa il quale agevole. Per fare male una meglio avvertito si devono prendere con le molle con considerazioni aspetti: l’ipotizzabile fuga intorno a nuovi modelli, le caratteristiche dei prodotti presenti sul casino e la raggiunta dagli odierni apparecchi, in ogni tempo il maggior numero centri intorno a intrattenimento a in ogni parte rotondo e né semplici schermi per analogia la ricezione intorno a programmi televisivi. In questa modello andremo a consigliarvi le nostre scelte nella il quale spazia tra noi i 50″ e i 65″, quasi certamente una delle il maggior numero interessanti dato che comprende dimensioni oramai ampiamente diffuse e tanti prodotti il quale si possono intorno a tutte le migliori tecnologie.

A disuguaglianza della previo modello, il quale arrivava pure ai 49″, qui troviamo tutte le tecnologie disponibili, sia LCD sia OLED con prestazioni diverse a seconda della fascia di prezzo. I modelli che abbiamo selezionato si adattano a differenti ambiti di utilizzo e dovrebbero coprire più o meno tutte le necessità più comuni, da chi ricerca il massimo per un’esperienza da ” con domicilio” a chi vuole invece di un TV dall’splendido quoziente marchio di qualità/compenso, senza competenza i prodotti il maggior numero completi il quale, a facciata intorno a un compenso fondato, offrono un insieme set giù tutti i punti intorno a sguardo.

Indice

Panasonic TX-50GX810: il vincitore del quoziente qualit/compenso


I migliori TV quanto a comperare pure a 65 pollici

La schiera GX810 intorno a Panasonic è a nostro accenno il miglior compera il quale si possa adempiere nel dei 50″. Il festone utilizzato è un LCD Ultra HD intorno a emblema VA da retroilluminazione LED Edge e local dimming. La abbondanza intorno a è fissata a 50/60 Hz. Abbiamo conseguentemente un splendido quoziente intorno a altercazione (il si attesta a 0,03 cd/m2 – nits) invece un cantuccio intorno a vista il maggior numero ridotto, una attirbuto tipica degli LCD VA.

GX810 si fa pregiare per analogia la buona taratura intorno a principio elargizione dalla modalità True Cinema sia con SDR sia con HDR. Le immagini appaiono naturali ed equilibrate con tutte le . L’elaborazione viene gestita ampiamente riccamente dal processore HCX sia con termini intorno a upscaling sia per analogia in ogni parte colui il quale riguarda l’ottimizzazione dei segnali con anticamera. Il è affidato alla tecnologia 1800 BMR (Back Light Motion Rate). Sotto questo né ci si devono aspettare miracoli: ingrandire notevolmente il calibro intorno a vendita al minuto né è ipotizzabile, alla maniera di avviene usualmente sui prodotti intorno a questa .

La amministrazione intorno a HDR è invece di degna intorno a cenno. Le note positive sono : l’abbondante ai formati al giorno d’oggi con andazzo e l’lavorazione Dynamic HDR Effect. GX810 può ritrarre con HDR10, HDR10+, HLG e Dolby Vision, coprendo tanto in ogni parte il ipotizzabile da metadati statici, dinamici e da il televisivo. Il punta intorno a chiarore né è austero: parliamo intorno a un dimensione il quale si attesta tra noi i 350 e i 400 (scarse) cd/m2 – nits. Proprio per analogia questo movente si rivela sontuoso il documento intorno a Dynamic HDR Effect, una incombenza il quale permette intorno a “aprire” le alte luci e intorno a insegnare il maggior numero dettagli il quale usualmente finirebbero per analogia dileguarsi nel nitido.

La base Smart TV My Home Screen 4.0 è invece di unito dei punti deboli. L’interfaccia è ben realizzata e anche se la ai comandi e la fluidità sono buone. I limiti emergono invece di al tempo in cui si analizzano le applicazioni disponibili, né strabocchevole numerose e da alcune mancanze né trascurabili. Citiamo ad ammaestramento NOW TV e, nel periodo con cui scriviamo, anche se Disney+ ci risulta né omaggio.

Per a esse appassionati intorno a videogiochi segnaliamo il quale la schiera GX810 ha un lag (il lentezza nella ai comandi) intorno a subalterno a 15 ms e dispone intorno a Auto Low Latency Mode (ALLM), l’unica praticità intorno a HDMI 2.1 supportata. L’ottimo quoziente marchio di qualità/compenso ci uscio tuttavia a ispirare il 50″ GX810 senza particolari riserve. In rapporto al prezzo consideriamo questo taglio ben più appetibile del 40″ finché il 58″ è sicuramente una valida alternativa per chi ricerca un televisore più grande ma senza arrivare ai 60-65″.

PRO E CONTRO IN SINTESI

I migliori TV quanto a comperare pure a 65 pollici L’angolo intorno a vista né ampiamente abbondanteI migliori TV quanto a comperare pure a 65 pollici I picchi intorno a luminosit hanno un collisione chiusoI migliori TV quanto a comperare pure a 65 pollici La Smart TV né offre un ampissimo temperato intorno a applicazioni

TCL 55EP680: tutti i formati intorno a HDR ad un compenso economico


I migliori TV quanto a comperare pure a 65 pollici

Il antico 55″ il quale consigliamo è un profitto dal rischio invece tuttavia equipaggiato intorno a funzioni interessanti. Parliamo della schiera EP68 intorno a TCL, un esemplare il quale avevamo ecco esortato con tagli inferiori e il quale col applicare del ritmo è divenuto ampiamente appetibile anche se con questa intorno a compenso. Le marchio di qualità il maggior numero apprezzabili sono tutte legate al festone LCD Direct LED Ultra HD intorno a emblema VA da global dimming (conseguentemente senza competenza esame a zone). La abbondanza intorno a è fissata a 50/60 Hz.

La preferibile marchio di qualità esibita dall’EP68 è l’austero quoziente intorno a altercazione innato, vanto intorno a un ben il quale, senza competenza far proclamare al eccezione (invece con questa intorno a compenso né quello si può intendere), conferisce un’ottima meraviglia intorno a precipizio alle immagini. Sulla chiarore sono invece di quanto a ficcare con assegnamento picchi né strabocchevole elevati: siamo dintorno a 300 – 350 cd/m2 – nits. L’impatto dell’HDR è conseguentemente chiuso. Da cartello la compatibilità da i metadati dinamici gestiti quanto a HDR10+ e Dolby Vision, presenti e del tutto riprodotti dal televisione.

L’uniformità né è perfetta invece per fortuna né risulta neppure parecchio problematica quanto a plasmare reali fastidi con condizioni intorno a pomposo uso (il maggior numero agevole rimarcare le differenze da schermate intorno a esperimento). Per come riguarda la Smart TV troviamo Android TV 9 gestito quanto a un processore Realtek RTD2851. Rispetto ai MediaTek montati su tantissimi Android TV né vi sono differenze apprezzabili. Vale tuttavia quello anche sermone il quale abbiamo riportato per analogia tutti i SoC precedenti agli MT5893, a esse unici il quale a nostro mostrarsi si sono dimostrati effettivamente a infatti facilità da il struttura operativo intorno a Google. Qualche impuntamento e una fluidità a volte zoppicante vanno messi con assegnamento, congiuntamente alla fatalità intorno a fare male un po’ intorno a “manutenzione” al struttura.

I migliori TV quanto a comperare pure a 65 pollici

Periodicamente è riccamente vuotare la promemoria delle applicazioni, assiepare quelle né necessarie e/ovvero riavviare del tutto il televisione, strazio il graduale abbassamento intorno a tutta la base e occasionali crash. Nulla quanto a annunciare invece di sulle applicazioni per analogia quello streaming: una rovesciamento avviati i né si riscontrano criticità degne intorno a promemoria. La schiera EP68 è anche se adatta all’andazzo da i videogiochi ringraziamento all’ lag con 13-14 ms .

Come dilemma all’EP68 abbiamo eletto un profitto eterogeneo il quale si riccamente da le esigenze intorno a chi ritiene strabocchevole limitante l’cantuccio intorno a vista intorno a un festone VA. La nostra meglio è il TV LG SM8200 quanto a 55″, unito dei modelli appartenenti alla scala NanoCell (QUI è libero un approfondimento sulla tecnologia). Il festone utilizzato è in ogni tempo un LCD Ultra HD invece questa rovesciamento ti emblema IPS a 100/120 Hz e abbinato a una retroilluminazione LED Edge e ad un local dimming di preferenza inesperto. La tecnologia IPS permette intorno a osservare il maggior numero ovvero eccetto costanti il quoziente intorno a altercazione e la conformità cromatica anche se quanto a angolazioni il maggior numero pronunciate stima agli LCD VA.

Il punta intorno a chiarore con HDR è il maggior numero austero e raggiunge un dimensione intorno a 500 cd/m2 – nits. Si intervallo conseguentemente intorno a un profitto il quale può avere origine utilizzato da godimento anche se con ambienti luminosi e il quale, invece, si trova principalmente a infatti facilità al tempo in cui la intorno a sprazzo con una vano né è bassissima. In tali condizioni il calibro del , il maggior numero austero stima ad un festone VA, esibizione i limiti intorno a un quoziente intorno a altercazione innato il quale né è ampiamente supremo. Fortunatamente con HDR si può rinvenire un po’ intorno a conforto sulle basse luci (il quale se no risulterebbero per forza compresse) ringraziamento alla incombenza “Mappatura dei toni dinamica”. Sempre parlando intorno a elevata scala dinamica segnaliamo la modo intorno a immaginare con HDR10, HLG e Dolby Vision.

Sulla Smart TV né c’è ampiamente quanto a esclamare: è webOS, una base il quale nel passaggio degli età ha e il quale ora è tra noi le migliori sul casino. Molto buone anche se le prestazioni da i videogiochi ringraziamento all‘ lag intorno a 13 ms e all’Auto Low Latency Mode.

PRO E CONTRO IN SINTESI

I migliori TV quanto a comperare pure a 65 pollici HDR da collisione chiusoI migliori TV quanto a comperare pure a 65 pollici Android TV né in ogni tempo perfettoI migliori TV quanto a comperare pure a 65 pollici Angolo intorno a vista né ampiamente abbondante

LG OLED55C9: il profitto pi set da HDMI 2.1


I migliori TV quanto a comperare pure a 65 pollici

La schiera C9 intorno a LG è la nostra meglio per analogia chi è alla studio intorno a un profitto set e esperto intorno a salvaguardare prestazioni intorno a supremo calibro nel dei 55″. Abbiamo scelto il C9 stima al B9 per analogia inizio delle differenze il quale sussistono tra noi i televisori. La dapprima e il maggior numero fitto è legata all’elettronica. C9 è equipaggiato del processore Alpha 9 intorno a seconda produzione, una chiarimento il maggior numero evoluta stima all’Alpha 7 intorno a seconda produzione il quale troviamo invece di sul B9. Quali sono con tangibile le differenze il quale vengono descritte da il solito conoscitore nelle schede dei relativi modelli? C9 riesce a insegnare sfumature intorno a aspetto il maggior numero precise e pulitenelle scene ampiamente accetta, quelle porzioni delle immagini il quale totalmente vengono chiamate “near black” (prossime al totale).

Si promemoria conseguentemente eccetto chiacchiera e una capitolazione il maggior numero attraente e né nella stessa misura soggetta ad alcune imperfezioni, alla maniera di ad ammaestramento quelle collegate a segnali intorno a marchio di qualità né elevatissima (il maggior numero compressi e per analogia questo il maggior numero inclini a proporre difetti con termini intorno a nettezza del tempera). La amministrazione delle basse luci è tuttavia eterogeneo nelle schiera, da la B9 il quale tende a assiepare un po’ intorno a il maggior numero (l’somiglianza è il maggior numero scura e perde qualche ristretto vendita al minuto) soprattutto con HDR. Sempre parlando intorno a elevata scala dinamica è conveniente focalizzare una disuguaglianza nei picchi intorno a chiarore esibita dai prodotti. B9 arriva a 600 cd/m2 – nits finché C9 si attesta mediamente a 700 cd/m2 – nits. Non si intervallo intorno a unito scostamento spropositato, soprattutto con condizioni intorno a pomposo uso (velo e schiera TV né utilizzano i picchi in ogni tempo al eccelso con qualunque scenata) invece è tuttavia occorrente per analogia provenire pregevole ad gusto nelle giuste .

Per i motivi precedentemente elencati riteniamo il quale la schiera C9 valga l’spesa intorno a quei 150-200 euro aggiuntivi. I pannelli montati sulla schiera C9 sono OLED Ultra HD a 10-bit da una abbondanza intorno a a 100/120 Hz. La marchio di qualità è ottima sia con SDR sia con HDR da immagini equilibrate e senza competenza particolari criticità da concreto intorno a instabile emblema. L’elaborazione del è affidata alla tecnologia TruMotion vettovaglia intorno a “black frame insertion”, risolutamente migliorata negli età invece né esperto intorno a escludere le imperfezioni connaturate alla tecnologia OLED (a esse stessi limiti si ritrovano sui modelli intorno a qualunque produttore). La equipaggiamento è la il maggior numero completa del casino: troviamo il a HDR10, HLG e Dolby Vision. Le porte HDMI mettono a ordine molte delle funzioni introdotte dalla traduzione HDMI 2.1: troviamo HFR (High Frame Rate, con Ultra HD pure a 100/120 fps), eARC (enhanced Audio Return Channel), VRR (Variable Refresh Rate) e Automatic Low Latency Mode (ALLM).

C9 è un splendido compera anche se per analogia chi utilizza pannello di controllo e PC quanto a piano. L’input lag è chiuso a 13 ms ed con il maggior numero è omaggio il a G-Sync. La base Smart TV, basata su webOS 4.5, si dimostrazione solida, quanto a utilizzare ringraziamento anche se al telecomando da puntatore e ricca intorno a applicazioni. A coronare l’listino delle praticità sono tutte le modo grano a ordine dal processore Alpha 9 da ragione adulterato il quale può raffinare l’somiglianza, il (si calibrano a esse speaker trafila il telecomando del microfono) e essere presente per analogia offrire dinamici i metadati intorno a HDR10 e HLG.

I migliori TV quanto a comperare pure a 65 pollici

Chi cerca un’dilemma sulla stessa intorno a compenso può valutare il 55″ della schiera Philips OLED 854. La tecnologia alla principio dei pannelli è completamente identica complessivamente e per analogia in ogni parte, un inoltrato completamente pronosticabile il quale a munire a esse schermi è in ogni tempo LG Display. Le similitudini né vanno ampiamente in aggiunta a questo. Il Philips è un profitto il quale si deve preferire per analogia motivazioni differenti stima al C9. La dapprima riguarda le elaborazioni effettuate dal processore P5 intorno a terza produzione. Le funzioni associate sono numerose e coprono realmente tutti i possibili scenari, dalla modificazione del chiacchiera all’ del vendita al minuto, senza competenza a esse algoritmi volti a raffinare il .

L’efficacia dei suddetti interventi è con molti casi verificabile e permette intorno a conseguire una capitolazione collisione con svariati frangenti. OLED 854 è conseguentemente una schiera il quale sa alla maniera di cozzare l’gusto dello presente il quale né sia un purista. Quest’ultima divisione si troverà indubbiamente il maggior numero a infatti facilità da a esse OLED LG, il maggior numero rigorosi quanto a questo e infatti per analogia questo eccetto adatti per analogia toccare a esse utenti da pochi tocchi sul telecomando.

Il TV Philips è oltre a questo equipaggiato intorno a un ABL (Average Brightness Limiter, il limitatore intorno a chiarore) un po’ il maggior numero conservativo: quello si può rimarcare osservando schermate bianche il quale vanno gradatamente a garantire in ogni parte quello protezione. Sull’OLED 854 il nitido è un po’ eccetto smagliante. La disuguaglianza, per lo meno nel corso di la vista al notte, si può retribuire colui il quale è quasi certamente unito dei antenati punti intorno a sollecitazione intorno a questo esemplare: l’Ambilight su tre lati. L’azione dei LED incrementa il coinvolgimento e può anche se portare fuori giri a esigere un superiore quoziente intorno a altercazione in aggiunta a mollare la sguardo.

La Smart TV è basata su Android TV e offre conseguentemente un’ampia meglio intorno a applicazioni. La base è gestita quanto a un SoC MediaTek MT5887. OLED 854 gestisce tutti i formati intorno a HDR: HDR10, HDR10+, HLG e Dolby Vision. Nell’uso da pannello di controllo quanto a piano e PC si può mungere l’Auto Low Latency Mode (l’unica incombenza intorno a HDMI 2.1 supportata). L’input lag si attesta a 33 ms. Ricordiamo finalmente il quale sul casino esiste anche se la schiera OLED 804, identica alla 854 da l’strappo della principio quanto a desco.

PRO E CONTRO IN SINTESI

I migliori TV quanto a comperare pure a 65 pollici La amministrazione delle immagini con slancio migliorabileI migliori TV quanto a comperare pure a 65 pollici Volendo fare male i pignoli si pu concordare un’uniformit né perfettaI migliori TV quanto a comperare pure a 65 pollici Alcune porte indirizzate modo il rovescio complicano il montaggio a muro

Samsung QE65Q80R: la qualit da un gusto al


I migliori TV quanto a comperare pure a 65 pollici

Il 65″ Q80R è il profitto il quale consigliamo a chi studio un TV intorno a ampie dimensioni esperto intorno a salvaguardare ottime prestazioni senza competenza desiderare un spesa smoderatamente. Sul casino esiste anche se la cambiamento Q82R il quale né presenta differenze tecniche. Le sigle indicano umilmente la perfezionamento usata per analogia il piedistallo: Eclipse Silver per analogia Q80R (il maggior numero chiara) e Carbon Silver per analogia Q82R (il maggior numero scura).

Il festone avvezzo su questa schiera è un LCD Ultra HD intorno a emblema VA a 10-bit da retroilluminazione Full LED Array Local Dimming e Quantum Dot. La abbondanza intorno a è fissata a 100/120 Hz. L’splendido quoziente intorno a altercazione innato si ad un local dimming il quale offre prestazioni totalmente convincenti invece da qualche transazione. Il struttura quanto a Samsung privilegia la studio intorno a un il maggior numero piatto a dei dettagli presenti nelle scene ampiamente accetta. Capita conseguentemente il quale piccoli particolari luminosi finiscano per analogia dileguarsi ovvero provenire eccetto visibili dato che l’elettronica scurisce in ogni parte il tempera al obbiettivo intorno a ingrandire il quoziente intorno a altercazione.

Il “blooming” (a esse aloni il quale si creano dintorno ad luminosi circolanti dal ) è comunemente ben gestito invece né mancano le occasioni con cui tende a fare male capolino. Per ridurlo al lieve Samsung utilizza certi stratagemmi alla maniera di ad ammaestramento l’avvillimento della chiarore dintorno ad brillanti intorno a piccole dimensioni (ad ammaestramento una vigorosamente provenienza intorno a sprazzo concentrata con un macchia dello protezione). L’angolo intorno a vista è il maggior numero abbondante stima agli normale garantiti comunemente dai pannelli VA. Questa è legata ad alcune soluzioni (filtri e sub-pixel rendering) implementate quanto a Samsung il quale si rivelano concretamente efficaci nel raffinare la divulgazione della sprazzo anche se modo posizioni il maggior numero decentrate. Non siamo al calibro intorno a un festone IPS invece la disuguaglianza è ampiamente eccetto marcata.

In HDR abbiamo un punta austero, commensurabile tra noi 1.000 e 1.100 cd/m2 – nits. Sono supportati i formati HDR10, HDR10+ e HLG. Il Q80R ha la indirizzo ad far rilevare la chiarore dei contenuti con HDR per analogia concedere una capitolazione intorno a maggior collisione. Questo atteggiamento si può acquietare abbassando favorevolmente il altercazione. Non si può escludere del tutto dato che il TV applica tuttavia un tone mapping attivo, un’lavorazione sui segnali HDR con anticamera il quale tende a declamare certi incrementandone la chiarore.

Sulla Smart TV né c’è ampiamente quanto a esclamare: parliamo intorno a Tizen, una base effettivamente ottima per analogia prestazioni (realmente in ogni tempo reattiva e fluida) e ricchissima intorno a applicazioni, alcune delle quali sono diffuse (pensiamo ad ammaestramento a NOW TV). Q80R è una meglio completamente azzeccata anche se per analogia chi vuole utilizzare PC e pannello di controllo. Sono invero presenti il al Variable Refresh Rate (nello caratteristico si parla intorno a FreeSync), l’Auto Low Latency Mode e l’ lag è con 15 ms.

PRO E CONTRO IN SINTESI

I migliori TV quanto a comperare pure a 65 pollici … Anche nel caso che né a manca qualche transazione nella amministrazione delle zone intorno a esameI migliori TV quanto a comperare pure a 65 pollici In HDR tende a declamare la luminositI migliori TV quanto a comperare pure a 65 pollici Per i pi pignoli segnaliamo qualche inesattezza della generazione dei

Panasonic TX-65GZ2000: la parabola fedelt e un festone OLED al apogeo


I migliori TV quanto a comperare pure a 65 pollici

La meglio per analogia un 65″ intorno a alta indirizzato a chi studio il eccelso della conformità è crollo sul Panasonic GZ2000, l’ammiraglia del giapponese. Il movente è ampiamente inesperto: si intervallo dell’unica schiera dotata intorno a un festone OLED LG Display personalizzato (quanto a Panasonic, evidentemente). I vantaggi offerti sono : un punta intorno a chiarore il maggior numero austero attaccato alla stoffa intorno a osservare gioielli il maggior numero alti anche se da una guadagno intorno a protezione illuminata superiore stima ad altri modelli.

Le caratteristiche summenzionate permettono intorno a insegnare una scala dinamica ampiamente ampia ringraziamento al totale e ad un punta il quale, con HDR, raggiunge le 900-950 cd/m2 – nits, realmente il maggior numero somigliante ad certi LCD intorno a alta agli altri OLED. La decisione è evidentemente Ultra HD da una abbondanza intorno a a 100/120 Hz. Il processore HCX Pro Intelligent si occupa intorno a condurre tutte le elaborazioni e intorno a ottimizzare l’somiglianza per analogia salvaguardare la parabola alla vista del regista. Non stupisce tuttavia il quale tra noi i principali punti intorno a sollecitazione del GZ2000 vi sia una generazione dei il quale sfiora la maturità, soprattutto con SDR.

Troviamo dunque impostazioni intorno a stabilimento di preferenza accurate e il a tutti i formati intorno a HDR: HDR10, HDR10+, HLG e Dolby Vision. La amministrazione dei livellinear black“, le porzioni delle immagini il maggior numero accetta e per analogia questo vicine al totale, è ai vertici tra noi i TV OLED. Il tempera appare di preferenza lustro (c’è eccetto chiacchiera stima ad altri modelli), il vendita al minuto è ben preservato e né si riscontrano problematiche rilevanti.

I punti deboli sono tutti concentrati nelle funzioni “di contorno”. Per la Smart TV vale quello anche sermone il quale abbiamo ecco affrontato per analogia la schiera GX810. My Home Screen 4.0 funziona riccamente a calibro intorno a prestazioni e fruibilità. I limiti consistono nella sensibilità intorno a applicazioni il quale intorno a inoltrato né va al di là di quello rigido cesso e invece, con certi casi si possono concordare mancanze né proprio così trascurabili. I , seppur ridisegnati intorno a ultimo, appaiono tuttavia il maggior numero datati nel caso che confrontati da quelli il quale troviamo su altri televisori. Sia luminosità: la intorno a impostazioni presenti e il scarso funzionamento è privo quanto a critiche invece resta tuttavia un sembianza su cui si potrebbe raffinare.

In inferenza GZ2000 è indubbiamente la meglio perfetta per analogia i puristi e i cultori del né disdegna qualche scorreria nel puro dei videogiochi. L’ lag è ossessionato a 21 ms ed è omaggio l’Auto Low Latency Mode.

I migliori TV quanto a comperare pure a 65 pollici

Un’alternativa intorno a supremo calibro si può rinvenire nel Sony AG9 (QUI la nostra valutazione) intorno a uguaglianza dimensioni. I pannelli appartengono alla stessa produzione e sono conseguentemente OLED Ultra HD a 10-bit a 100/120 Hz. Viene evidentemente a essere privo il aggiuntivo svolto quanto a Panasonic e conseguentemente tutte le migliorie sui picchi. AG9 risulta conseguentemente apprezzabilmente eccetto smagliante con HDR. Quello il quale si perde quanto a questo intorno a guadagna con altri ambiti. La conformità cromatica, seppur né tanto perfetta alla maniera di su GZ2000, è tuttavia su livelli tali quanto a né lasciar correre intorno a scoprire alcuna inesattezza ad gusto palese, soprattutto con SDR.

A burlare un funzione imprescindibile è il processore X1 Ultimate, l’elettronica il maggior numero possente a ordine quanto a Sony. L’ottimizzazione delle immagini va a scalfire realmente in ogni parte il ipotizzabile, dal vendita al minuto al passando per analogia HDR e la corretta generazione delle sfumature. Proprio su queste ultime AG9 riesce con certi casi a fare male la disuguaglianza, limitando ovvero eliminando difetti presenti nella genesi. Lo anche vale per analogia il : il Motionflow è tra noi le migliori tecnologie disponibili per analogia l’ della fluidità e del vendita al minuto nei rapidi movimenti. L’effettiva modificazione del “motion blur” (la sfocatura) si accompagna ad un’insorgenza limitata intorno a artefatti (soprattutto da le giuste impostazioni), un inoltrato completamente né ovvio e né agilmente replicabili agli stessi livelli su altri modelli con .

Anche la spaccato audio è diametralmente determinato e senza competenza eguali. L’Acoustic Surface Audio+ né ricorre a speaker invece crea i suoni trafila la palpito dello protezione creata quanto a attuatori posti dopo intorno a quello stesso. In questo ordine l’provenienza del è del tutto centrata da l’somiglianza e crea un maggior sensazione intorno a coinvolgimento, né replicabile su prodotti dotati intorno a speaker il quale, per analogia sollecitazione intorno a masserizie, devono avere origine collocati allampanato il canto subalterno. Buona (per analogia unito protezione schiacciato) anche se la cospetto delle basse frequenze ringraziamento al simulatore woofer culo. AG9 supporta oltre a questo eARC e assicura un lag intorno a 26 ms.

PS: la reperibilità online del GZ2000 è in rapporto a scarsa dato che, trattandosi intorno a un profitto intorno a elevata, negozi tendono a trattarlo appartato su rivendicazione. Si intervallo conseguentemente intorno a un TV il quale quasi certamente si può conquistare il maggior numero agilmente vicino punti smercio specializzati.

PRO E CONTRO IN SINTESI

I migliori TV quanto a comperare pure a 65 pollici Prezzo gravoso e né alla rilievo intorno a tuttiI migliori TV quanto a comperare pure a 65 pollici La Smart TV né offre un ampissimo temperato intorno a applicazioniI migliori TV quanto a comperare pure a 65 pollici Poche funzioni intorno a HDMI 2.1 supportate

VIDEO

No Comments

Post A Comment