Philips OLED 805, 855 e 865: i nuovi Android TV con porta a luglio | Web Agency Brescia
7352
post-template-default,single,single-post,postid-7352,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Philips OLED 805, 855 e 865: i nuovi Android TV con porta a luglio

Philips OLED 805, 855 e 865: i nuovi Android TV con porta a luglio

Philips OLED 805, 855 e 865: i nuovi Android TV con porta a luglio


Philips OLED 805, 855 e 865: i nuovi Android TV con porta a luglio

I TV Philips OLED 805, 855 e 865 arriveranno con Europa a luglio. Le tre filza, presentate pubblicamente svista gennaio (QUI la nostra anteprima), condividono le stesse caratteristiche e si differenziano a causa di fondamenti relativi al stile. I pannelli sono tutti OLED Ultra HD a 10-bit verso una affluenza in riqualificazione a 100 / 120 Hz. I tagli disponibili sono a causa di filza: 55″ e 65″.

Tutti i televisori sfoggiano cornici molti sottili e utilizzano finiture con metallo. La filza OLED 805 è dotata in un piedistallo costituito quanto a piedini posizionati relazione allo scudo. OLED 855 è viceversa vettovaglia in una basamento in assistenza a figura in “T” verso aggancio stazione e una perfezionamento cromata; la sottoinsieme scorso del base è superficialmente inclinata con antecedentemente relazione al pianoro in assistenza. OLED 865, finalmente, riprende il uguale stile della filza 855 e aggiunge una garanzia con avere i nervi a fior di pelle Muirhead sulla basamento.

Philips OLED 805, 855 e 865: i nuovi Android TV con porta a luglio

A guidare tutte le elaborazioni è il Processore P5 AI Perfect Picture in quarta stirpe verso cranio . Questa rinnovata dispone in una superiore competenza in matematica e sfrutta il cosiddetto “machine learning” a causa di attaccare verso più in là utilità diversi algoritmi volti a guarire la grado . Tutto sottoinsieme quanto a un archivio realizzato quanto a Philips e quanto a una cospicua peso in immagini controllo. I tecnici in Philips le hanno apposta selezionate a causa di poter rimpiazzare quanto a in similitudine a causa di i segnali con imbocco. Il processore P5 analizza le sorgenti in tempo utile maestoso e, confrontandole verso il equipaggiamento con archivio, cerca i modelli più in là corretti a causa di ciascuna agire dietro le scene operando con basamento alle analogie riscontrate.

Philips OLED 805, 855 e 865: i nuovi Android TV con porta a luglio

Gli aspetti presi con reputazione a causa di l’ottimizzazione dei segnali sono 5: la genesi, il parvenza, il antagonismo, il corso e la lucidità. Il delle immagini con corso è affidato al Perfect Natural Motion intanto che il Perfect Natural Reality (PNR) converte i contenuti SDR (Standard Dynamic Range, la scala dinamica valore) con HDR. Philips racchiude tutti i miglioramenti apportati la personaggio Picture Performance Index e parla in 5700 PPI. L’incremento del grado in vendita al minuto è affidato all’Ultra Resolution intanto che a causa di come riguarda spazi parvenza ampliati si parla in una garanzia parimenti al 99% del DCI-P3.

La compatibilità verso HDR è completa: sono supportati i formati HDR10, HDR10+, HLG e Dolby Vision. Ovviamente poteva estinguersi Ambilight, la tecnologia proprietaria quale crea in illuminazione circostante allo scudo con l’aiuto di LED posti lento i lati. Tutti nuovi OLED dispongono in Ambilight su 3 lati (accorto, disgrazia e egregio). La spaccato audio utilizza un condotta a 2.1 canali verso quattro radiatori passivi e nuovi midrange e tweeter. La efficacia erogata è parimenti a 10 W x 2 più in là 30 W a causa di il subwoofer integrato. Philips dichiara la compatibilità verso Dolby Atmos (verso un illusione surround possibile intento), AC-4, Dolby Digital e DTS-HD. Le tre filza includono anche se il DTS Play-Fi e possono tuttavia essere un condotta multi-room verso tutti i dispositivi compatibili.

Philips OLED 805, 855 e 865: i nuovi Android TV con porta a luglio

La Smart TV è basata su Android TV 9.0 Pie verso Google Assistant e Chromecast integrati verso il culmine ingresso al Play Store e a tutte le applicazioni disponibili. Se si abbina speaker Echo si può per di più interagire anche se canale l’aiuto vocale Alexa. Il coraggio della programma dovrebbe esistenza costituito quanto a un SoC MediaTek MT5599 corredato in una CPU ARM Cortex-A53 quanto a 1,5 GHz e in una GPU Mali-G51 MP4. Presenti anche se 3 GB in RAM e 16 GB in memorie interna. Tramite il media-player si possono ritrarre le seguenti tipologie in file:

  • Video: AVI, MKV, H264/MPEG-4 AVC, MPEG-1, MPEG-2, MPEG- 4, WMV9/VC1, VP9, HEVC (H.265)
  • Sottotitoli: SRT, SUB, TXT, SMI
  • Audio: AAC, MP3, WAV, WMA (v2 a v9.2), WMA-PRO (v9 e v10)
  • Immagini: JPEG, BMP, GIF, PNG, Foto 360, HEIF
Philips OLED 805, 855 e 865: i nuovi Android TV con porta a luglio

I 4 ingressi HDMI sono compatibili verso HDCP 2.3 e supportano l’Auto Low Latency Mode (ALLM), una esercizio introdotta verso HDMI 2.1 a causa di dare inizio meccanicamente la modalità verso la minor latenza ipotizzabile, quella caratterizzata dalla più in là rapida sentenza ai comandi. Completa la finanziamento il ultimo telecomando premium verso perfezionamento con metallo, fodera culo con avere i nervi a fior di pelle Muirhead e tasti retroilluminati.

A inseguire i prezzi indicativi a causa di il europeo (con attese in conferme a causa di l’Italia):

  • OLED805 55″: 1.999 euro
  • OLED805 65″: 2.999 euro
  • OLED855 55″: 1.999 euro
  • OLED855 65″: 2.999 euro
  • OLED865 55″: libero
  • OLED865 65″: libero

VIDEO-ANTEPRIMA

No Comments

Post A Comment