SpaceX: un successo il lancio dei satelliti Starlink | Web Agency Brescia
7613
post-template-default,single,single-post,postid-7613,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

SpaceX: un successo il lancio dei satelliti Starlink

SpaceX: un successo il lancio dei satelliti Starlink

SpaceX: un successo il lancio dei satelliti Starlink


SpaceX: un successo il lancio dei satelliti Starlink

Missione compiuta per SpaceX, che ieri ha lanciato in orbita 58 satelliti Starlink a bordo del Falcon 9. Il primo stage del razzo è poi correttamente atterrato sulla nave drone Of Course I Still Love You nell’Oceano Atlantico. Si tratta del terzo lancio dell’azienda aerospaziale di Elon Musk nel giro di due settimane, dopo il successo della missione Demo-2, che ha portato sulla ISS i due astronauti della NASA Doug Hurley e Bob Behnken a bordo della capsula Crew Dragon, e il lancio di 60 satelliti Starlink all’inizio di giugno.

E’ stata la prima volta in cui SpaceX ha portato in orbita, insieme ai suoi satelliti Starlink, anche tre veicoli spaziali di Planet Labs che osserveranno la Terra dall’orbita bassa (la posizione deve garantire che la superficie del pianeta sia costantemente illuminata dal Sole con la stessa inclinazione dei raggi). Proprio per questo motivo, il carico di satelliti Starlink non arrivava a 60 elementi, come nelle missioni precedenti, ma a 58.

A fianco di Starlink, dunque, prosegue il programma SpaceX SmallSat Rideshare, attraverso il quale SpaceX offre a società terze la possibilità di inviare in orbita satelliti di piccole dimensioni; nel caso siate interessati, sappiate che è possibile informarsi sui prossimi slot disponibili online a QUESTO link. Qui si potrà fare richiesta sull’orbita desiderata e sul periodo di lancio. Una volta inserito il peso da trasportare, si riceverà il preventivo: il prezzo di partenza è di 1 milione di dollari.

La missione porta a oltre 500 il numero di satelliti Starlink presenti nell’orbita terrestre bassa, mentre la flotta di SkySat di Planet arriva a quota 18. L’obiettivo del progetto Starlink, come molti ricorderanno, è di coprire la Terra con 12.000 satelliti (ma già si parla di un’estensione a 42.000) che porteranno la banda larga in ogni angolo del globo. Anche in questo caso si può restare informati direttamente dal web: per sapere se l’area in cui vivete sarà coperta dal servizio, basta cliccare QUI.

Il razzo Falcon 9 impiegato per la missione era già stato usato due volte, in entrambi i casi si trattava di missioni di rifornimento dirette sulla Stazione Spaziale Internazionale a bordo di capsule Dragon.

NOTA: articolo aggiornato il 14 giugno con le informazioni sul lancio completato.

No Comments

Post A Comment