Galaxy Note 20 Ultra molto simile a Note 10+, SD 865+ e schermo a 120Hz | Rumor | Web Agency Brescia
7682
post-template-default,single,single-post,postid-7682,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Galaxy Note 20 Ultra molto simile a Note 10+, SD 865+ e schermo a 120Hz | Rumor

Galaxy Note 20 Ultra molto simile a Note 10+, SD 865+ e schermo a 120Hz | Rumor

Galaxy Note 20 Ultra molto simile a Note 10+, SD 865+ e schermo a 120Hz | Rumor


Galaxy Note 20 Ultra sì, o Galaxy Note 20 Ultra no? Negli ultimi mesi sulla possibilità che la gamma Note di Samsung possa accogliere un altro modello si sono rincorse voci contraddittorie: c’è chi lo ha escluso, e poi c’è la certificazione Bluetooth SIG che lascia pensare a tre versioni, o addirittura un Note 20 Ultra che prenda proprio il posto di Note 20+.

D’altra parte le vendite di S20 Ultra sono le uniche che hanno sorpreso positivamente il colosso coreano, andando oltre le aspettative, peraltro in un periodo molto difficile come quello dell’emergenza sanitaria globale. E quindi Samsung potrebbe aver pensato di puntare sul nuovo suffisso per ragioni di marketing, anche a scapito del vecchio “Plus”.

Oggi arrivano altre indiscrezioni: la fonte è il noto leaker IceUniverse, che su Twitter sceglie di sbilanciarsi proprio su Note 20 Ultra. Secondo le informazioni di cui dispone, si tratterà di un dispositivo molto simile a Galaxy Note 10+.

Nello specifico, si parla di “un’evoluzione di Note 10+”, su tutti i fronti. Sia a livello hardware, con le caratteristiche ipotizzate che sarebbero di primo piano: SoC Snapdragon 865+, display LTPO con refresh rate a 120Hz anche con risoluzione QHD+ (laddove del Note 20 base si dice non si spingerà oltre i 60Hz), S Pen e comparto fotografico migliorati e dotati di nuove funzionalità.

A livello di design, come detto, le forme dovrebbero restare identiche (tant’è che IceUniverse usa proprio le immagini di un Note 10+ per darci un’idea di come sarà Note 20 Ultra), ma con dettagli ancora più curati e limati: cornici laterali assottigliate ulteriormente di 0,29 mm, mentre quella superiore e inferiore di 0,4 mm, foro della fotocamera ancora meno invasivo (di 1 mm), e uno spessore nel complesso ridotto di 0,3 mm.

Il fatto di vedere nelle linee un dispositivo molto simile a Note 10+ (e a questo punto viene da credere che anche Note 20 sarà simile a Note 10), non è necessariamente un male: si tratta di uno dei design più riusciti e apprezzati tra quelli prodotti da Samsung, e lavorare sulla stessa ottima base potrebbe essere una scelta razionale. Anche perché ormai l’impatto frontale di molti dispositivi è simile, e quindi le differenze potrebbero stare dietro, nelle colorazioni della back cover e nella forma del modulo fotografico, che con ogni probabilità sarà vicina a quella piastrella caratteristica dei modelli 2020 di Samsung.

Al lancio, che si dovrebbe tenere come da tradizione ad agosto (ma questa volta con un evento online, ovviamente), non manca molto: ma comunque abbastanza per essere raggiunti da altri rumor e indiscrezioni.

No Comments

Post A Comment