Google: ecco come migliora ancora la tutela dei dati degli utenti | Web Agency Brescia
7770
post-template-default,single,single-post,postid-7770,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Google: ecco come migliora ancora la tutela dei dati degli utenti

Google: ecco come migliora ancora la tutela dei dati degli utenti

Google: ecco come migliora ancora la tutela dei dati degli utenti


Google ha introdotto a partire dallo scorso anno la possibilità di cancellare in automatico i dati relativi sia alle attività web e alle app, sia la cronologia delle posizioni. E’ una misura per tutelare ulteriormente la privacy degli utenti che intendono tenere traccia di tali informazioni, ma solo per un periodo limitato – in alternativa è possibile disattivare del tutto entrambi gli strumenti di tracciamento intervenendo nelle impostazioni del proprio account Google.

L’attuale sistema consente di impostare un intervallo di tempo compreso tra 3 e 18 mesi superato il quale i dati verranno automaticamente rimossi dall’account. Sino ad ora impostare la cancellazione automatica era affidata solo alla scelta dell’utente, dalle scorse ore Google ha apportato una modifica alle modalità di gestione di tali dati impostando di default la cancellazione automatica per i nuovi utenti.

Più nel dettaglio, attivando per la prima volta il salvataggio dell’attività nei siti e nelle app Google, e/o la Cronologia delle posizioni (disattivate entrambe per default), l’opzione per l’eliminazione automatica dei dati verrà impostata immediatamente – e senza interventi da parte dell’utente – sui 18 mesi (quindi dopo i 18 mesi non ci sarà più traccia di questi dati).

Resta sempre lasciata all’utente la possibilità modificare queste impostazioni. Google manterrà invece inalterate le impostazioni già scelte da chi aveva impostato in precedenza l’opzione per l’eliminazione automatica. Stesso meccanismo verrà applicato a YouTube: per i nuovi utenti e per chi attiverà la cronologia per la prima volta verrà impostata di default la cancellazione automatica dei dati dopo 36 mesi.

La casa di Mountain View ha poi annunciato un’ulteriore serie di affinamenti degli strumenti per tutelare la privacy intervenendo sulle impostazioni del proprio account. Le novità comprendono:

  • Controlli dell’Account Google tramite la barra della Ricerca: Google vuole rendere più semplice l’accesso ai controlli dell’Account ricorrendo alla barra della Ricerca che potrà essere utilizzata dagli utenti Google autenticati per richiamare le impostazioni sulla privacy e sulla sicurezza; basterà inserire chiavi di ricerca come “E’ sicuro il mio Account Google?”
No Comments

Post A Comment