The Last of Us Parte 2 da record: 4 milioni di copie vendute solo nei primi due giorni | Web Agency Brescia
7801
post-template-default,single,single-post,postid-7801,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,no_animation_on_touch,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

The Last of Us Parte 2 da record: 4 milioni di copie vendute solo nei primi due giorni

The Last of Us Parte 2 da record: 4 milioni di copie vendute solo nei primi due giorni

The Last of Us Parte 2 da record: 4 milioni di copie vendute solo nei primi due giorni


The Last of Us Parte 2 dopo sette lunghi anni di attesa e qualche rinvio last minute, complice anche la pandemia, è finalmente arrivato: e i primi dati di vendita sono da record. Come riportato direttamente da Sony tramite un post ufficiale su PlayStation Blog, l’ultima fatica di Naughty Dog ha venduto 4 milioni di copie entro il 21 giugno. Considerando che il gioco è uscito il 19, significa 4 milioni di copie nei primi due giorni (in tanti avevano effettuato il pre-order da tempo immemore). Eric Lempel, Senior Vice President presso PlayStation Worldwide Marketing, ha così commentato il risultato:

Siamo lieti di informarvi che The Last of Us 2 è l’esclusiva PS4 che ha venduto più rapidamente di sempre, con più di 4 milioni di copie al 21 di giugno. Non sarebbe stato possibile raggiungere questo traguardo senza il supporto dei nostri fantastici fan, quindi, a nome di tutti i membri di SIE, grazie mille!”

Quando si parla di industria videoludica, internet rischia di essere una lente che distorce la percezione degli eventi. Il mercato ha ormai assunto da tempo proporzioni per cui anche quello che sembra un maremoto dell’opinione pubblica, come la review bombing subìta da The Last of Us Parte 2 da parte degli utenti su Metacritic, non è altro che una micro tempesta in un bicchier d’acqua.

Qualche migliaio di utenti che si abbatte su un titolo con una raffica di voti che vanno da un minimo di 0 a un massimo di 3 può fare impressione, ma la verità è che non intacca minimamente la percezione di un gioco destinato ad un bacino di pubblico enorme: stiamo parlando di decine di milioni di persone, molte delle quali non hanno percezione delle battaglie che infuocano il web. E nonostante The Last of Us Parte 2 sia, come il predecessore, un gioco dove la componente narrativa gioca un ruolo cruciale, neppure il pesantissimo leak della trama che ne ha preceduto il lancio è riuscito a spostare in maniera significativa l’ago della bilancia.

L’ultimo titolo sfornato da Naughty Dog, come vi abbiamo spiegato nella nostra approfondita recensione, è un vero capolavoro: abbiamo anche portato le prime ore di gameplay sul nuovo canale Twitch di HDblog, commentando live quegli aspetti del gameplay o del comparto tecnico che gli permettono di posizionarsi nell’olimpo dei titoli usciti per la generazione corrente di console.

Nella live di domenica su Twitch, alle ore 18:15, parleremo anche di The Last of Us Parte 2, del suo successo commerciale e del perché sia stato vittima di tanto accanimento sulla rete. Non solo: guarderemo anche l’altra faccia della medaglia, cioè quei titoli che hanno dei problemi oggettivi e vengono per questo presi di mira dai fan, pur continuando a vendere a vagonate. Qualcuno ha detto Pokémon? Vi aspettiamo.

No Comments

Post A Comment