macOS Big Sur: Safari supporta i contenuti Netflix in 4K e Dolby Vision | Web Agency Brescia
7844
post-template-default,single,single-post,postid-7844,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

macOS Big Sur: Safari supporta i contenuti Netflix in 4K e Dolby Vision

macOS Big Sur: Safari supporta i contenuti Netflix in 4K e Dolby Vision

macOS Big Sur: Safari supporta i contenuti Netflix in 4K e Dolby Vision


Continuano ad emergere nuovi dettagli su macOS Big Sur, presentato da Apple nel corso del keynote di apertura della WWDC 2020.

Con il rilascio dei nuovi sistemi operativi (inclusi iOS 14, iPadOS 14 e tvOS 14), Apple ha finalmente introdotto il supporto alla riproduzione HDR e in Ultra HD con l’inclusione del codec VP9 (grazie al quale ora è possibile accedere a YouTube in 4K anche su iPhone e iPad) e ad un aggiornamento di Safari che ha portato la piena compatibilità con il codec HEVC.

Quest’ultimo, in particolare, ha finalmente reso possibile l’accesso a Netflix in 4K e Dolby Vision anche per tutti i possessori di un computer basato su macOS, stando a quello che si apprende dalle prime testimonianze emerse in rete. Una proviene direttamente dal noto informatore Ishan Agarwal, il quale – attraverso un tweet – ha condiviso le informazioni relative allo streaming di un filmato Netflix effettuato da Safari su macOS Big Sur.

Al momento il supporto ufficiale di Netflix ci ricorda che solo i computer che utilizzano Microsoft Edge e Windows 10 possono accedere ai contenuti Ultra HD, ma probabilmente questa pagina dovrà essere aggiornata una volta che verrà rilasciata la versione stabile di Big Sur.

Vi ricordiamo, invece, che la visione di contenuti HDR è supportata solo sui Mac rilasciati dopo il 2018 e che tvOS 14 ha introdotto la possibilità di effettuare lo streaming tramite AirPlay 2 anche alla risoluzione 4K. Insomma, sembra che Apple abbia finalmente effettuato la transizione di tutti i suoi sistemi operativi verso il supporto alle definizioni più elevate.

No Comments

Post A Comment