Yamaha annuncia due nuove soundbar con subwoofer integrato | Web Agency Brescia
8583
post-template-default,single,single-post,postid-8583,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Yamaha annuncia due nuove soundbar con subwoofer integrato

Yamaha annuncia due nuove soundbar con subwoofer integrato

Yamaha annuncia due nuove soundbar con subwoofer integrato


Yamaha annuncia due nuove soundbar con subwoofer integrato

Yamaha ha ampliato la gamma di soundbar con i nuovi modelli SR-C20A e SR-B20A. I due prodotti si inseriscono rispettivamente nella fascia di ingresso e subito sotto la YAS-109, simile sotto molti punti di vista alla SR-B20A ma dotata di microfoni integrati che consentono di utilizzare l’assistente vocale Alexa, qui non supportato.

C20A è caratterizzata da dimensioni compatte: misura infatti 600 (L) × 64 (A) × 94 (P) millimetri. Yamaha la descrive come uno strumento per migliorare non solo l’audio di un televisore ma anche quello di un monitor, proprio per via dell’ingombro ridotto.

Al suo interno sono ospitati due speaker full range con un cono da 4,6 centimetri, un subwoofer integrato con cono da 7,5 centimetri e due radiatori passivi. La potenza dichiarata è pari a 20 W x 2 più 60 W per il subwoofer per un totale di 100 W complessivi.

C20A può ricreare un effetto surround virtuale e si appoggia al Dolby Audio; è pertanto capace di gestire le tracce in formato Dolby Digital e Dolby Pro Logic II. La funzione Clear Voice permette di incrementare l’intelligibilità dei dialoghi, facendoli emergere rispetto al rumore di fondo. L’utente ha poi a disposizione quattro modalità di ascolto ottimizzate per altrettanti scenari. Troviamo Stereo (musica), Standard (programmi TV), Movie (film) e Game (per i videogiochi).

Yamaha annuncia due nuove soundbar con subwoofer integrato

La connettività comprende un’uscita HDMI con ARC (il canale di ritorno audio), due ingressi digitali ottici, un ingresso analogico su jack da 3,5 millimetri e il Bluetooth 5.0 con A2DP, SBC e AAC. Grazie all’applicazione Sound Bar Remote si possono controllare tutte le funzioni della soundbar tramite i dispositivi mobili. In dotazione viene comunque fornito il telecomando.

B20A si presenta invece in una veste più convenzionale con i suoi 910 (L) × 53 (A) × 131 (P) millimetri. Anche la configurazione dei componenti interni è differente. Sono presenti due woofer con cono da 5,5 centimetri, due tweeter da 2,5 centimetri, un doppio subwoofer da 7,5 centimetri e una doppia porta bass reflex. La potenza dichiarata è pari a 30 W x 2 più 60 W complessivi per i subwoofer per un totale di 120 W.

Il modello di fascia superiore ricrea l’effetto surround virtuale tramite la tecnologia DTS Virtual:X. La differenza rispetto al Dolby Audio consiste nella capacità di espandere il suono anche in senso verticale. Ai formati supportati dalla C20A si aggiunge il DTS. Il resto della dotazione ricalca sostanzialmente quanto abbiamo già descritto per la soundbar più economica ad eccezione della connettività. B20A rinuncia all’ingresso analogico ma mette a disposizione l’uscita per collegare un subwoofer esterno.

A seguire prezzi e disponibilità per il mercato europeo:

  • SR-C20A: da fine settembre al prezzo di 219 sterline, circa 240 euro
  • SR-B20A: da fine agosto al prezzo di 249 sterline, circa 275 euro

Restiamo in attesa di conoscere i prezzi ufficiali per il mercato italiano.

No Comments

Post A Comment