Intel Core 11th Gen ufficiali, 10nm SuperFin e nuova grafica Intel Xe | Web Agency Brescia
8816
post-template-default,single,single-post,postid-8816,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Intel Core 11th Gen ufficiali, 10nm SuperFin e nuova grafica Intel Xe

Intel Core 11th Gen ufficiali, 10nm SuperFin e nuova grafica Intel Xe

Intel Core 11th Gen ufficiali, 10nm SuperFin e nuova grafica Intel Xe


Intel Core 11th Gen ufficiali, 10nm SuperFin e nuova grafica Intel Xe

Proprio in questi istanti Intel ha ufficializzato il lancio dei nuovi processori mobile di undicesima generazione, nome in codice Tiger Lake, caratterizzati da microarchitettura Willow Cove, processo produttivo a 10nm SuperFin e grafica integrata Intel Xe-LP (di cui si è detto un gran bene nei mesi scorsi). Ovviamente definiti come i migliori processori mobile mai prodotti dall’azienda, i nuovi SoC sono stati pensati per portare la migliore esperienza d’uso possibile sui notebook definiti “Thin and Light” e per limitare al massimo i compromessi anche nel caso in cui ci sia bisogno di una potenza di calcolo discreta.

I NUOVI INTEL 11th GEN

L’adozione di un processo produttivo più ottimizzato dei nuovi core Willow Cove e della nuova grafica integrata Intel Xe consente alle piattaforme Intel di 11th Gen di alzare le frequenze, fino a 4,8 GHz in modalità Turbo, migliorando l’efficienza energetica e permettendo così di abilitare motori di elaborazione specializzati, acceleratori grafici e ottimizzazioni software da integrare sul SoC. Andiamo quindi ad elencare quali sono i punti cardini attorno a cui si sviluppano le nuove piattaforme:

  • La nuova grafica integrata Intel Xe Graphics migliora di oltre il 90% le prestazioni delle UHD graphics presenti nei processori di precedente generazione portando le Unità Esecutive a 96 e la memoria cache L3 fino a 16 MB.
  • Prestazioni aumentate fino a 5 volte per quanto riguarda i processi che coinvolgono l’intelligenza artificiale grazie a un nuovo set di istruzioni per l’interazione delle reti neurali con le schede grafiche integrate.
  • Sicurezza potenziata a livello hardware grazie all’integrazione dell’Intel Control Flow Enforcement Technology e della Intel Total Memoy Encryption.
  • Supporto al codec AV1 per abilitare una decodifica più efficiente dei segnali video 4K nelle occasioni in cui l’ampiezza di banda è limitata.
  • Connettività Thunderbolt 4 fino ad un massimo di 4 porte e supporto ad un unica interfaccia per ricarica e trasferimento di dati e segnale video.
  • Primo SoC mobile con interfaccia PCie 4 collegata alla CPU e fino a 4 linee supportate.

Le nuove piattaforme Intel di 11th Gen saranno inizialmente disponibili in 9 varianti e due differenti design con prestazioni scalabili e un TDP variabile da 7 a 28 Watt. Qui di seguito il dettaglio di tutte le varianti con le rispettive caratteristiche tecniche.

Queste nuove piattaforme con tutte le nuove tecnologie integrate abilitano nuovi scenari d’utilizzo e massimizzano le prestazioni nell’operatività reale, accelerando i processi e migliorando la reattività delle applicazioni e degli strumenti più utilizzati dagli utenti.

  • Collaborazione – Le piattaforme di 11esima generazione attivano un nuovo livello di interazione in ambito collaborativo grazie ad una esperienza più immersiva potenziata dall’intervento dell’intelligenza artificiale. Cancellazione del rumore in background tramite la tecnologia Gaussian and Neural Accelerator 2.0 (Intel GNA) e particolari effetti come la sfocatura dello sfondo sono solo alcuni degli strumenti che rendono più efficace il lavoro collaborativo. Senza trascurare il WiFi 6, comunque molto importante per una connettività stabile e veloce.
  • Prestazioni lavorative – La produttività di ufficio viene potenziata grazie a prestazioni migliorate di oltre il 20% rispetto alla concorrenza. A questo contribuisce anche il supporto alla tecnologia Thunderbolt 4 che consente di connettersi e interagire con periferiche, monitor e storage esterno in maniera più rapida.
  • Content Creation – Prestazioni migliori fino a 2,7 volte nell’editing foto e fino a 2 volte nell’editing video rispetto a prodotti simili di generazione precedente. Supporto ai display 8K HDR e fino a quattro monitor 4K HDR in contemporanea.
  • Intrattenimento – Sono le prime piattaforme sul mercato a supportare il Dolby Vision a livello hardware, offrendo così la possibilità di avere un’esperienza multimediale più profonda e migliorando i consumi per garantire fino al 20% di autonomia in più in condizioni di streaming video.
  • Gaming – Prestazioni in gaming 2 volte superiori rispetto alla precedente generazione. Possibilità di far girare titoli come Borderlands 3, Far Cry New Dawn e Hitman due con relativa tranquillità e sfruttando solamente le capacità delle nuove schede grafiche integrate.

INTEL EVO, UN PROJECT ATHENA 2.0

Insieme alle nuove piattaforme di nuova generazione Intel annuncia oggi anche l’introduzione della certificazione Intel Evo. Parliamo di fatto del brand sotto al quale saranno riuniti tutti i prodotti che rispettano le specifiche di seconda generazione del programma di innovazione Project Athena. I notebook che otterranno la certificazione potranno sfoggiare il badge Intel Evo come prodotti verificati per essere tra le migliori soluzioni per essere produttivi in mobilità.

Misurando i flussi di lavoro in condizioni reali il sistema di test utilizzato da Intel offre una previsione di come un laptop possa comportarsi nell’utilizzo lavorativo di tutti i giorni. Solo i notebook che rispetteranno tutte le specifiche e soddisferanno i KEI (Key Experience Indicator) fissati da Intel potranno fregiarsi del badge Evo. Gli obiettivi minimi delineati da questi nuovi KEI includono:

  • Reattività costante quando alimentati a batteria
  • Risveglio del sistema in meno di un secondo
  • Almeno 9 ore di autonomia reale (valido per prodotti con display FHD)
  • Ricarica rapida che garantisce almeno 4 ore di operatività in meno di 30 minuti (valido per prodotti con display FHD)

Tra le caratteristiche che non possono mancare troviamo anche la connettività WiFi 6 e il supporto alla tecnologia Thunderbolt 4. Ma non solo, anche webcam, microfoni e display devono superare alcuni standard qualitativi e ovviamente tutto questo deve essere racchiuso in un design sottile e leggero per poter mantenere comunque una portabilità ottima riuscendo senza sacrificare un’esperienza d’uso premium.

No Comments

Post A Comment