Apple posticipa a inizio 2021 le modifiche "ADV killer" alla privacy di iOS | Web Agency Brescia
8833
post-template-default,single,single-post,postid-8833,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Apple posticipa a inizio 2021 le modifiche “ADV killer” alla privacy di iOS

Apple posticipa a inizio 2021 le modifiche "ADV killer" alla privacy di iOS

Apple posticipa a inizio 2021 le modifiche “ADV killer” alla privacy di iOS


Apple ha confermato che posticiperà le nuove funzionalità di privacy di iOS 14 fino all’inizio dell’anno prossimo, dando così a sviluppatori e inserzionisti più tempo per prepararsi. L’ipotesi aveva iniziato a circolare appena qualche ora prima, poi è arrivato un post ufficiale che ha chiarito ogni dubbio.

La novità al centro del dibattito, ricordiamo, è che le app dovranno chiedere consenso all’utente per il tracciamento delle attività online. Il tracciamento serve agli inserzionisti per organizzare campagne pubblicitarie su misura dei gusti dell’utente, che sono per ovvie ragioni più efficaci di quelle generiche.

Si prevede che tantissimi utenti negheranno il consenso, e quindi il valore delle inserzioni su iOS crollerà drasticamente – Facebook ventila addirittura l’ipotesi di non offrire più (su iOS, beninteso) il servizio Audience Network, che porta gli annunci della rete ADV di Facebook su app e siti web mobile.

Apple dice di aver deciso il posticipo per “dare tempo agli sviluppatori di apportare le modifiche necessarie”, ma non è immediatamente chiaro se questo aiuterà gli inserzionisti a trovare una soluzione efficace – anche perché si sa già da diversi mesi, per la precisione dalla WWDC 2020, quando Apple ha presentato la nuova versione del sistema operativo.

No Comments

Post A Comment