Benzina o Ibrido plug-in? Consumi, costi ed emissioni. La mia esperienza | Web Agency Brescia
8850
post-template-default,single,single-post,postid-8850,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Benzina o Ibrido plug-in? Consumi, costi ed emissioni. La mia esperienza

Benzina o Ibrido plug-in? Consumi, costi ed emissioni. La mia esperienza

Benzina o Ibrido plug-in? Consumi, costi ed emissioni. La mia esperienza


7 anni di onorato servizio e quasi 200.000 km, la mia Ford Fiesta ancora unottima compagna di viaggio ma giunto il momento di cominciare a pensare ad una degna sostituta. Siamo nel 2020 e ormai quando ci si accinge a prendere una decisione riguardo lacquisto di una nuova auto praticamente impossibile non pensare ad una motorizzazione alternativa ai classici benzina o diesel.

Ibrido? Ibrido Plug-In? Elettrico? Quali vantaggi ci sono? Si consuma davvero meno? E i costi di mantenimento e di acquisto? Gli interrogativi sono tanti, anzi tantissimi, e spesso non facile rispondere affidandosi soltanto ai dati dichiarati dalle case automobilistiche. Ho quindi pensato che il modo migliore per iniziare a schiarirsi le idee fosse una prova sul campo. Approfittando della disponibilit di Hyundai, che mi ha permesso di guidare per un paio di settimane una nuova Ioniq Plug-in Hybrid ho deciso di mettere a confronto i consumi di questultima e della mia Ford Fiesta nel tragitto casa ufficio.

Non si tratta ovviamente di un esperimento scientifico, anche se stato condotto cercando di simulare le stesse identiche condizioni di utilizzo delle due auto, quanto pi di un racconto di unesperienza personale che mi ha comunque aiutato ad avere qualche elemento in pi su cui basare la mia decisione.

LE SFIDANTI E LO SCENARIO

Come vi dicevo si tratta di un racconto della mia esperienza e quindi si basa su quelle che sono le mie condizioni attuali, sia per quanto riguarda lauto in mio possesso che la tipologia di utilizzo che ne faccio. Parliamo per di una combinazione di elementi facilmente assimilabile a quella di molte altre persone. La mia auto una utilitaria abbastanza diffusa e comunque paragonabile ad un molte di auto dello stesso segmento che probabilmente si apprestano al pensionamento.

Allo stesso modo il percorso che effettuo tutti i giorni per andare e tornare dallufficio sovrapponibile per tipologia di strada e km percorsi a quello di molti pendolari. Il mio tragitto composto infatti per l80% circa da autostrada e tangenziale e per il restante 20% da strade cittadine. La distanza casa ufficio di circa 50km e il percorso pressoch identico sia allandata che al ritorno.

Lesperimento si inoltre svolto nel corso del mese di giungo, poco dopo la fine del lockdown e con molte persone ancora in smart working. Fortunatamente, quindi, anche le condizioni di traffico (praticamente nullo) sono state le medesime per tutta la durata del test e quindi non hanno in alcun modo influenzato i risultati ottenuti con luna e con laltra auto.

Benzina o Ibrido plug-in? Consumi, costi ed emissioni. La mia esperienza

Ed eccoci a parlare delle due contendenti. La prima settimana ho raccolto i dati derivati dai tragitti compiuti con la mia Ford Fiesta 1.0, di fine 2013, con motore tre cilindri da 80 CV e 188.000 km di onoratissimo servizio! Devo dire di essere assolutamente soddisfatto da questa auto, soprattutto per il suo rapporto qualit-prezzo. Solida, mai un intervento meccanico importante in 7 anni, solo classici tagliandi e cambi gomme e dotata di un motore con uno spunto sufficiente e consumi tutto sommato buoni.

Benzina o Ibrido plug-in? Consumi, costi ed emissioni. La mia esperienza

Dallaltro lato troviamo invece, come anticipato, una nuova Hyundai Ioniq Plug-in Hybrid dotata di un motore 1.6 GDI Plug-in da 141 CV con cambio automatico DCT. Il motore termico quindi un benzina da 105 CV supportato da un elettrico da 44.5kW con una batteria agli ioni polimero di litio da 8,9 kWh.

Si tratta di auto di segmento totalmente differente ma comunque utile per cominciare a farmi unidea di quelle che possono essere le differenze nei consumi, nella tipologia e nellapproccio alla guida. Beh, volete sapere come andata? Ve lo racconto subito.

LA SETTIMANA CON FORD FIESTA


Benzina o Ibrido plug-in? Consumi, costi ed emissioni. La mia esperienza

Qui di seguito trovate mostrati in maniera molto schematica quelli che sono stati i dati della percorrenza rilevati durante la settimana nella quale ho coperto il tragitto casa-lavoro e ritorno con la mia Ford Fiesta. Nella tabella avete lo spaccato giorno per giorno e, nellultima riga, la media su tutta la settimana con il totale dei km percorsi.

Numeri dispari viaggi di andata, numeri pari viaggio di ritorno.

Come si vede dalla tabella ci sono stati dei viaggi di andata e di ritorno con un tragitto pi lungo del solito. Si tratta di giorni in cui ho dovuto allungare la strada per commissioni varie.

LA SETTIMANA CON HYUNDAI IONIQ PLUG IN HYBRID


Benzina o Ibrido plug-in? Consumi, costi ed emissioni. La mia esperienza

Qui di seguito trovate mostrati in maniera molto schematica quelli che sono stati i dati della percorrenza rilevati durante la settimana nella quale ho coperto il tragitto casa-lavoro e ritorno con Hyundai Ioniq Plug-in Hybrid. Nella tabella avete lo spaccato giorno per giorno e, nellultima colonna, la media su tutta la settimana con il totale dei km percorsi.

Numeri dispari viaggi di andata, numeri pari viaggio di ritorno. In verde i giorni in cui ho potuto sfruttare il motore elettrico dopo aver la batteria al 100% la sera del terzo giorno.

I consumi che vedete qui sono stati registrati considerano una ricarica completa della batteria ogni pieno di benzina che anche il parametro utilizzato da Hyundai per i dati dichiarati come riferimento riguardo consumi ed emissioni. Una ricarica per pieno di benzina anche, a mio modo di vedere, quello che potremmo definire come il rapporto minimo per quello che potrebbe esser lutilizzo di unauto con questa tipologia di motorizzazione. Con un rapporto inferiore la convenienza verrebbe meno per un utilizzo scorretto e non per incapacit dellauto. Detto ci, aumentando il numero delle ricarica per pieno i dati che vedete qui sopra e il risparmio finale non possono che variare in positivo.

NUMERI CONSIDERAZIONI E ALBERI


Benzina o Ibrido plug-in? Consumi, costi ed emissioni. La mia esperienza

Andiamo quindi a tirare le somme di questa esperienza commentando un pochino quelli che sono stati i risultati e cercando di definire quello che pu essere poi il risparmio in termini monetari e di emissioni rispetto ad unauto di pari livello acquistabile oggi.

Con la mia Ford Fiesta ho percorso un totale di 547 km con un consumo medio, da computer di bordo, di 21,2 km con un litro. Siccome sappiamo bene che il computer di bordo non mai infallibile e precisissimo, alla fine della settimana ho rabboccato il serbatoio e ho rifatto i calcoli sul consumo reale che stato di 27.5 litri, per una spesa di 39,66 euro (1.439 /l). Considerando questo dato il consumo medio sale a 20.2 km/l che, tenendo conto dellet della macchina e delle sue caratteristiche mi sento comunque di definire molto buoni.

Stesso procedimento per la Hynudai Ioniq: 515,4 km percorsi e 18.18 litri di consumo reale al termine della prova, per un totale di 26,16 euro spesi (1.439 /l). Il consumo medio quindi stato di 28.6 km con un litro che un valore comunque ottimo se consideriamo il segmento. La differenza, a favore della Ioniq quindi di circa 8.6 km con un litro che non sono affatto pochi se pensiamo che si tratta di unauto pi pesante, 1450 kg contro 1050kg (in ordine di marcia), pi spaziosa e teoricamente pi potente.

Benzina o Ibrido plug-in? Consumi, costi ed emissioni. La mia esperienza

A questo punto, considerando i dati raccolti, e tenendo come parametro il costo della benzina al momento del test, abbiamo una spesa complessiva per un anno di tragitto casa-lavoro pari a 1920 euro circa per la mia Ford Fiesta e 1375 euro (comprese ricariche nell’ordine di una a settimana)per la Hyundai Ioniq Plug-in di cui sopra. Un risparmio di circa 550 euro all’anno.

A questi vanno aggiunti i costi fissicome ad esempio il bollo auto, per il quale la Ioniq come tutte le ibride, e in generale le auto che stanno sotto una certa soglia di emissioni, possono godere di alcune esenzioni o sconti che possono variare a seconda della regione. Considerando l’attuale situazione in Italia (qui il nostro specchietto regione per regione)abbiamo stimato uno sconto medio del 50% del costo del bollo su 10 anni di vita, che portano cos la cifra da sborsare a 100 euro all’anno, contro i 150 della mia Fiesta.Il risparmio sale quindi a 600 euro l’anno.

Capite per che se i ragionamenti che stiamo facendo nascono dall’esigenza di cambiare auto, confrontare queste cifre ci pu dare un’idea di massima di quello che sar il risparmio ma non ci permette di calcolare in quanto tempo rientreremo della differenza di prezzo di acquisto tra questa Ioniq e un’auto di pari categoria.

Abbiamo quindi cercato un competitor all’altezza e, considerando il segmento, le prestazioni, la dotazione di bordo e dei consumi che fossero paragonabili a quelli della mia auto per mantenere comunque validi i calcoli appena fatti, abbiamo trovato una alternativa nella Peugeot 308. Quest’ultima ha un prezzo di listino, al netto degli incentivi attualmente disponibili, circa 26.000 euro. A parit di allestimento e optional la Hyunai Ioniq Plug-In ha un prezzo di listino, sempre al netto degli incentivi, di circa 31.000 euro.

In questo momento la differenza di prezzo tra le due sarebbe di 5000 euro che, tenendo conto dei 600 euro di risparmio annuale su consumi e bollo, possiamo ammortizzare in circa 8 anni. Ricordiamo per che tutti i calcoli sono stati fatti arrotondando per difetto e che, se avete la possibilit di ricaricare il motore elettrico di Ioniq pi volte a settimana, il risparmio pu essere decisamente pi alto e quindi il tempo per ammortizzare la differenza di prezzo risulterebbe pi breve.

In tutto ci non abbiamo poi preso in considerazione il fattore ambientale e quindi le emissioni di CO2 all’anno. Sempre immaginando di percorrere il mio tragitto tutto l’anno avremo un quantitativo di CO2 emesso da Ioniq Plug-in pari a 624 Kg, contro i 2520 della Peugeot 308. Tradotto in soldoni, o meglio in alberi, servono 126 alberi per assorbire i 1896 Kg di CO2 emessi in pi con un’auto a motore esclusivamente termico. Un motivo in pi, oltre al risparmio economico, per scegliere una motorizzazione green.

VIDEO

No Comments

Post A Comment