Gli smartphone rilevano i terremoti: Google mostra i dati del sisma in California | Web Agency Brescia
9086
post-template-default,single,single-post,postid-9086,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Gli smartphone rilevano i terremoti: Google mostra i dati del sisma in California

Gli smartphone rilevano i terremoti: Google mostra i dati del sisma in California

Gli smartphone rilevano i terremoti: Google mostra i dati del sisma in California


Il terremoto registrato alle 6:38 del 19 settembre nel sud della California è stato occasione per mostrare il funzionamento del sistema implementato da Google per avvisare la popolazione del pericolo.

É stato Dave Burke, VP Engineering dell’azienda di Mountain View, a condividere su Twitter il risultato della rilevazione ottenuta dagli smartphone dei residenti dell’area interessata, evidenziando le potenzialità di una soluzione ben lungi dall’essere matura – il suo debutto risale a poco più di un mese fa – ma che già dimostra la sua efficacia.

Gli smartphone rilevano i terremoti: Google mostra i dati del sisma in California

Burke ha postato il video di una mappa in cui viene visualizzato l’andamento del terremoto: prima appaiono dei punti gialli che rappresentano le onde P (primarie) – le prime che vengono avvertite, di tipo longitudinale – poi vengono mostrati i punti rossi, riferiti alle onde S (secondarie) – perpendicolari alla loro direzione di propagazione. Come spiegato dallo stesso ingegnere, “i cerchi concentrici gialli e rossi rappresentano le posizioni previste delle onde P ed S“.

Il sistema implementato da Google sfrutta l’accelerometro e il giroscopio integrati negli smartphone per rendere tali dispositivi sismografi portatili e diffusi su tutto il territorio per fornire dati e informazioni più capillari e tempestive possibili. Ad oggi tale soluzione non viene ancora utilizzata per inviare notifiche ai residenti: per il momento in alcune aree (come la California, appunto) compare solamente una scheda nella ricerca di Google in cui si può rispondere ad alcune domande sul terremoto appena avvenuto al fine di fornire indicazioni utili all’intera popolazione.

Gli smartphone rilevano i terremoti: Google mostra i dati del sisma in California

L’obiettivo è comunque quello di estendere il servizio a più aree, e di inviare notifiche agli utenti sull’imminente pericolo. In questi casi la tempestività dell’informazione fa davvero la differenza.

No Comments

Post A Comment