New Shepard di Blue Origin, al via la missione test NS-13 | Live alle 18.10 | Web Agency Brescia
9147
post-template-default,single,single-post,postid-9147,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

New Shepard di Blue Origin, al via la missione test NS-13 | Live alle 18.10

New Shepard di Blue Origin, al via la missione test NS-13 | Live alle 18.10

New Shepard di Blue Origin, al via la missione test NS-13 | Live alle 18.10


Blue Origin è pronta per la missione test NS-13, un evento di particolare importanza visto che si tratterà della tredicesima volta in cui l’azienda di Bezos s’impegna in un viaggio orbitale. Non solo, sarà il settimo volo per il razzo New Shepard che verrà utilizzato per l’occasione.

Pur trattandosi di una missione breve, gli obiettivi scientifici in ballo sono tanti e di grande importanza per il futuro dell’esplorazione aerospaziale. Del più importante ne abbiamo parlato pochi giorni fa, si testerà infatti per la prima volta un nuovo sistema d’atterraggio automatico realizzato dalla NASA chiamato SPLICE (Safe and Precise Landing – Integrated Capabilities Evolution). A questo proposito una piccola curiosità, si tratterà a tutti gli effetti del primo carico utile montato all’esterno del New Shepard.

A bordo troveranno spazio altri carichi utili a fini scientifici, ad esempio un nuovo sistema di coltivazione autonoma di piante acquatiche, ovvero uno dei possibili modi per fornire cibo agli astronauti durante i futuri viaggi nello spazio. La NASA approfitterà dell’occasione per provare anche un inedito sistema di raffreddamento per i sistemi elettronici.

Una missione decisamente importante per Blue Origin e per la NASA, che potremo seguire in diretta streaming alle 18.10 di oggi, 24 settembre. Sebbene a bordo siano presenti carichi scientifici che potrebbero far pensare ad una missione più lunga ed elaborata, in realtà tutto si svolgerà in un fazzoletto di 12 minuti, compresi decollo e atterraggio.

In effetti, l’obiettivo primario del test è valutare ancora una volta l’affidabilità del New Shepard e soprattutto quella dell’innovativo sistema d’atterraggio automatico. A seguire il link alla diretta.

No Comments

Post A Comment