Missione lunare Artemis, la NASA d il via alle simulazioni subacquee | Web Agency Brescia
9183
post-template-default,single,single-post,postid-9183,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Missione lunare Artemis, la NASA d il via alle simulazioni subacquee

Missione lunare Artemis, la NASA d il via alle simulazioni subacquee

Missione lunare Artemis, la NASA d il via alle simulazioni subacquee


La NASA ha recentemente dato il via alle procedure di test dell’equipaggiamento che gli astronauti utilizzeranno nelle future missioni Artemis, quelle che riporteranno l’uomo (e per la prima volta una donna) sulla Luna.

Presso il Johnson Space Center si fa uso intensivo del Neutral Buoyancy Lab (NBL). L’NBL è un’enorme piscina con sabbia e rocce sul fondo, utilizzata per simulare l’assenza di gravità. In questo frangente gli astronauti utilizzano delle tute di prova a fini di valutazione e provano a simulare dei compiti che l’equipaggio si potrebbe trovare ad eseguire sulla superficie lunare. Tra questi la raccolta di eventuali campioni, il controllo di un lander lunare ed altre operazioni che potrebbero diventare di routine.

Secondo il responsabile al progetto della NASA, Daren Welsh, i test pratici con le tute pressurizzate consentono di avvalorare le simulazioni e preparare gli astronauti ad operare in condizioni estreme. I test continueranno nei prossimi anni e le simulazioni verranno ampliate con l’obiettivo di arrivare pronti al 2024, anno in cui tempistiche permettendo, dovrebbe prendere il via la prima missione d’allunaggio del programma Artemis.

E proprio riguardo i piani d’allunaggio, è recente la pubblicazione di un PDF dove vengono illustrati i test scientifici che dovranno essere condotti dagli astronauti sul suolo lunare, quali campioni raccogliere, il ruolo del Lunar Gateway – la stazione spaziale in fase di progettazione – e tutto il necessario per la costruzione del primo insediamento permanente.

No Comments

Post A Comment