Razer tocca il tasto giusto con le nuove tastiere BlackWidow V3 | Web Agency Brescia
9336
post-template-default,single,single-post,postid-9336,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Razer tocca il tasto giusto con le nuove tastiere BlackWidow V3

Razer tocca il tasto giusto con le nuove tastiere BlackWidow V3

Razer tocca il tasto giusto con le nuove tastiere BlackWidow V3


Dopo le novità introdotte un paio di settimane fa tra cuffie, mouse e tastiere, Razer aveva ancora qualche colpo in canna. Alla nuova tastiera BlackWidow V3 Pro, infatti, si aggiungono anche BlackWidow V3 e V3 Tenkeyless. Quest’ultima è già stata inserita nel catalogo del sito italiano (come il modello Pro) con un prezzo di 109,99 euro, mentre la prima ancora no (in USA costa 139,99 dollari).

Il look è quello di una tastiera da gaming, quindi un tripudio di sfumature RGB personalizzabili che secondo Razer sono ancora più brillanti rispetto alla generazione precedente, grazie ad una maggiore trasparenza dei tasti. E c’è un colore in più: “Quartz”, un rosa metallizzato che guarda anche ad un pubblico non più esclusivamente maschile.

Per quanto riguarda i tasti, sarà possibile scegliere tra gli Switch Green o quelli Yellow: i primi offrono un feedback da tastiera meccanica, con un rumore più netto e metallico, gli altri invece sono più discreti, con un riscontro sonoro attutito. La differenza con la versione Pro, fondamentalmente, è una: questo è un modello cablato, e non wireless.

La BlackWidow V3 Tenkeyless, invece, come suggerisce il nome ha dieci tasti in meno (quelli del tastierino numerico), ma non solo. Si tratta di un prodotto più compatto ed essenziale, e infatti manca il poggiapolsi, ma anche la rotella per lo scroll e la possibilità di memorizzare un profilo.

No Comments

Post A Comment