Recensione Asus ZenBook Flip S, il primo con Intel Core 11th Gen! | Web Agency Brescia
9344
post-template-default,single,single-post,postid-9344,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Recensione Asus ZenBook Flip S, il primo con Intel Core 11th Gen!

Recensione Asus ZenBook Flip S, il primo con Intel Core 11th Gen!

Recensione Asus ZenBook Flip S, il primo con Intel Core 11th Gen!


Asus ZenBook Flip S (2020) è un convertibile con display da 13 pollici, 14 mm di spessore e 1.2 Kg di peso. Il display ruota di 360 gradi, è touchscreen e soprattutto OLED e 4K. Tutto molto figo ma non sono queste le caratteristiche che hanno catturato la mia attenzione quando mi è stato proposto per una recensione. ZenBook Flip S, UX371 per gli amanti delle sigle (qui la nostra anteprima); è infatti anche il primo notebook dotato di processore Intel Core 11th Gen. a finire tra le nostre mani.

La curiosità di scoprire come si comportassero questi nuovi Tiger Lake era quindi ovviamente tanta; anche se, trattandosi di un prodotto thin & light, gli ingegneri hanno messo a punto la piattaforma più per contenere i consumi e cercare di mantenere temperature accettabili. Per valutare davvero le prestazioni delle CPU Intel più recenti occorrerà quindi probabilmente attendere dei prodotti più “carrozzati”.

SOMMARIO

INTEL CORE i7 1165G7 E MEMORIE VELOCISSIME


Recensione Asus ZenBook Flip S, il primo con Intel Core 11th Gen!

Iniziamo la nostra analisi proprio parlando della nuova piattaforma Intel Tiger Lake che troviamo dentro a questo notebook. Anzitutto occorre specificare che si tratta di un Core i7 1165G7, dotato di 4 core e 8 thread con una frequenza operativa di 2.8 GHz che in modalità turbo può arrivare fino a circa 4.5 GHz su singolo core. La CPU è accompagnata da 16 GB di memoria RAM LPDDR4X a 4266 MHz e un SSD PCIe da 1 TB con velocità di lettura e scrittura di oltre 3000 MB/s. Non mancano WiFi AX e Bluetooth

SCHEDA TECNICA ASUS ZENBOOK FLIP S (UX 371):

  • Display: 13,3 pollici OLED, 4K 3840×2160 pixel, Touch
  • CPU: Intel Core i7 1165G7
  • GPU: Intel Iris Xe Graphics
  • RAM: 16GB LPDDR4X a 4266 MHz
  • Storage: SSD NVMe PCIe da 1TB
  • Connettività: Wi-Fi 6 Dual Band, Bluetooth 5.0
  • Porte: USB Type A 3.2 Gen1, 2x USB C Thunderbolt 4.0, HDMI
  • Batteria: 67 Wh
  • Dimensioni: 30,5 x 21,1 x 1,4 cm
  • Peso: 1,2 Kg

Questa è la nostra configurazione e anche quella che arriverà sul nostro mercato a partire dal mese di novembre. Stando alle specifiche rilasciate da Intel la CPU in questione può essere configurata con un TDP variabile da 13 a 28 Watt. Impostando la modalità “alte prestazioni” all’interno del menu relativo alla gestione delle ventole nell’app MyAsus notiamo però dei valori di PL1 e PL2 pari a 35 e 51 Watt. Almeno in linea teorica, quindi, questo SoC può spingersi ben oltre il TDP indicato, tanto che in alcune occasioni, per pochi istanti, si toccano i 47 Watt.

Recensione Asus ZenBook Flip S, il primo con Intel Core 11th Gen!

Ovviamente si tratta di pochi sporadici istanti, per lo più coincidenti con lo spunto iniziale. Dopo pochi secondi, come vediamo dai grafici dei nostri stress test, le temperature iniziano infatti a salire e il sistema abbassa le frequenze dei core per mantenere a bada i bollenti spiriti. Ecco quindi che il TDP si stabilizza effettivamente intorno ai 13W e le temperature viaggiano tra i 70 e i 73 gradi di media; la scocca all’esterno tocca i 50 gradi sul retro (non benissimo) e i 35 gradi sulla tastiera. Siamo ben distanti da quello che è il limite critico indicato da Intel ma, come anticipato. l’intento di Asus è quello di dotare questo notebook di una messa a punto il più equilibrata possibile tra prestazioni, temperature e autonomia.

L’unica nota che ritengo di dover segnalare è una leggera pigrizia della ventola che, anche quando il sistema è chiamato a spingere sull’acceleratore, è sempre un pochino restia a raggiungere la massima velocità, comunque non eccessivamente rumorosa. Quando il sistema non viene spremuto in maniera importante difficilmente si toccano i 55 gradi e all’esterno restiamo intorno ai 30-35 gradi.

Recensione Asus ZenBook Flip S, il primo con Intel Core 11th Gen!

In tutto ciò la frequenza media registrata su tutti i core è comunque buona. Siamo poco sopra ai 2GHz coinvolgendo la sola CPU e si scende a 1.2 GHz inserendo nell’equazione anche la componente grafica. Parliamo quindi di un comportamento che permette di avere prestazioni molto buone in tutte le situazioni più comuni e di un inevitabile throttling termico che non è comunque penalizzante. Anche alle frequenze più basse, infatti, il notebook rimane sempre reattivo.

Recensione Asus ZenBook Flip S, il primo con Intel Core 11th Gen!

Abbiamo poi citato poco fa la GPU che è un’altra delle novità legate alle nuove piattaforme Intel. Si tratta di una Iris Xe Graphics che dovrebbe garantire prestazioni decisamente superiori rispetto alla precedente generazione di schede grafiche integrate. Effettivamente è così e ce ne accorgiamo sia nell’utilizzo, specialmente con software che supportano l’accelerazione grafica e l’intelligenza artificiale, che quando andiamo ad analizzare i dati dei test sintetici. Siamo sui livelli di una GeForce MX350 di Nvidia, traguardo ottimo se consideriamo la messa a punto conservativa di cui abbiamo parlato fino ad ora.

In generale parliamo quindi di prestazioni più che sufficienti per soddisfare le esigenze di gran parte dell’utenza. Si tratta di un notebook perfetto per il lavoro da ufficio, ma anche e soprattutto per chi passa tante ore lontano dalla scrivania. Ovviamente non potete pensare di farci del montaggio video professionale, per quanto Premiere Pro gestisca in maniera discreta un flusso video in 4K, ma diciamo che sporadiche sessioni di fotoritocco con i software più comuni saranno comunque ben supportate.

Ci potete giocare? Anche sì. Scordatevi i tripla A più recenti, ma qualche minuto di svago con giochi come Overwatch, Fortnite, Valorant, o altri titoli simili non saranno un grosso problema.

Recensione Asus ZenBook Flip S, il primo con Intel Core 11th Gen!

C’è anche un discreto supporto Linux. Una live Ubuntu avviata da chiavetta USB riconosce alla prima accensione tutte le periferiche principali e non avrete quindi grossi impedimenti, grazie anche al disco da 1TB, nel creare un sistema dual-boot che vi consenta di scegliere all’avvio quale OS utilizzare.

DISPLAY OLED DA 13 POLLICI


Recensione Asus ZenBook Flip S, il primo con Intel Core 11th Gen!

Tra le caratteristiche interessanti di questo ZenBook Flip S non possiamo non includere il display. Si tratta di un pannello da 13 pollici di diagonale con risoluzione 4K realizzato con tecnologia OLED. Non è il primo prodotto che utilizza uno schermo OLED ma è allo stesso modo vero che sono ancora molto pochi i produttori che puntano su questa tecnologia nei loro notebook. Vuoi per un prezzo più elevato o per difficoltà di approvvigionamento, il numero di portatili con display a matrice organica è ancora estremamente esiguo.

Sicuramente un peccato. Il pannello di questo notebook Asus è infatti molto molto bello e grazie proprio alla tecnologia utilizzata garantisce neri assoluti ed un rapporto di contrasto estremamente elevato; caratteristica che porta a un vantaggio importante in termini di visibilità all’aperto. Bene anche l’angolo di visione e ottima la risposta del touch.

Recensione Asus ZenBook Flip S, il primo con Intel Core 11th Gen!

Anche dal punto di vista della precisione nella riproduzione dei colori ci troviamo di fronte ad una soluzione ottima. La copertura dello standard sRGB supera il 100% e per lo spazio colore DCI P3 il valore scende di pochi punti percentuali, rimanendo comunque superiore al 90%. Bene anche i delta E che, in modalità standard, restano comunque molto vicini alla tolleranza massima.

Come dicevamo si tratta di un display touchscreen molto reattivo e che supporta anche la Asus Pen,; uno stilo attivo che consente di prendere appunti e disegnare in maniera agevole. Peccato solo non sia inclusa in confezione, costringendo quindi l’utente ad un ulteriore esborso di circa 60 euro.

BEN FATTO QUASI IN TUTTO


Recensione Asus ZenBook Flip S, il primo con Intel Core 11th Gen!

Ed eccoci a parlare un pochino della costruzione di questo ZenBook Flip S. Come già detto si tratta di un convertibile con display che ruota di 360 gradi che lo rende estremamente flessibile e versatile. Possiamo chiuderlo completamente su se stesso e utilizzarlo in modalità tablet oppure appoggiarlo sul tavolo in modalità “tenda” per guardare video o sfogliare presentazioni.

Ho molto apprezzato la costruzione. Lo chassis è interamente realizzato in materiale metallico ed è ben rifinito con delle rastremature color bronzo che danno la giusta evidenza alle linee eleganti che caratterizzano la soluzione. Buona la solidità complessiva caratterizzata da poche flessioni anche nel caso in cui si applichi molta forza sulle superfici.

Le cerniere che trattengono il display offrono la giusta resistenza e richiedono un quantitativo di forza corretto per essere azionate. Avrei soltanto inserito dei magneti anche nella parte posteriore della scocca in modo che, una volta ruotato compleatmente il display, il pannello possa evitare di muoversi e traballare.

Recensione Asus ZenBook Flip S, il primo con Intel Core 11th Gen!

Anche la tastiera è assolutamente soddisfacente, i tasti sono di buone dimensioni e correttamente spaziati tra loro. Sicuramente particolare la scelta di adottare una forma leggermente rettangolare che consente di risparmiare un pochino di spazio in verticale e di avere quindi più spazio a disposizione sul poggiapolsi. C’è la retroilluminazione e la corsa è sufficiente. Insomma, bastano poche ore di utilizzo per familiarizzare con il feedback ma a distanza di 10 giorni non ho ancora digerito il posizionamento del tasto Insert, che continuo a confondere con il Canc.

Il touchpad è di buone dimensioni, non enorme ma sufficiente per poter essere utilizzato agevolmente e per fare in modo che se anche una volta vi doveste dimenticare del mouse non dobbiate correre a comprarne uno. Insomma, in mobilità si utilizza bene e risponde correttamente anche ai tocchi multipli che consentono di attivare le gesture di sistema.

Recensione Asus ZenBook Flip S, il primo con Intel Core 11th Gen! Recensione Asus ZenBook Flip S, il primo con Intel Core 11th Gen!

Sufficiente la dotazione di porte che include due USB-C con supporto Thunderbolt 4, una USB Tipo A e una HDMI in formato standard. Manca il jack audio e la presenza dell’adattatore in confezione ne mitiga solo in parte l’assenza. Avrei preferito averlo fisicamente sulla scocca oppure trovare un adattatore che non si limitasse al solo jack.

Chiudo parlandovi degli speaker, che sono due e sono posizionati sul fondo nella parte frontale. L’audio è buono ed è caratterizzato da un volume discreto e da una qualità più che sufficiente. Del resto non possiamo aspettarci miracoli da due altoparlanti di queste dimensioni.

AUTONOMIA, MYASUS E INTEL EVO


Recensione Asus ZenBook Flip S, il primo con Intel Core 11th Gen!

Questo Zenbook Flip S di Asus è uno dei primi notebook certificati Intel EVO e come tale deve rispondere a determinati requisiti che permettono al prodotto di garantire all’utente un’esperienza d’uso particolarmente soddisfacente, specie in mobilità. Tra le specifiche richieste abbiamo ad esempio un risveglio rapidissimo, garantito dai sensori a infrarossi per il riconoscimento del volto tramite Windows Hello, ma anche un certo livello di reattività quando alimentato a batteria, una autonomia eccellente e la ricarica rapida.

Ecco che qui dentro troviamo quindi un modulo da 67Wh, sufficiente per supportare fino a circa 8 ore di utilizzo lavorativo sotto rete WiFi e 10 ore di riproduzione video con l’App Netflix. A pieno carico i valori calano ovviamente in maniera drastica e ZenBook Flip S riesce a garantire un massimo di 90 min circa di utilizzo. Se non bastasse abbiamo comunque un caricatore da 65 W in confezione che abilita la ricarica rapida ed è in grado di fornire, a notebook spento, fino al 60% di carica in 49 minuti.






Consumo orario Autonomia
Lavoro Internet giornaliero in Wi-Fi* -12.6 % 7,9 ore
Netflix HD su app Metro* -10,2 % 9,8 ore
Rendering Premiere Pro / Giochi -60,6 % 1.65 ore
Draining in standby (Connected Standby On) -0,1% 49 giorni

*Luminosità schermo al 50%, audio al 50%. Modalità energetica “Batteria Migliorata”.

Chiudo con un cenno alla suite MyAsus, un’applicazione pre-installata che assume un valore molto importante. Con il tempo è stata resa sempre più versatile e soprattutto sempre più utile. Tramite questo software è infatti possibile gestire tutta una serie di parametri molto utili come la calibrazione del display, le modalità di ricarica della batteria e soprattutto i vari livelli di attivazione delle ventole, che consentono anche di determinare le prestazioni del notebook. Una sorta di centro di controllo univoco, sempre molto comodo e soprattutto finalmente in grado di avere un ruolo determinante nel definire il valore dell’esperienza d’uso del prodotto.

CONCLUSIONI


Recensione Asus ZenBook Flip S, il primo con Intel Core 11th Gen!

Ed eccoci al momento di tirare le somme e come sempre partiamo dal prezzo che è un po’ l’ago della bilancia di tutte le soluzioni. Questo Asus ZenBook Flip S costa 1599 euro; una cifra indubbiamente importante a livello assoluto ma che se contestualizzata non risulta essere poi così spropositata. Se pensiamo ad altri prodotti con caratteristiche simili, sia di portabilità che in relazione alla scheda tecnica, scopriamo infatti che i prezzi di listino non sono molto lontani.

All’interno della sua categoria di prodotto, ovvero i convertibili ultra-portatili, si tratta comunque di un top di gamma e come tale il costo non può che essere elevato. Si tratta comunque di una delle volte, poche per la verità parlando di Asus, in cui mi trovo d’accordo con il posizionamento del produttore. Starà poi al mercato e allo street price renderlo un prodotto ancora più appetibile. Se non avete limitazioni di budget, invece, potete già considerarlo come un validissimo acquisto.

PRO E CONTRO

VIDEO

No Comments

Post A Comment