Fitbit Sense, l'app per misurare la fibrillazione atriale arriva in UE e USA | Web Agency Brescia
9354
post-template-default,single,single-post,postid-9354,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Fitbit Sense, l’app per misurare la fibrillazione atriale arriva in UE e USA

Fitbit Sense, l'app per misurare la fibrillazione atriale arriva in UE e USA

Fitbit Sense, l’app per misurare la fibrillazione atriale arriva in UE e USA


Fitbit Sense finalmente è in grado di misurare la fibrillazione atriale (AFib). Dopo il via libera a livello legislativo di USA ed Europa, l’aggiornamento che concretamente rende disponibile la funzione agli utenti è iniziato. In effetti dovrebbe semplicemente comparire l’app tra quelle disponibili: in alternativa è possibile provare a cercarla dall’app Fitbit ufficiale sul proprio smartphone. Dovrebbe chiamarsi ECG, o EKG in Europa.

Fitbit Sense è stato presentato questo agosto insieme a Inspire 2 e Versa 3. Dei tre dispositivi presentati solo il Sense monta un sensore ECG: in effetti è il primo indossabile in assoluto del brand, recentemente acquisito da Google, con questa capacità. La funzionalità era finora bloccata in attesa del nulla osta governativi. Fitbit prevede una distribuzione graduale in altri mercati nel corso dei prossimi mesi.

L’app ECG/EKG è arrivata da poco nel mondo degli indossabili rivolti a un pubblico generale (in opposizione a dispositivi medici specializzati) grazie ad Apple Watch, e ha già aiutato a salvare delle vite. Il monitoraggio del battito cardiaco può rilevare casi di fibrillazione atriale, una delle tipologie di aritmia cardiaca più diffuse al mondo e che possono portare a complicazioni molto pericolose, tra cui l’infarto.

La misurazione su Fitbit Sense è semplice: basta infatti aprire l’app EKG sul proprio smartwatch e posizionare le dita sul bordo in acciaio dello smartwatch per 30 secondi. I dati potranno poi essere visualizzati sullo smartphone o direttamente sullo smartwatch per essere condivisi successivamente con il proprio medico.

No Comments

Post A Comment