Elon Musk stupisce alla Mars Society Convention, si parlato di Starship | Video | Web Agency Brescia
9499
post-template-default,single,single-post,postid-9499,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Elon Musk stupisce alla Mars Society Convention, si parlato di Starship | Video

Elon Musk stupisce alla Mars Society Convention, si parlato di Starship | Video

Elon Musk stupisce alla Mars Society Convention, si parlato di Starship | Video


Non è un segreto che Elon Musk sia una vera e propria volpe dei social, poichè più volte è stato in grado con un singolo post di attirare l’attenzione mediatica per giorni e giorni. Quanto pesi in termini percentuali la componente marketing rispetto alle reali intenzioni, lo lasciamo giudicare a voi, ma quando Musk afferma di voler portare su Marte oltre 1 milione di persone entro il 2050 sembra crederci veramente e non possiamo escludere che ci voglia davvero provare.

Ma un tweet o un messaggio su Instagram hanno una profondità minore di una comparsata in video come quella di cui recentemente il CEO di SpaceX è stato protagonista. L’occasione è arrivata con la 23° convention annuale di Mars Society, durante la quale Elon Musk ha condiviso diversi dettagli sul programma di sviluppo della navicella Starship e i futuri obiettivi.

Durante l’intervista Elon Musk ha risposto a molte domande, utilizzando spesso toni scherzosi ma senza glissare troppo. Sono emerse diverse curiosità sulle scelte progettuali di Starship, ma prima di procedere vi consigliamo di approfondire il funzionamento di un razzo aerospaziale. A questo proposito abbiamo realizzato uno speciale che potrebbe tornarvi utile, eccolo a seguire.

Musk riconferma l’intenzione di mettere in orbita per la prima volta la Starship entro il 2021, pur ammettendo che la configurazione dei motori non sarà pari a quella finale e che certezze reali al momento non ce ne sono. Ricordiamo che la Starship utilizzerà fino a 31 motori Raptor.

Sono fiducioso dall’ottanta al novanta per cento che raggiungeremo l’orbita con Starship il prossimo anno. Probabilmente … dal 50% al 60% … al 50% fiducioso che saremo in grado di riportare indietro la nave e il booster.

Elon Musk ha poi rimarcato l’impossibilità, con i razzi attuali, di portare nello spazio payload consistenti. Starship sarà in grado di trasportare fino a 150 tonnellate per carico. Ha quindi ricordato che l’obiettivo resta raggiungere Marte ma non sarà così semplice, la maggior vicinanza con la Terra si verifica ogni 26 mesi ed è quindi necessario avere mezzi in grado di trasportare payload consistenti per ogni singolo viaggio.

C’è una congiunzione con Marte ogni 26 mesi, ce n’è stata una quest’anno, quindi questo significa che tra un paio d’anni ce ne sarà un’altra. Tra quattro anni ne avremo un’altra ancora. Penso che abbiamo una possibilità poter usufruire di quest’ultima finestra di trasferimento su Marte “

Anche per quanto riguarda Il prototipo di astronave per il Lunar Lander della NASA, Musk afferma che sarà pronto tra due o tre anni. Si è poi parlato dell’uso del metano come combustibile in aggiunta al comburente ossigeno liquido, al contrario di quanto avviene con i motori Merlin del Facon 9, che si basano sull’utilizzo del cherosene-RP1. Musk parla di una maggiore efficienza in relazione alla massa, perciò definisce il metano un carburante decisamente migliore.

Chi volesse riguardarsi tutto l’evento e scoprire ulteriori dettagli, potrà farlo grazie al video condiviso da CNET e disponibile a seguire.

No Comments

Post A Comment