iPhone 12 e 12 Pro: primi test dimostrano la resistenza del Ceramic Shield | Web Agency Brescia
9632
post-template-default,single,single-post,postid-9632,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

iPhone 12 e 12 Pro: primi test dimostrano la resistenza del Ceramic Shield

iPhone 12 e 12 Pro: primi test dimostrano la resistenza del Ceramic Shield

iPhone 12 e 12 Pro: primi test dimostrano la resistenza del Ceramic Shield


iPhone 12 e 12 Pro sono in commercio da pochi giorni e con l’avvio delle vendite sono arrivati anche i primi test di terze parti che mettono alla prova le peculiarità dei nuovi smartphone.

Una riguarda la soluzione usata da Apple per rendere più resistente il vetro dei nuovi iPhone con il Ceramic Shield. Apple dichiara di aver impiegato una nuova tecnologia inserendo nel vetro cristalli di nanoceramica – un materiale più duro di molti metalli, dice Apple – il risultato si traduce in una resistenza alle cadute che è quattro volte maggiore rispetto alla precedente generazione di iPhone. Le prime prove sul campo testimoniano che non è puro marketing.

Nel primo filmato viene esercitata una pressione sul vetro frontale di iPhone 12: è necessario applicare una forza di 442 newton prima di causare la rottura del vetro. Nel caso di iPhone 11 invece sono sufficienti 352 newton di forza per rompere il vetro. Anche la resistenza ai graffi è migliorata con la nuova generazione: iPhone 12 ha iniziato a mostrare graffi visibili al livello 7 della scala di Mohs, mentre nel caso di iPhone 11 i graffi appaiono già dal livello 6.

Il secondo filmato sottopone ad un test di caduta iPhone 12 e iPhone 12 Pro e dimostra come il vetro anteriore può sopravvivere senza riportare danni a cadute da tre metri d’altezza. Va peggio il vetro posteriore che, cadendo dall’altezza massima, riporta danni molto più gravi. Effettuando la stessa prova da altezze inferiori (sino a circa 2 metri) entrambi i modelli sopravvivono senza danni visibili.

Contribuisce a rendere ancor più resistente alle cadute gli iPhone 12 anche il fatto che il display sia a filo con il bordo dello smartphone – nella precedente generazione invece il vetro presentava una curvatura ai bordi.

In conclusione dalle prime prove sembra effettivamente che quanto dichiara Apple sulla resistenza dei vetri dei nuovi iPhone 12 trovi un riscontro reale. È pur vero che si tratta di test empirici e che le variabili nell’utilizzo reale sono maggiori – es. un angolo di impatto diverso nel test di caduta potrebbe produrre effetti differenti – ma il passo in avanti rispetto alla precedente generazione sembra effettivo.

(aggiornamento del 26 ottobre 2020, ore 06:57)

No Comments

Post A Comment