EMUI 11: ben 37 i dispositivi che la riceveranno nei prossimi mesi (Cina) | Web Agency Brescia
9692
post-template-default,single,single-post,postid-9692,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

EMUI 11: ben 37 i dispositivi che la riceveranno nei prossimi mesi (Cina)

EMUI 11: ben 37 i dispositivi che la riceveranno nei prossimi mesi (Cina)

EMUI 11: ben 37 i dispositivi che la riceveranno nei prossimi mesi (Cina)


La lista di smartphone e tablet Huawei e Honor che stanno per ricevere la EMUI 11 si allarga: il colosso cinese ha pubblicato il calendario di rilascio per ben 11 nuovi modelli, e ha detto che nel complesso l’obiettivo è aggiornarne almeno 37, raggiungendo quindi un tasso di aggiornamenti pari al 90% dei dispositivi e intorno ai 200 milioni di utenti attivi. Le tempistiche pubblicate sono per il solo mercato cinese: non abbiamo dettagli approfonditi su quello internazionale. Riportiamo lo specchietto come è stato condiviso da Huawei:


  • Aggiornamento stabile


    • Inizio novembre 2020
    • Novembre 2020

  • Beta pubblica


    • Partita il 26 ottobre
    • Partita ieri, 28 ottobre
    • Prevista per metà novembre 2020

  • Beta privata


    • Iniziata il 21 ottobre 2020
    • Metà novembre 2020

La EMUI 11 è ancora basata su Android 10, al contrario di quanto sembra far intendere il nome; e probabilmente sarà l’ultimo aggiornamento basato sul software del Robottino. Dopo si passerà a HarmonyOS o HongMeng OS, sistema operativo modulare e proprietario lanciato l’anno scorso in seguito al Ban imposto dagli Stati Uniti (che tra l’altro proprio in queste ore si è un po’ alleggerito, anche se un elemento chiave come il 5G è ancora off limits).

No Comments

Post A Comment