Pixel 5: cosa c' sotto la scocca | Web Agency Brescia
9731
post-template-default,single,single-post,postid-9731,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Pixel 5: cosa c’ sotto la scocca

Pixel 5: cosa c' sotto la scocca

Pixel 5: cosa c’ sotto la scocca


Pixel 5 è stato sottoposto a teardown: no, questa volta non è JerryRigEverything l’autore (ma non tarderà ad arrivare), ma il portale PBKreviews che già in passato ci ha permesso di osservare diversi dispositivi da una diversa prospettiva: quella interna (per citarne un paio: Galaxy Z Flip a febbraio, P40 Lite ad aprile).

Si parte dalla solita “lotta” con colla e viti. Attenzione, però, è necessario soffermarsi su questo aspetto. Ricordate gli esemplari che presentavano una scarsa aderenza del display alla scocca? Ecco (in parte) spiegato il motivo: Google ha usato della colla che non in tutti i punti evidentemente riesce nel suo intento (in alcuni esemplari), fatto che evidentemente a Mountain View già avevano messo in preventivo aggiungendo alla colla stessa alcune viti. Per ora non ci sono conferme ufficiali su questo aspetto, bisognerà attendere altre valutazioni e, ancor, meglio, una risposta da parte di Google.

Proseguendo con il teardown si entra nel cuore del dispositivo con lo speaker integrato sotto il display, la batteria e le fotocamere posteriori, queste ultime protette da un foglio di grafite per facilitare la dispersione del calore. Sotto un ulteriore foglio di grafite è nascosto poi un taglio dove è ospitato il componente per la ricarica wireless. Per tutti gli altri dettagli vi lasciamo al video completo:

Pixel 5 è stato presentato ufficialmente a fine settembre assieme al modello 4a 5G: entrambi supportano le reti di nuova generazione, ed entrambi – come già noto da tempo – non sono disponibili all’acquisto in Italia (alcuni rivenditori terzi iniziano a proporli anche nel nostro Paese, comunque). Lo smartphone è stato realizzato in parte con materiale eco-sostenibile (lo si osserva anche dal video teardown), così come previsto dalla visione di Google sull’ambiente.

In breve, riproponiamo le principali caratteristiche tecniche:

  • display: OLED da 6″ FHD+, refresh rate 90Hz
  • piattaforma mobile: Qualcomm Snapdragon 765G con modem 5G integrato
  • memoria:
    • 8GB di RAM LPDDR4x
    • 128GB interna non espandibile
  • chip di sicurezza: Titan M
  • supporto eSIM:
  • connettività: 5G, WiFi 5 dual band, Bluetooth 5.0, USB-C, NFC, NO jack 3,5mm, GPS, Glonass, Galileo, QZSS
  • sensore delle impronte digitali: posteriore – Pixel Imprint
  • fotocamera anteriore: 8MP, f/2,0, FOV 83°, pixel da 1,12um, FF
  • fotocamere posteriori:
    • 12,2MP Dual Pixel, f/1,7, OIS, EIS, pixel da 1,4um, FOV 77°
    • 16MP grandangolare, FOV 107°, f/2,2, pixel da 1um
    • video fino a 4K @60fps
  • batteria: 4.080mAh con ricarica 18W, ricarica wireless Qi – anche inversa
  • audio: speaker stereo, 3 microfoni
  • protezione acqua e polvere: IP68
  • dimensioni e peso:
    • 144,7×70,4x8mm
    • 151 grammi
  • OS: Android 11
Google Pixel 5 disponibile online da HWONLINE a 728 euro.

(aggiornamento del 01 novembre 2020, ore 16:08)

No Comments

Post A Comment