Google Pixel 5, novit su ricarica wireless e problema allo schermo | Web Agency Brescia
9775
post-template-default,single,single-post,postid-9775,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Google Pixel 5, novit su ricarica wireless e problema allo schermo

Google Pixel 5, novit su ricarica wireless e problema allo schermo

Google Pixel 5, novit su ricarica wireless e problema allo schermo


Lo schermo non perfettamente aderente alla scocca che molti neo-acquirenti di Pixel 5 hanno segnalato nelle scorse settimane è normale, secondo Google: un portavoce della società dice di aver esaminato alcune delle unità inviate in assistenza e di aver combinato queste analisi con i dati del controllo qualità delle fabbriche incaricate della produzione.

Google precisa che non è compromessa la resistenza all’acqua o alla polvere né ci sono rischi per il corretto funzionamento del dispositivo; in ogni caso, la società lascia una porta aperta a chi non è soddisfatto del proprio acquisto, dicendo di essere disposta a “collaborare con i clienti su base individuale”. Come è facile immaginare, la risposta è stata accolta con ampia ostilità. Basta dare un’occhiata al rapporto tra like e dislike del post per immaginare il tono dei commenti a corredo.

Intanto, è stata scoperta una caratteristica piuttosto interessante dello smartphone: potremmo dire che si trasforma in un vero proprio pad di ricarica wireless quando è attaccato a una fonte di corrente attraverso la porta USB Type-C. In concreto, lo smartphone attiva automaticamente la funzione Power Share (appunto, la ricarica inversa) non appena rileva un cavo collegato, così l’utente può semplicemente appoggiarci sopra auricolari, smartwatch e altri dispositivi e questi inizieranno subito a ricaricarsi. È probabilmente l’unico dispositivo sul mercato che offre questo utile accorgimento.

La funzione rimane attiva solo per un breve periodo, poi si spegne automaticamente se non rileva nessun accessorio collegato. Questo significa che se lo smartphone è in carica da un paio d’ore non si può appoggiarci sopra un altro prodotto e sperare che inizi a caricarsi immediatamente, senza bisogno di intervento da parte dell’utente. Rimane, ovviamente, possibile attivare manualmente la condivisione dell’energia in qualsiasi momento si desideri.

No Comments

Post A Comment