Redmi Note 9 5G e Pro (o forse High): immagini e caratteristiche dal TENAA | Web Agency Brescia
9809
post-template-default,single,single-post,postid-9809,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Redmi Note 9 5G e Pro (o forse High): immagini e caratteristiche dal TENAA

Redmi Note 9 5G e Pro (o forse High): immagini e caratteristiche dal TENAA

Redmi Note 9 5G e Pro (o forse High): immagini e caratteristiche dal TENAA


Redmi ha in programma di lanciare alcuni nuovi modelli della sua serie più fortunata. Niente Note 10, però: a quanto pare si tratterà ancora di Note 9. Gli smartphone in totale dovrebbero essere tre, ma quelli che sono spuntati oggi sull’ente di certificazione TENAA sono due. Non solo così ne conosciamo il design, ma veniamo anche al corrente della scheda tecnica.

Cominciamo da quello che dovrebbe essere Redmi Note 9 5G (forse sarà accompagnato dalla dicitura “Standard”), che è equipaggiato con un display IPS LCD FHD+ da 6,53 pollici con un rapporto di 20:9 e un piccolo foro per la selfie-cam da 13 MP posto in alto a sinistra – e già possiamo segnare una prima differenza estetica rispetto a Note 9, 9s e 9 Pro.

Sotto la scocca c’è il SoC Dimensity 800U di MediaTek, mentre le opzioni per la RAM sono di 4, 6 o 8 GB, e per lo storage interno invece di 64, 128 o 256 GB. La batteria ha una capienza di 4.900 mAh, e sappiamo per tramite di un’altra certificazione – quella 3C – che supporterà la ricarica rapida a 22,5W. Sul retro il modulo fotografico cambia forma rispetto agli attuali modelli della serie Note 9 e da quadrato diventa circolare, con tre camere (la principale dovrebbe essere da 48 MP). Infine, le dimensioni sono di 161,96×77,25×9,2 mm, mentre il peso ammonta a 200 g e il sensore di impronte è posto sul lato destro del dispositivo. Come suggerisce il nome, c’è il supporto alle reti 5G.

Redmi Note 9 Pro, o High Edition” o ancora “High Version”, invece, è un po’ più grande e pesa un pochino di più: 165.4 x 76.9 x 9mm e 214 grammi. E ha tutta l’aria di essere un rebrand del Mi 10T Lite (sempre 5G).

Lo schermo resta un pannello IPS LCD FHD+ con un rapporto di 20:9, ma è di dimensioni maggiori rispetto al modello base, con una diagonale di 6,67 pollici, e inoltre è capace di un refresh rate fino 120Hz. La fotocamera anteriore aumenta di risoluzione (16 MP) e si sposta in un foro sul display, ma questa volta collocato nella parte alta centrale.

Il processore qui non è un MediaTek ma un Qualcomm, e precisamente lo Snapdragon 750G. I tagli di memoria per la RAM sono di 6, 8 o 12 GB, e per lo storage interno di 64, 128 o 256 GB. La batteria, che supporterà la ricarica veloce a 33W, è di 4.720 mAh. Per quanto riguardo la quad-cam posteriore, i rumor suggeriscono che il sensore principale possa essere addirittura da 108 MP. Anche in questo caso il sensore di impronte si trova sul fianco destro.

Considerando che la trafila delle certificazioni è già ben avviata, aspettiamoci di sentire parlare presto di questi nuovi Note 9 5G: la presentazione non dovrebbe essere lontana, e neppure il lancio sul mercato.

No Comments

Post A Comment