Apple M1: i primi benchmark sono impressionanti | Web Agency Brescia
9898
post-template-default,single,single-post,postid-9898,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Apple M1: i primi benchmark sono impressionanti

Apple M1: i primi benchmark sono impressionanti

Apple M1: i primi benchmark sono impressionanti


L’annuncio di ieri dei nuovi MacBook air, Pro e Mac Mini basati su SoC Apple M1 – il primo Apple Silicon dedicato ai Mac – ha suscitato molto interesse e per certi versi mantenuto le aspettative, sancendo di fatto un punto di non ritorno per l’azienda di Cupertino. Abbiamo già discusso di Apple M1 (QUI il nostro approfondimento) e delle novità di Big Sur con le relative ottimizzazioni apportate da Apple, ora però, scoperte specifiche e prezzi, tutti vogliono vedere e toccare con mano le prestazioni del nuovo Apple Silicon, confrontato non solo con la precedente genenarazione di MacBook, ma anche con altri processori presenti sul mercato.

Visualizza a Schermo Pieno

I primi indizi sulle prestazioni di M1 arrivano dal database di CPU Monkey che riporta una serie di risultati relativi ad alcuni benchmark sintetici, svelando tra l’altro anche alcune caratteristiche del SoC Apple che fino ad ora non conoscevamo.

Iniziamo col dire che il software rileva il chip Apple a 5nm con una frequenza base di 1,8 GHz e Boost a 3,1 GHz, sia in single-core che in multi-core; confermata l’architettura 8 core, così come per la GPU che viene rilevata con le stesse frequenze (1,8/3,1 GHz) e 128 unità di elaborazione; la memoria massima allocata per la GPU viene riportata in 8GB, mentre per la RAM si specifica LPDDR5 5500/LPDDR4X 4266 senza ulteriori dettagli.

Visualizza a Schermo Pieno

Passando alle prestazioni, i risultati attualmente disponibili riguardano Geekbench in single/multi core e le prestazioni FP32 della GPU. In Geekbench notiamo prestazioni single-core decisamente impressionanti, soprattutto se le frequenze operative riportate sono corrette. Apple M1 fa segnare 1634 punti, allineandosi addirittura a un Ryzen 7 5800X di ultima generazione,

Nel test multi-core i risultati dell’Apple Silicon si posizionano invece tra un Ryzen 7 2700X e un Intel Core i7 9700K, davvero niente male se consideriamo che il chip Apple non ha il multi-threading. Quanto alla GPU invece, la potenza di calcolo risulta piuttosto interessante e si allinea con una Radeon Vega M XL, GPU che equipaggiavano i vecchi Intel Core G.

Visualizza a Schermo Pieno
Apple M1: i primi benchmark sono impressionanti Apple M1: i primi benchmark sono impressionanti

Sempre su Geekbench, Apple M1 batte in single-core il Core i9-10900K (1634 vs 1417 punti), rimanendo invece sostanzialmente indietro quando si parla di multi-core (7220 vs 11344 punti); decisamente schiacciante la superiorità dell’M1 rispetto alla grafica integrata Intel UHD 630, con prestazioni di circa 6 volte superiori.

Apple M1: i primi benchmark sono impressionanti

No Comments

Post A Comment