Gruppo Volkswagen: 73 miliardi di euro nell'elettrificazione e nei servizi digitali | Web Agency Brescia
9932
post-template-default,single,single-post,postid-9932,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Gruppo Volkswagen: 73 miliardi di euro nell’elettrificazione e nei servizi digitali

Gruppo Volkswagen: 73 miliardi di euro nell'elettrificazione e nei servizi digitali

Gruppo Volkswagen: 73 miliardi di euro nell’elettrificazione e nei servizi digitali


Il Gruppo Volkswagen ha deciso di investire nei prossimi 5 anni ben 73 miliardi di euro nei suoi progetti legati alle auto elettriche, alle auto ibride e allo sviluppo dei servizi digitali. Il Gruppo tedesco ha quindi deciso di accelerare gli investimenti in questi settori chiave per il futuro. Nello specifico, circa 35 miliardi di euro saranno utilizzati per portare avanti i programmi sui veicoli elettrici. 11 miliardi di euro, invece, serviranno per lo sviluppo di versioni ibride dei modelli esistenti.

Infine, i fondi destinati ai programmi di digitalizzazione raddoppieranno. Saranno spesi complessivamente in 5 anni 27 miliardi di euro. Si tratta di un annuncio molto importante che mette in evidenza come il Gruppo tedesco abbia le idee ben chiare per il suo futuro, puntando tutto sull’elettrificazione e sul lancio di servizi digitali. La quota di investimenti nelle tecnologie del futuro è cresciuta al 50% circa dei 150 miliardi di euro totali, rispetto al 40% della pianificazione precedente.

Questi investimenti permetteranno al Gruppo Volkswagen di portare al debutto, entro 10 anni, 70 modelli completamente elettrici. 20 di questi sono già in produzione. Inoltre, entro il 2030 ci saranno 60 modelli ibridi di cui poco più della metà sono già nella fase produttiva. Il piano del Gruppo tedesco prevede la costruzione di 26 milioni di veicoli elettrici entro il 2030. Circa 19 milioni di queste autovetture saranno basate sulla piattaforma modulare MEB. Le altre autovetture a batteria, invece, poggeranno sulla piattaforma PPE. Entro il 2030, inoltre, il Gruppo prevede di arrivare a produrre circa 7 milioni di autovetture ibride.

Si punterà molto forte sulla digitalizzazione dove gli investimenti sono stati raddoppiati rispetto a prima. I fondi serviranno per la nuova divisione dedicata allo sviluppo del software che avrà il compito di realizzare una piattaforma proprietaria che sarà utilizzata nel progetto Audi Artemis a partire dal 2024. La quota di software sviluppati internamente all’azienda crescerà dal 10% al 60%. Inoltre, gran parte di questi fondi saranno investiti nell’intelligenza artificiale, nella guida autonoma e in altri settori chiave.

Il Gruppo Volkswagen intende anche mettere al centro delle sue attività la Germania. Saranno effettuati importanti investimenti nei siti all’interno del Paese. Per esempio, dopo la Sassonia, la Bassa Sassonia diventerà il secondo centro di riferimento per la mobilità elettrica in Germania. A Salzgitter, il Gruppo investirà circa un miliardo di euro nella tecnologia delle batterie. Nell’ambito della joint venture con il partner svedese Northvolt, costruirà qui uno stabilimento di produzione di celle che sarà operativo nel 2024.

A Wolfsburg sarà prodotto un altro SUV destinato al mercato europeo che uscirà dalle linee a partire dal 2024. In futuro Volkswagen Veicoli Commerciali costruirà il van elettrico ID.BUZZ ad Hannover, insieme ad altri tre SUV. Nell’impianto Volkswagen di Emden, attualmente in ristrutturazione, oltre alla ID.4 sarà costruita dal 2023 una quattro porte sempre della famiglia ID. Allo stesso tempo, la Passat, attualmente costruita a Emden, sarà prodotta a Bratislava, in Slovacchia, a partire dal 2023 insieme alla famiglia SKODA SUPERB.

No Comments

Post A Comment