Blloc Ratio qualcosa che dovreste provare sul vostro smartphone | Video | Web Agency Brescia
10045
post-template-default,single,single-post,postid-10045,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Blloc Ratio qualcosa che dovreste provare sul vostro smartphone | Video

Blloc Ratio qualcosa che dovreste provare sul vostro smartphone | Video

Blloc Ratio qualcosa che dovreste provare sul vostro smartphone | Video


Di recente ho provato iPhone 12 Pro e all’interno della recensione ho speso parole di elogio per iOS e la sua efficacia che invoglia a non cambiare. Se però nella mia storia da amante della tecnologia ho iniziato con Android e su Android torno puntualmente è probabilmente grazie alla sua grande flessibilità e oggi vi voglio parlare di un perfetto esempio di come può essere sfruttata.

Blloc Ratio è molto più di un launcher, è un’esperienza di utilizzo completa che si prefigge di rivoluzionare completamente l’interazione con lo smartphone. Ci riesce, seppur con qualche limite solo in parte di gioventù ma la buona notizia è che provarlo è semplicissimo.

BLLC RATIO IN BREVE


Blloc Ratio qualcosa che dovreste provare sul vostro smartphone | Video

Si tratta di un launcher per Android (per iOS si limita ad alcune icone e widget) che si spinge un po’ oltre l’essere una semplice interfaccia di lancio delle app. Dietro c’è una filosofia che è quella del minimizzare le distrazioni, ridurre la sovraesposizione da stimoli e informazioni che regna sui nostri smartphone, abituarci ad utilizzarlo per il giusto tempo, disintossicandoci da alcune brutte abitudini, il tutto supportato da una grafica efficace e consistente.

Bllc Ratio è il tentativo di portare l’esperienza d’uso di BllcOS su tutti gli smartphone Android. Il progetto è partito con Bllc Zero 18, uno device pensato per curare la dipendenza dalla tecnologia, sviluppato attorno ad una UX minimale, monocromatica e priva di qualunque distrazione non necessaria.

L’applicazione che potete già scaricare è in realtà il risultato di una lunga gestazione in fase di beta ad invito e non è ancora completa, manca infatti una parte importante rappresentata da Tree, l’estensione che permetterà di gestire tutte le app di messaggistica e che arriverà nelle prossime settimane in esclusiva per chi acquisterà la versione a pagamento dell’app.

COSA MI E’ PIACIUTO


Blloc Ratio qualcosa che dovreste provare sul vostro smartphone | Video

Prima di tutto mi è piaciuta la novità, non solo la grafica ma anche il modo di utilizzare lo smartphone che cambia notevolmente. Bisogna abituarsi, datevi quindi almeno 3 o 4 giorni di tempo per capire se fa per voi.

Ratio ha una grafica essenziale ma curatissima, consistente nelle animazioni, coerente e con uno schermo AMOLED riesce chiaramente a dare il meglio essendo basata sulle tinte scure. Ci si rende conto in poche ore di quanto sia meno impegnativa rispetto ai consueti e colorati launcher a cui siamo abituati, bisogna spendere meno energie mentali ogni volta che si accende lo smartphone per fare qualcosa.

Tra gli effetti collaterali positivi si abbasserà drasticamente il numero dei risvegli compulsivi che eseguiamo ogni giorno solo per l’abitudine a farlo e non per reale necessità. La schermata che ci accoglie è quasi sempre minimale, quasi noiosa e ci invita a non “cazzeggiare” ma a usare lo smartphone solo se effettivamente vogliamo farlo, concentrandoci su quello che stiamo facendo.

Mi sono piaciute poi le mini app integrate che permettono di avere sempre in prima funzione alcuni tool come calcolatrice, note o calendario che personalmente apro più volte al giorno. In generale ho trovato tutta la schermata “Root” efficace anche se ho sentito la mancanza di toggle rapidi, che ci sta considerando come è strutturato Android ma avrebbero permesso di rinunciare quasi completamente alla tendina.

Ottima la ricerca di app e l’organizzazione super efficace con cui si prende velocemente la mano, tante opzioni di personalizzazione (forse avrei gradito anche la possibilità di mettere icone colorate) tra cui anche backup/restore e una gestione trasparente dei permessi richiesti. In ultimo ma non per importanza, il fatto che tutto ciò sia gratuito e senza pubblicità.

COSA C’E’ DA MIGLIORARE


Blloc Ratio qualcosa che dovreste provare sul vostro smartphone | Video

Spero arrivi in fretta l’area Tree che potrebbe convincermi a spendere qualcosa per la versione Pro (non c’è ancora un prezzo), in effetti manca perché fuori dal launcher e dalla sezione Root con mini app e widget si ritorna in un ambiente classico di Android, generalmente poco uniformato tra le varie applicazioni.

Tree permetterà di unire a Ratio tutta la parte di messaggistica organizzando in un solo luogo le varie chat un po’ come fece Blackberry Messanger. Convertire tutta la sfera dei messaggi in ottica Ratio sono sicuro potrà aggiungere un grande valore al pacchetto consentendoci di “uscire dalla zona protetta” solo quando indispensabile.

Quale è il grande limite di Ratio? Manca completamente un focus sulla gestione notifiche e pannello di controllo. Se l’obiettivo del launcher è quello di fornire un’esperienza d’uso più razionale allora bisognerebbe intervenire sul pannello notifiche, che rimane il fulcro del caos continuo di disturbo e stimoli sugli smartphone Android.

Un unico feed notifiche ben pensato potrebbe essere la svolta, unito magari ad una mini app all’interno di Root che dia accesso ai quick toggle.

Infine bisognerebbe capire come ottimizzare la compatibilità, provando infatti Ratio su diversi smartphone ho riscontrato sempre un comportamento differente, si va dalla miglior combinazione che è quella con software stock alla peggiore con le UI molto personalizzate come la OneUI o MIUI 12.

VIDEO

No Comments

Post A Comment