MANLI conferma la GeForce RTX 3060 Ti: frequenze GPU piuttosto contenute | Web Agency Brescia
10076
post-template-default,single,single-post,postid-10076,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

MANLI conferma la GeForce RTX 3060 Ti: frequenze GPU piuttosto contenute

MANLI conferma la GeForce RTX 3060 Ti: frequenze GPU piuttosto contenute

MANLI conferma la GeForce RTX 3060 Ti: frequenze GPU piuttosto contenute


Dopo le prime immagini della GeForce RTX 3060 Ti Founders Edition, torniamo ad occuparci della prossima scheda mid-range NVIDIA con il partner MANLI che svela, anche se indirettamente, le caratteristiche tecniche definitive del prodotto. L’azienda ha lasciato trapelare il datasheet di quella che sembra una variante semi-custom di GeForce RTX 3060 Ti, portando all’attenzione alcuni dettagli che possiamo definire interessanti.

Le specifiche relative alla GPU e al reparto memoria coincidono con quelle già trapelate online: GPU Ampere Ga 104-200 da 4864 Cuda Core, affiancata a 8GB GDDR6 14Gbps con interfaccia a 256 bit e una larghezza di banda pari a 448 GB/s

MANLI conferma la GeForce RTX 3060 Ti: frequenze GPU piuttosto contenute

Dalla slide riportata sopra notiamo che questa GPU avrà frequenze di clock alquanto contenute, soprattutto se la paragoniamo agli altri modelli GeForce RTX 30 o alle Radeon RX 6000, capaci di operare abbondantemente sopra quota 2 GHz. La GeForce RTX 3060 Ti di MANLI, che verosimilmente riprenderà le caratteristiche della Founders Edition NVIDIA, ha un base clock di 1410 MHz con Boost a 1665 MHz; per avere un termine di paragone, la GeForce RTX 3070, che monta sostanzialmente la stessa GPU, parte da 1500 MHz e arriva in Boost a 1725 MHz.

MANLI conferma la GeForce RTX 3060 Ti: frequenze GPU piuttosto contenute

La soluzione custom del partner NVIDIA utilizza un dissipatore a doppia ventola con design a doppio slot e backplate forato per ottimizzare il flusso d’aria e la dissipazione della componentistica. Altro dato da segnalare è quello relativo al TDP, indicato in 200W con un’alimentazione ausiliaria che prevede doppio connettore PCI-E 8pin, una scelta che possiamo definire alquanto anomala viste le caratteristiche della scheda.

Nessun cenno sul prezzo che, ribadiamo, dovrebbe collocarsi nella fascia dei 400 dollari, 399$ tasse escluse secondo quanto riportano ormai diverse fonti online. GeForce RTX 3060 TI Founders Edition debutterà il prossimo due dicembre, seguita dai modelli custom, probabilmente a distanza di qualche settimana; oltre a un prezzo competitivo, si spera che la disponibilità del prodotto non sia così limitata come gli altri modelli GeForce RTX 30, praticamente introvabili e con scarse scorte anche per i prossimi mesi.

No Comments

Post A Comment