Bonus Mobilit bici e monopattini elettrici: arrivano i primi bonifici | Web Agency Brescia
10096
post-template-default,single,single-post,postid-10096,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Bonus Mobilit bici e monopattini elettrici: arrivano i primi bonifici

Bonus Mobilit bici e monopattini elettrici: arrivano i primi bonifici

Bonus Mobilit bici e monopattini elettrici: arrivano i primi bonifici


La promessa era di 10 giorni lavorativi ma alla fine c’è stato qualche ritardo. Finalmente stanno arrivando le prime segnalazioni di utenti che hanno ricevuto il bonifico del Bonus Mobilità. Non è chiaro quanto tempo ci vorrà per effettuare tutti i pagamenti ma l’auspicio è che l’intera procedura possa essere effettuata in tempi rapidi. Dunque, tutti coloro che erano riusciti a fare richiesta di rimborso prima che i fondi si esaurissero, dovrebbero presto vedere tale cifra accreditata sul proprio conto corrente.

Il ritardo è probabilmente attribuibile ai controlli che sono stati fatti per verificare che le domande fossero tutte corrette. In ogni caso, la buona notizia è che finalmente il Ministero ha iniziato ad effettuare i bonifici. Rimane ancora da chiudere la questione relativa a tutti coloro che nella caotica giornata del lancio del portale del Bonus Mobilità non erano riusciti ad effettuare la richiesta di rimborso (LA NOSTRA GUIDA).

Per loro, dal 9 novembre il portale è stato nuovamente aperto dove potranno registrarsi entro il 9 dicembre. Il Ministero, infatti, intende capire quanti fondi saranno necessari per coprire le richieste ancora inevase. Il rimborso, però, non arriverà molto presto. Al riguardo, il Ministro Costa aveva parlato dei primi mesi del 2021, verosimilmente tra gennaio e febbraio. La speranza è che non si vadano ad accumulare ulteriori ritardi visto che ci sono persone che aspettano il rimborso promesso già da parecchi mesi.

Infine, una curiosità. Gli utenti che hanno ricevuto il bonifico fanno sapere, come si può leggere tra le segnalazioni sui social network, che la causale riportata era “dispositivo anti-abbandono” un riferimento al “bonus seggiolini” ma che non c’entra nulla con il Bonus Mobilità. Probabilmente, la piattaforma utilizzata per la gestione dei bonifici non è stata aggiornata. L’importante, comunque, è che stiano arrivando con la cifra corretta.

No Comments

Post A Comment