Elon Musk ha superato Bill Gates: la seconda persona pi ricca al mondo | Web Agency Brescia
10098
post-template-default,single,single-post,postid-10098,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Elon Musk ha superato Bill Gates: la seconda persona pi ricca al mondo

Elon Musk ha superato Bill Gates: la seconda persona pi ricca al mondo

Elon Musk ha superato Bill Gates: la seconda persona pi ricca al mondo


Elon Musk ha superato Bill Gates nella classifica delle persone più ricche del mondo stilata da Bloomberg: il CEO di Tesla è salito al secondo posto, con un patrimonio stimato di 128 miliardi di dollari, e insegue da lontano Jeff Bezos, che rimane stabilmente in testa con 182 miliardi di dollari. La scorsa settimana Musk aveva superato Mark Zuckerberg, che era al terzo posto e che ora è finito al quinto, dietro l’uomo d’affari francese Bernard Arnault.

Si parla di quantità di denaro enormi: per avere un ordine di grandezza della ricchezza di queste persone rispetto alla famiglia americana media, ecco una impressionante visualizzazione grafica dei dati creata all’inizio di quest’anno, in cui ogni pixel rappresenta 1.000 dollari.

Quella di Musk è stata una scalata lampo, se si considera che all’inizio del 2020 era trentacinquesimo in classifica, e che da allora ha accresciuto il suo patrimonio di 100 miliardi di dollari. La volata è stata resa possibile soprattutto dalle azioni Tesla, che attualmente vale 500 miliardi di dollari: un aumento notevole, se si considera che aveva iniziato l’anno a meno di 100 miliardi.

Elon Musk ha superato Bill Gates: la seconda persona pi ricca al mondo

Secondo The Guardian, Tesla ha la capitalizzazione di mercato più alta di qualsiasi altra azienda automobilistica al mondo, pur producendo molti meno veicoli: si pensi che quest’anno prevede di produrre 500.000 auto, mentre ad esempio Toyota ne produrrà 10 milioni. Dunque una bella spinta è derivata a Musk da questo settore, dato che tre quarti del suo patrimonio netto è costituito da azioni Tesla.

Anche l’altra impresa di Musk, SpaceX, ha registrato un anno di successi: la scorsa settimana la società aerospaziale ha trasportato quattro astronauti sulla Stazione Spaziale Internazionale nella missione Crew1, a seguito della riuscita di Demo2, il primo volo con equipaggio diretto sulla ISS.

Bill Gates è rimasto in cima alla classifica del miliardari di Bloomberg fino a pochi anni fa, quando nel 2017 il suo posto è stato preso da Jeff Bezos. Il dato però va letto con attenzione: come fa notare Bloomberg, Gates probabilmente avrebbe un patrimonio molto più alto se non avesse dato così tanto in beneficenza, tra cui i 27 miliardi di dollari che ha elargito tramite la Bill & Melinda Gates Foundation a partire dal 2006, a riprova che non conta solo quanto si ha ma anche come lo si spende.

Elon Musk ha superato Bill Gates: la seconda persona pi ricca al mondo

E mentre, appunto, Bill Gates, Warren Buffett e Mark Zuckerberg sono noti anche per le loro donazioni, Jeff Bezos è stato criticato per la sua scarsa generosità verso il prossimo: per fare un esempio, il CEO di Amazon è l’unico tra le cinque persone più ricche d’America a non aver firmato il Giving Pledge, ovvero il patto che impegna coloro che vi aderiscono a donare in beneficenza almeno metà del proprio patrimonio, in vita o dopo la morte; al contrario, la ex moglie MacKenzie Bezos ha aderito.

L’idea è partita proprio da Gates e Buffett nel 2010, e ha raccolto finora circa 210 adesioni da 23 Paesi e, siccome la maggior parte dei firmatari è miliardaria, le donazioni promesse sono ingenti. Finora, però, quasi nessuno dei partecipanti è riuscito nell’intento, anche perché il volume dei loro affari è praticamente raddoppiato nel giro di un decennio; le donazioni in generale sono al centro di un dibattito pubblico perché in molti Paesi sono deducibili dalle tasse, e quindi ciò andrebbe a discapito della collettività.

No Comments

Post A Comment