I Google Glass Enterprise Edition 2 arrivano (per pochi) in Italia | Web Agency Brescia
10201
post-template-default,single,single-post,postid-10201,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

I Google Glass Enterprise Edition 2 arrivano (per pochi) in Italia

I Google Glass Enterprise Edition 2 arrivano (per pochi) in Italia

I Google Glass Enterprise Edition 2 arrivano (per pochi) in Italia


Da ormai diversi anni i Google Glass continuano a vivere come prodotto del tutto parallelo al tradizionale mondo Google, da quando l’azienda di Mountain View ha rinunciato all’idea di portarli in commercio attraverso i tradizionali canali di vendita, relegando gli occhiali al mondo delle imprese.

Nuovo target e nuovo nome quindi, visto che l’ultimo aggiornamento hardware della piattaforma ha confermato la natura business dei Glass che ora si chiamano Google Glass Enterprise Edition 2. Ciò ha reso più complicate le procedure per poterci accedere – al punto che Google ha dovuto modificarle in seguito -, visto che l’acquisto non avviene direttamente da Google, bensì attraverso una serie di Providers selezionati direttamente dall’azienda di Mountain View, con i quali le imprese devono interfacciarsi per esporre il proprio caso d’uso e concordare l’acquisto.

La novità di oggi riguarda il fatto che anche le aziende italiane ora hanno un Provider a cui far riferimento. Si tratta della milanese Bandyer, realtà specializzata nel campo della comunicazione digitale e nella fornitura di servizi innovativi, tra cui gli smart glass realizzati da Google.

Come al solito, l’accesso alla piattaforma hardware non è aperto a tutti: per maggiori dettagli vi invitiamo a consultare il sito ufficiale che trovate in Fonte. Sembra proprio che la nuova vita dei Google Glass stia ottenendo risultati molto più importanti di quanto ci si sarebbe mai potuto attendere, considerando il fallimento rappresentato dalla prima versione.

No Comments

Post A Comment