iPhone 11 come il vino: migliora invecchiando | Nuovo test DxOmark | Web Agency Brescia
10279
post-template-default,single,single-post,postid-10279,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

iPhone 11 come il vino: migliora invecchiando | Nuovo test DxOmark

iPhone 11 come il vino: migliora invecchiando | Nuovo test DxOmark

iPhone 11 come il vino: migliora invecchiando | Nuovo test DxOmark


iPhone 11 èstato nuovamente sottoposto ad un’analisi da parte di DxOMark per valutarne le capacità fotografiche. Voglia di rivedere i risultati con iOS 14 a bordo? Un ripensamento? Desiderio di capire quanto il modello di quest’anno sia effettivamente migliorato? Ufficialmente nulla di questo, o forse sarebbe meglio dire che tutti questi aspetti hanno contribuito, insieme, a far sì che il dispositivo già testato a inizio 2020 venisse ripreso in mano per scoprire quanto il rinnovato protocollo adottato da DxOMark di recente possa incidere sul giudizio finale.

Due generazioni a confronto: iPhone 11 vs. iPhone 12

Bando alle ciance: da 109 si passa ora a 119 punti, ben 10 in più rispetto alla prova precedente. Lo smartphone Apple “continua ad offrire eccellenti capacità di fotografia da smartphone”, si dice. L’esposizione della fotocamera principale da 12MP con apertura f/1,8 è accurata, i dettagli sono buoni, i colori naturali, l’autofocus molto rapido, la gamma dinamica ampia e i risultati sono in fin dei conti del tutto simili a quelli ottenuti con la variante Pro Max (QUI trovate l’articolo sul test a lui dedicato). Meno bene sul bilanciamento del bianco sotto luce artificiale.

Indovinate un po’ dove iPhone 11 non è all’altezza del Pro Max? Nello zoom. Spieghiamoci meglio: lo zoom-out – ovvero l’ultra-grandangolo – è molto buono, è lo zoom-in, ovvero il teleobiettivo, a mancare del tutto. E qui il punteggio finale ne risente, in generale. Lo zoom digitale fa quel che può – e non è nemmeno male – ma è ovvio che i dettagli si smarriscano per strada.

Insomma, nonostante l’assenza del tele e di un effetto bokeh non sempre perfetto, il reparto foto passa da 112 a 129. E anche il video migliora, da 101 a 109. In generale, iPhone 11 viene considerato uno dei migliori smartphone per la registrazione dei video, nonostante un po’ di rumore quando la luce è scarsa.

E voi, quale smartphone vorreste venisse ri-sottoposto a test da parte di DxOMark?

(aggiornamento del 06 dicembre 2020, ore 16:58)

No Comments

Post A Comment