Onda Oliver Plus come va e quello che dovete sapere con il Bonus PC | Web Agency Brescia
10331
post-template-default,single,single-post,postid-10331,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Onda Oliver Plus come va e quello che dovete sapere con il Bonus PC

Onda Oliver Plus come va e quello che dovete sapere con il Bonus PC

Onda Oliver Plus come va e quello che dovete sapere con il Bonus PC


Sebbene non sia arrivato nei radar di tutti i nostri lettori, Onda Oliver Plus è uno dei dispositivi tecnologici più chiaccherati delle ultime settimane. Tutto ha inizio con il famoso Bonus PC, iniziativa dello stato che permette a tutti coloro che hanno un reddito contenuto, di acquistare un portatile per seguire lezioni o lavorare, a prezzi abbordabili.

Parliamo di 500€ di sconto divisi in 300€ per abbattere il costo di un Tablet o portatile e di 200€ per la connessione internet sia essa nuova attivazione o upgrade ad una linea da almeno 30Mbit/s. Un bonus non scindibile e che ha creato qualche perplessità visti alcuni limiti e soprattutto le specifiche richieste per i Notebook.


Onda Oliver Plus come va e quello che dovete sapere con il Bonus PC




Tim
10 Nov


RIASSUNTO RAPIDO:

  • IL VOUCHER CONSISTE IN 2 BONUS:
    • un contributo di 200€ per attivare una connessione Internet con velocità pari ad almeno 30 Mbit/s che sarà erogato direttamente in Fattura TIM attraverso un bonus di 10€ per 20 mesi.
    • un contributo di 300€ per l’acquisto contestuale di un tablet o un computer. Se il costo del prodotto supera questo importo, la differenza sarà pagata in contanti al vettore alla consegna come contributo una tantum. Il bonus sarà presente in Fattura TIM per un importo di 300€.
  • CHI PUO’ RICHIEDERLO:
    • può essere richiesto dalle famiglie che risiedono nei Comuni inclusi nel Piano Voucher, con reddito ISEE inferiore a 20.000 euro e nella cui unità abitativa non è attivo alcun servizio di connettività con velocità pari ad almeno 30 Mbit/s.

ONDA OLIVER PLUS: CUCITO SU MISURA DA TIM


Onda Oliver Plus come va e quello che dovete sapere con il Bonus PC

Per capire meglio la genesi di questo Onda Oliver Plus bisogna passare per Infratel e per il comunicato che l’azienda ha rilasciato a metà novembre (qui). Se l’ammontare del Bonus ha delle regole precise, queste sono ancora più restrittive se andiamo a controllare le specifiche minime richieste da Infratel per poter vendere, da parte degli operatori, PC portatili compatibili con lo sconto “Bonus PC”.

Onda Oliver Plus come va e quello che dovete sapere con il Bonus PC

Una lista che, messa insieme, è difficile da trovare anche in soluzioni estremamente costose e praticamente impossibile se il prezzo finale deve essere il più contenuto possibile per andare incontro alle famiglie con ISEE inferiore ai 20.000€ annui.

Il maggior limite riguarda sicuramente la WebCam da 8MP che, fortunatamente, può essere aggirato da una soluzione esterna che diventa quindi non solo valida, ma migliore anche della maggior parte delle fotocamere integrate e perfetta in questo momento storico. Onda in particolare offre insieme al PC il modello che vedete qui sotto:

Onda Oliver Plus come va e quello che dovete sapere con il Bonus PC

Passate dunque le caratteristiche tecniche generali, Onda Oliver Plus nasce e viene prodotto con uno scopo solo: rientrare all’interno delle regole del Bonus e poter offrire ai clienti TIM il portatile più economico acquistabile con il contributo statale.

COSA SI NASCONDE DENTRO OLIVER PLUS


Onda Oliver Plus come va e quello che dovete sapere con il Bonus PC

Se il processore N3450 uscito nel 2017 non era già all’epoca un fulmine, non possiamo pretendere oggi che sia invecchiato bene. Le prestazioni sono infatti limitate e l’avvio del portatile e delle applicazioni non è certamente fulmineo. Oliver Plus però ha qualche sorpresa inaspettata, in parte dovuta proprio al processore:

Con una CPU che ha un assorbimento in watt davvero basso e una potenza limitata, la dissipazione del calore non è certamente un problema e dunque, via qualunque ventola e un sistema di smaltimento termico limitato ad un elemento in rame che nasconde il processore. Silenziosità garantita e temperature mai problematiche nonostante il clock sia sempre praticamente al massimo in ogni condizione di lavoro. Batteria inoltre che supera tranquillamento le 8 ore di utilizzo reale.


  • SSD M.2 SATA e 8GB DI RAM

Per fortuna aggiungerei! Senza questa soluzione il portatile sarebbe probabilmente un “chiodo” passatemi il termine. Invece non solo l’SSD ha una velocità discreta (il controller non è il massimo), ma è anche sostituibile nel caso in cui proprio voleste azzardare un investimento economico ulteriore su questa macchina.

Onda Oliver Plus come va e quello che dovete sapere con il Bonus PC

Ram invece saldata ma sono 8GB quelli a disposizione e dunque non avrete problemi nell’apertura delle applicazioni e finestre in termini di “peso sulle risorse”. Il collo di bottiglia rimane il processore e la velocità di passaggio tra le varie finestre.

Non mi sarei aspettato un pannello di questa qualità. Probabilmente la scocca e lo schermo sono utilizzati da Onda anche su prodotti dal costo maggiore e su Oliver è stato inserito un hardware minimo proprio per contenere i costi. Ora non dico che il Full HD da 15.6 pollici di questo Oliver sia migliore di soluzioni da 500€, ma è un pannello davvero invidiabile con un angolo di visione ottimo e una luminosità davvero alta oltre a contrasti ottimi

WINDOWS 10 PULITO MA…


Onda Oliver Plus come va e quello che dovete sapere con il Bonus PC

Altra buona notizia è il sistema operativo. Si tratta ovviamente di Windows 10 che però è completamente pulito e non ha nessuna applicazione strana installata o programma inutile. All’avvio troverete solo due collegamenti web al sito Onda e ad un servizio dell’azienda e nulla più. Il resto è il normale carnet di software di Microsoft attivabile (Office) o disinstallabile.

Se dunque le prestazioni sono quelle che sono, la sua destinazione d’uso considerando il prezzo è comunque corretta. Un portatile per fare delle ricerche per la scuola, studiare, aprire dispense, leggere online documentazioni, aprire dei contenuti multimediali e ovviamente documenti di varia natura e, perchè no, streaming video.

Queste sono le attività che il prodotto riesce a portare a termine con qualche attesa ma senza affaticamento esagerato. Video lezioni, chiamate web e programmi di messaggistica non sono poi un problema anche se il consiglio è quello di utilizzare comunque il giusto numero di software insieme (2/3 al massimo).

Se Windows è quindi la scelta più sicura e quella che è presente, vi lascio con una suggestione: se aveste voglia e tempo, pensare ad una distribuzione Linux sicuramente più leggera e performante considerando la CPU, potrebbe non essere una scelta assurda. Alla fine per studiare un Open Office o la suite Google Docs Online sono comunque ideali e sfruttabile con Linux senza problemi.

CONCLUSIONI


Onda Oliver Plus come va e quello che dovete sapere con il Bonus PC

Dare un voto a questo Onda Oliver Plus è praticamente impossibile in quanto il suo scopo è chiaro e preciso. In questo la collaborazione con TIM è riuscita, il prodotto a 99€ con webcam esterna da 8MP assume un senso e per questa cifra è impossibile pretendete molto altro rispetto a quanto descritto.

Diverso il discorso legato al Bonus PC e a quello che si sarebbe potuto fare allargando le maglie e lasciando i 300€ di contribuito alle singole famiglie che avrebbero potuto cosi scegliere il prodotto migliore per le loro necessità, magari svincolati dall’attivazione di una nuova utenza telefonica o aggiornamento di linea. Ma questa sarebbe un’altra storia…

Per maggiori informazioni vi lasciamo al sito ufficiale dell’azienda ricordandovi che Oliver Plus è acquistabile solo ed esclusivamente con TIM e per coloro che possono usufrire del Bonus PC.

VIDEO

No Comments

Post A Comment