Recensione Corsair HS75 XB Wireless: le cuffie Dolby Atmos pensate per Xbox | Web Agency Brescia
10347
post-template-default,single,single-post,postid-10347,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,no_animation_on_touch,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Recensione Corsair HS75 XB Wireless: le cuffie Dolby Atmos pensate per Xbox

Recensione Corsair HS75 XB Wireless: le cuffie Dolby Atmos pensate per Xbox

Recensione Corsair HS75 XB Wireless: le cuffie Dolby Atmos pensate per Xbox


Lo scorso ottobre Corsair ha annunciato le nuove HS75 XB, un paio di cuffie da gaming dedicate espressamente alle console di nuova generazione di casa Microsoft Xbox Series X e Series S. Nelle ultime settimane abbiamo avuto modo di testarle sulla nostra Series X e ora siamo pronti a raccontarvi i punti di forza e qualche piccola incertezza delle ultime cuffie da gaming di Corsair dotate di certificazione Xbox.

QUALIT AUDIO E COSTRUTTIVA DI ALTO LIVELLO


Recensione Corsair HS75 XB Wireless: le cuffie Dolby Atmos pensate per Xbox

Le Corsair HS75 XB colpiscono sin da subito per la qualità dei materiali utilizzati, la solidità complessiva e il design molto minimale, nonostante si tratti di un prodotto dedicato al mondo del gaming. L’unico cenno di stravaganza può essere identificato nella particolare trama metallica che ricopre i due padiglioni con una fitta serie di piccoli triangoli, al centro dei quali troviamo il logo Corsair.

Tutta la struttura dell’arco è realizzata in metallo, mentre la parte esterna dei padiglioni – quella sprovvista di trama – è composta da un materiale plastico con finitura leggermente gommata, simile a quella che troviamo a protezione dell’estensione dell’arco, mentre nella parte centrale è collocato un morbido e comodo rivestimento in pelle sintetica di ottima fattura che rende particolarmente comoda l’indossabilità delle cuffie, merito anche del peso di 370 grammi che non risulta mai eccessivo anche dopo lunghe sessioni di gioco.

La struttura metallica dell’archetto fa in modo che la presa sulle vostre orecchie sia sempre molto solida e che i cuscinetti in memory foam – rivestiti con la stessa pelle sintetica già accennata – aderiscano perfettamente, creando un buon livello di isolamento anche qualora vogliate giocare senza disturbare chi vi sta vicino. Ovviamente non parliamo di un’insonorizzazione perfetta (per essere chiari: non potete certo giocare al massimo volume con una persona di fianco che dorme), ma comunque soddisfacente e superiore rispetto ad altre proposte.

La comodità è quindi uno dei punti di forza delleCorsair HS75 XB e questa è resa possibile anche grazie alla forma ovale dei padiglioni che ben si adatta ad accogliere qualsiasi conformazione di orecchio, senza mai creare fastidiose pressioni che possono rendere sgradevole l’utilizzo prolungato delle cuffie. Sempre restando sui padiglioni, segnalo che tutti i controlli sono divisi tra quello sinistro e quello destro.

Recensione Corsair HS75 XB Wireless: le cuffie Dolby Atmos pensate per Xbox

Partendo da quest’ultimo, troviamo il tasto di accensione e il primo regolatore audio che permette di scegliere in che misura bilanciare il suono proveniente dalla chat vocale con quello del gioco. Si tratta di una soluzione particolarmente utile per tutti i giocatori che sono soliti passare il proprio tempo su titoli fortemente incentrati sulla componente cooperativa, visto che in questo modo diventa molto semplice trovare il bilanciamento giusto tra audio di gioco e della chat.

Il padiglione sinistro, invece, integra il controllo del volume, il tasto per attivare il muto per il microfono, il LED che mostra lo stato di accensione delle cuffie, la porta Type-C per la ricarica e il tappino in gomma che protegge l’alloggiamento dedicato al microfono rimovibile (sensibilità -40dB +/-3dB e risposta di frequenza da 100Hz a 100kHz) completamente snodabile. Questo è di buona qualità e garantisce un buon livello della nostra voce, non creando distorsioni e effetti sgradevoli che possano tradire l’utilizzo di un microfono di scarsa qualità. Ovviamente siamo lontani dalle performance di un microfono a condensatore, ma si tratta comunque di una soluzione ottima per comunicare con il proprio team.

Nel complesso, la qualità audio delle Corsair HS75 XB è di ottimo livello e offre una latenza molto bassa, grazie anche al sistema di comunicazione wireless adottato (ovvero quello proprietario di Xbox, ne parliamo meglio a breve) che permette di raggiungere prestazioni superiori rispetto alle tradizionali cuffie bluetooth. I padiglioni ospitano dei driver al neodimio da 50mm (impedenza 32 Ohms a 1kHz e sensibilità 109 db +/- 3dB) che garantiscono una resa del suono molto pulita e sempre al giusto livello di volume.

Anche spingendosi al massimo (la rotella per la regolazione ha corsa infinita, ma è facile capire quando si è giunti al massimo) non vengono mai riprodotti suoni distorti e il volume non raggiunge livelli tali da risultare fastidioso o assordante, il tutto anche senza sfruttare le funzionalità Dolby Atmos (supportata anche la codifica tramite Windows Sonic e DTS: X, ma per quest’ultima è necessario acquistare la licenza separatamente). L’audio è sempre molto preciso e bilanciato, con nette distinzioni tra i vari toni alti, medi e bassi, con una leggera enfasi aggiuntiva posta proprio su questi ultimi.

Ovviamente stiamo parlando di cuffie che guardano maggiormente al mondo del gaming e che possono essere sfruttate bene anche in abbinamento alle doti di riproduttore multimediale tipiche di ogni console Xbox (sia One che Series), quindi possono risultare indicate anche durante la visione dei film (proprio per via dei bassi accentuati). Parlando invece di riproduzione musicale, le Corsair HS75 XB riescono a fare un buon lavoro ma non al pari di soluzioni che prediligono una maggiore fedeltà assoluta. Ma d’altronde non è quello il loro scenario d’uso principale.

Nota negativa – almeno in parte – per quanto riguarda l’autonomia. Delle 20 ore dichiarate, le nostre prove hanno riportato durate comprese tra le 12 e le 15 ore, quindi ben lontane dal dato fornito dal produttore. Si tratta di un’autonomia pienamente nella media, ma ci si sarebbe aspettato qualcosa di più, specialmente considerando che non stiamo parlando di cuffie dal profilo slim: la costruzione è massiccia e solida e sicuramente si sarebbe potuto fare di meglio per quanto riguarda l’autonomia, anche senza incidere su aspetti come peso e design.

LE CUFFIE DOLBY ATMOS PROGETTATE PER XBOX (E POCO ALTRO)


Recensione Corsair HS75 XB Wireless: le cuffie Dolby Atmos pensate per Xbox

La sigla XB presente nel nome delle Corsair HS75 XB non è messa a caso e indica sin da subito il profondo legame delle cuffie con il mondo Xbox. A differenza di altre soluzioni wireless bluetooth che richiedono di tornare al cavo per poter essere utilizzate con Xbox – visto che le console di casa Microsoft non sono compatibili con questo standard -, la proposta di Corsair sfrutta lo stesso protocollo di trasmissione radio utilizzato dal controller Xbox per collegarsi alla console.

Ciò significa che la fase di pairing è immediata e paragonabile a quella di abbinamento di un classico pad: cliccate sul tasto di accensione delle cuffie, cliccate quello di accoppiamento presente su Xbox e in pochi secondi le cuffie vengono automaticamente riconosciute; niente di più facile.

Una volta abbinate alla vostra console, le Corsair HS75 XB sono anche in grado di accenderla semplicemente cliccando sul tasto di accensione delle cuffie, un po’ come accade quando premete il tasto Xbox sul controller. La profonda integrazione vi permette anche di tenere sotto controllo il livello di carica direttamente dalla dashboard della console, grazie ad un’icona dedicata che viene mostrata di fianco a quella che indica lo stato della batteria del controller. Insomma, si tratta a tutti gli effetti di un accessorio espressamente pensato per Xbox, che fa di questa caratteristica il suo principale punto di forza, ma anche quello di debolezza.

Se si esce dal mondo Xbox, infatti, le HS75 XB mostrano una versatilità decisamente limitata, visto che out of the box non potrete collegarle a nessun altro dispositivo. Questo perché le cuffie non integrano anche un modulo bluetooth e sono sprovviste di jack audio, quindi non è possibile sfruttarle su dispositivi che non supportino il protocollo di comunicazione wireless di Xbox. Potete collegarle al PC, questo è vero, ma è comunque necessario passare per l’Adattatore Wireless Xbox venduto da Microsoft (assente ingiustificato nella confezione di vendita), quindi tenete ben in considerazione questo aspetto in fase di scelta.

Recensione Corsair HS75 XB Wireless: le cuffie Dolby Atmos pensate per Xbox Recensione Corsair HS75 XB Wireless: le cuffie Dolby Atmos pensate per Xbox

Tornando su Xbox, invece, le cuffie vi permettono di accedere ad un’altra delle funzioni caratteristiche delle console next gen di casa Microsoft, ovvero il supporto alla tecnologia Dolby Atmos. Solitamente è necessario acquistare una licenza da 17,99 euro (si compra direttamente dall’app Dolby Atmos) per poter sbloccare a vita questa funzionalità, tuttavia le HS75 XB ne integrano una che viene immediatamente riconosciuta una volta collegate le cuffie.

Questo vi permette di configurare al meglio la vostra esperienza audio su Xbox, grazie alla possibilità di attivare i tre preset consigliati (Game, Movie e Music) o di agire sulle singole opzioni di equalizzazione offerte dai tre profili Custom. I profili Movie e Music includono 4 diversi livelli di bilanciamento attraverso l’equalizzatore intelligente sviluppato da Dolby (uno aumenta il dettaglio del suono, uno è più bilanciato, uno più caldo e uno spegne gli effetti di ottimizzazione), mentre quello Game offre gli stessi livelli con l’aggiunta della modalità Performance Mode.

Quest’ultima permette di dare maggior priorità al corretto posizionamento delle sorgenti del suono, il tutto per avvantaggiare il giocatore durante i titoli pensati per il competitivo. Insomma, si tratta di una funzione che vi permette di percepire con maggior precisione da dove arriva il rumore dei passi o dei colpi di arma da fuoco di un vostro avversario. I preset Custom, invece, offrono la possibilità di agire sull’equalizzatore a 10 bande e di attivare/disattivare i selettori dedicati alla virtualizzazione del surround e del livellatore del volume.

Il supporto Dolby Atmos può essere apprezzato al meglio solo in presenza di titoli espressamente ottimizzati per lo standard Dolby (trovate l’elenco poco sotto), nei quali la precisione sonora delle fonti viene incrementata notevolmente. Il titolo che abbiamo usato come riferimento è Gears 5 – uno dei pochi con supporto attivo -, il quale ci ha permesso di apprezzare l’audio posizionale e l’effetto di tridimensionalità del suono.

Un ultimo dettaglio importante da sottolineare riguarda la gestione della licenza Dolby Atmos. Questa è effettivamente collegata alle cuffie, quindi non si lega al vostro account o alla console: una volta scollegate, le opzioni Dolby Atmos non sono più accessibili dall’app dedicata.

LISTA TITOLI UFFICIALMENTE COMPATIBILI CON DOLBY ATMOS


Recensione Corsair HS75 XB Wireless: le cuffie Dolby Atmos pensate per Xbox

Il sito ufficiale di Dolby ci permette di avere una panoramica completa dei titoli Xbox che attualmente integrano il supporto Dolby Atmos, ovvero di quelli che permettono di sfruttare al massimo tutte le caratteristiche delle HS75 XB. Di seguito vi proponiamo l’elenco completo, ricordandovi che si tratta di una lista in continuo aggiornamento e che vi invitiamo a consultare regolarmente dal sito ufficiale per gli ultimi dettagli:

  • Cyberpunk 2077
  • Call of Duty: Warzone
  • Call of Duty: Modern Warfare
  • Borderlands 3
  • Gears 5
  • Gears of War 4
  • Forza Horizon 4
  • Resident Evil 2
  • Tom Clancy’s The Division 2
  • Ori and the Will of the Wisps
  • GRID
  • Metro Exodus
  • NFS Heat
  • Rise of the Tomb Raider
  • Shadow of the Tomb Raider
  • Assassin’s Creed Origins
  • Super Lucky’s Tale
  • For Honor
  • Final Fantasy XV
  • Overwatch
  • Battlefield 1

CONCLUSIONI


Recensione Corsair HS75 XB Wireless: le cuffie Dolby Atmos pensate per Xbox

Le Corsair HS75 XB sono delle ottime cuffie da gaming che innalzano in maniera sensibile la qualità audio della vostra esperienza di gioco, il tutto senza presentarsi come un accessorio vistosamente legato al mondo del gaming. Il design sobrio è sicuramente uno dei punti di forza che rendono le HS75 XB adatte ad un pubblico decisamente più vasto del solito.

Dal punto di vista qualitativo le HS75 XB riescono ad offrire esattamente ciò che ci si aspetterebbe da un paio di cuffie di questa fascia di prezzo: la separazione dei singoli effetti audio e il 7.1 ricreato è davvero convincente e il tutto migliora quando si riesce a sfruttare al meglio la certificazione Dolby Atmos con uno dei titoli compatibili. L’applicazione dedicata su Xbox (disponibile anche su PC) permette di modificare in maniera precisa il bilanciamento delle cuffie nei vari scenari e offre un controllo granulare che non ci si aspetterebbe di trovare su console.

Il principale punto debole risiede forse nella sin troppo profonda integrazione con Xbox, la quale riduce drasticamente gli scenari di utilizzo delle HS75 XB: nessun problema se Xbox Series X|S o One sono le vostre uniche compagne di salotto, ma se cercate un paio di cuffie più versatili che possano coprire anche le altre console o dispositivi come smartphone e tablet, le HS75 XB mostrano tutti i loro limiti (Corsair ha a listino una proposta simile e più versatile, ma che va a perdere la certificazione e la licenza Dolby Atmos).

Le cose migliorano in ambito PC, ma in questo caso vi è richiesto l’acquisto a parte (o l’utilizzo, se lo avete già) dell’adattatore wireless Xbox, in quanto è questo l’unico canale di comunicazione utilizzato dalle cuffie. Insomma, considerando il prezzo di listino di 179,99 euro, sarebbe stato utile trovarlo incluso in confezione (in dotazione troverete solo il cavo di ricarica).

Se però il tema della compatibilità non rappresenta un problema e state cercando una proposta di alta qualità che si interfacci perfettamente con Xbox, che offra una latenza minima, vi permetta di accedere al Dolby Atmos, integri uno slider per bilanciare rapidamente l’audio del gioco con quello della chat vocale e vi offra un buon microfono (comodamente rimovibile, per quando non è necessario), le Corsair HS75 XB sono senza dubbio una delle migliori proposte da tenere in considerazione.

VOTO: 8,5

Recensione Corsair HS75 XB Wireless: le cuffie Dolby Atmos pensate per Xbox Compatibilit limitata Recensione Corsair HS75 XB Wireless: le cuffie Dolby Atmos pensate per Xbox Autonomia non in linea con quella dichiarata

No Comments

Post A Comment