Qualcomm, secondo Amon il chip M1 di Apple un ottimo segnale per il futuro | Web Agency Brescia
10387
post-template-default,single,single-post,postid-10387,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Qualcomm, secondo Amon il chip M1 di Apple un ottimo segnale per il futuro

Qualcomm, secondo Amon il chip M1 di Apple un ottimo segnale per il futuro

Qualcomm, secondo Amon il chip M1 di Apple un ottimo segnale per il futuro


Da rivali a “soci in affari” il passo è stato breve per Qualcomm e Apple che da un’intensa battaglia legale su brevetti e licenze sono passati ad una partnership che ha visto l’uso dei modem della società di San Diego nei nuovi iPhone 12. Ma i progetti della casa di Cupertino puntano sempre ad una maggiore indipendenza.

Nelle scorse ore il presidente di Qualcomm, Cristiano Amon, ha elogiato il nuovo chip M1 di Apple. Nel corso di un’intervista rilasciata a The Verge, Amon ha affermato che il successo del SoC Apple M1 “rafforza” le convinzioni di Qualcomm per quanto riguarda il futuro dell’informatica.

Ad Amon è stato chiesto quali lezioni potrebbero trarre società come Qualcomm e Microsoft dall’arrivo del processore M1. Secondo Amon:

“Una delle migliori cose del nuovo M1, è il modo in cui viene visto, siamo molto contenti di quell’annuncio. Molto felici. E complimenti ad Apple perché rafforza quella che è la nostra convinzione. Fondamentalmente quella secondo cui l’utente mobile sta definendo ciò che si aspetta dall’esperienza del PC.”

Il presidente di Qualcomm ha anche sottolineato che la transizione di Apple ai processori ARM aiuterà a far crescere e progredire l’intero settore. Qualcomm, ricordiamo, ha appena annunciato il suo nuovo processore di fascia alta, lo Snapdragon 888.

“Con l’arrivo di Apple l’ecosistema si sta muovendo. Un ottimo esempio: credo che sia stato probabilmente questa settimana, se non quella precedente, che Adobe ha annunciato una serie di applicazioni, tutte native ARM. E una volta che le hai rese native per ARM le prestazioni aumentano. Quindi nel complesso è un ottimo segno. L’ecosistema si muoverà e ha dimostrato che Microsoft e Qualcomm stanno andando nella giusta direzione. In generale, si parla di durata della batteria, di connettività, di un’esperienza multimediale completamente diversa.”

Amon ha anche parlato del futuro e del potenziale del 5G, naturalmente con opinioni ottimistiche.

No Comments

Post A Comment