Cashback di Stato applicabile anche alle bollette: cosa sappiamo | Web Agency Brescia
10456
post-template-default,single,single-post,postid-10456,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Cashback di Stato applicabile anche alle bollette: cosa sappiamo

Cashback di Stato applicabile anche alle bollette: cosa sappiamo

Cashback di Stato applicabile anche alle bollette: cosa sappiamo


Il programma Cashback prosegue ed emergono nuovi dettagli sugli acquisti che possono dare o meno diritto a ricevere un rimborso del 10% sino ad un massimo di 150 euro per quelli effettuati entro il 31 dicembre con carte di credito, carte di debito e app di pagamento nei punti vendita fisici (rimandiamo alla nostra Guida per tutti i dettagli). Se è semplice e intuitivo immaginare che acquistando una qualsiasi merce in negozio con gli strumenti sopraccitati l’operazione rientri tra quelle valide ai fini del Cashback, lo è un po’ meno stabilire se lo sono anche i pagamenti delle bollette.

Negli ultimi giorni è stata Enel a fornire un’importante conferma in tal senso. In breve, secondo le modalità descritte a seguire, possono rientrare nel cashback anche i pagamenti di:

  • bollette della luce
  • bollette del gas
  • bollettini postali
  • MAV
  • RAV
  • Avvisi PagoPa
  • Bollo Auto

ENEL X PAY: BOLLETTE LUCE E GAS RIENTRANO NEL CASHBACK


Cashback di Stato applicabile anche alle bollette: cosa sappiamo

Enel ha comunicato di aver aderito al programma Cashback con Enel X Pay. Si ricorda che Enel X Pay è il conto digitale con carta (digitale e fisica) e IBAN che è stato lanciato a ottobre scorso e rientra tra i cosiddetti Issuer convenzionati, ovvero soggetti che forniscono un metodo per aderire al Cashback alternativo rispetto all’app IO – vi rientrano tra gli altri anche Satispay, Hype e Nexi. Nella nota ufficiale Enel chiarisce che tramite Enel X Pay è possibile far rientrare nel Cashback anche i pagamenti delle bollette di luce e gas:

Il conto online di Enel X Financial Services permette di ottenere il bonus del Governo sugli acquisti effettuati in modalità elettronica, senza bisogno di autenticarsi con SPID o CIE sull’app IO, e di far rientrare tra le spese oggetto di rimborso anche il pagamento delle bollette di luce e gas, saldate nei punti vendita della rete “Punto Puoi di Enel X”.

Attenzione però all’ultima parte: non sarà possibile pagarle online, ma bisognerà comunque recarsi in un punto vendita fisico della rete PuntoPuoi di Enel X. Ce ne sono circa 2.000 sul territorio e si possono individuare collegandosi a questo indirizzo. Enel rispetta così alla lettera le prescrizioni della normativa sul Cashback che è nato (anche) con lo scopo di incentivare la ripresa delle vendite nei negozi, escludendo dall’iniziativa quelle online.

CON PAYTIPPER DI ENEL X NON SOLO LUCE E GAS


Cashback di Stato applicabile anche alle bollette: cosa sappiamo

In una nota separata PayTipper, società controllata da Enel X, aggiunge che sempre presso gli stessi punti vendita fisici della rete PuntoPuoi di Enel X è possibile effettuare i pagamenti anche di Bollettini Postali, MAV, RAV, Avvisi PagoPA o Bollo Auto e ricevere il rimborso. Questa possibilità viene offerta a chi è cliente Enel X Pay ed ha attivato l’opzione cashback nell’app, a chi ha registrato la propria carta di credito o di debito nell’app IO, e anche a chi utilizza il servizio di un altro Issuer convenzionato.

PayTipper, controllata di Enel X, attraverso la rete di esercenti convenzionati PuntoPuoi, consente di fruire del Bonus Cashback anche per il pagamento dei Bollettini, tecnicamente chiamato Bill payment. Dopo aver effettuato la registrazione della propria carta di debito o di credito tramite l’APP IO o aver attivato l’opzione Cashback direttamente sul proprio conto Enel X Pay o su altri strumenti che lo consentono, sarà possibile recarsi presso un PuntoPuoi convenzionato ed effettuare il pagamento di Bollettini Postali, MAV, RAV, Avvisi PagoPA o Bollo Auto e fruire così del Bonus.

UN PRECEDENTE MA NON UN PRINCIPIO GENERALE

Quello di Enel X Pay è un importante precedente, ma non è corretto lasciar passare il messaggio che il pagamento di ogni tipo di bolletta dia diritto al rimborso Cashback. In primo luogo il caso di Enel X è particolare, perché si tratta di un soggetto che al tempo stesso è gestore di luce, gas e rete di punti vendita fisici, fornitore di uno prodotto finanziario (Enel X Pay) nonché Issuer convenzionato. Una combinazione di ruoli che al momento non trova eguali né tra gli altri gestori di luce e gas, né tra gli altri Issuer convenzionati. Sarà quindi opportuno attendere eventuali convezioni simili per applicare il Cashback anche alle bollette pagate al di fuori di un punto vendita PuntoPuoi.

LE BOLLETTE (E GLI ACQUISTI) CHE NON RIENTRANO NEL CASHBACK

Possiamo però dire già da ora quali sono e quali saranno le bollette che non danno diritto al rimborso perché escluse dalla normativa. Non rientrano quelle che vengono pagate con un addebito ricorrente su carta o su conto corrente (ad esempio le bollette per la connessione ad internet o per la pay tv).

C’è poi un’altra considerazione da fare: la normativa esclude dal piano Cashback gli acquisti necessari allo svolgimento di attività imprenditoriali, professionali o artigianali. Applicando questa regola, se viene pagata una bolletta della luce e del gas di un negozio o di uno studio professionale/artigianale, non si avrebbe quindi diritto al rimborso. È una conclusione a cui si arriva in via deduttiva applicando la norma, anche se per il momento Enel X non lo specifica.

Per completezza si ricorda che più in generale (al di là delle bollette) non rientrano nel Cashback:

  • gli acquisti effettuati online (e-commerce)
  • gli acquisti necessari allo svolgimento di attività imprenditoriali, professionali o artigianali
  • le operazioni eseguite presso gli sportelli ATM (es. ricariche telefoniche)
  • i bonifici SDD per gli addebiti diretti su conto corrente
  • i pagamenti ricorrenti con addebito su conto corrente o carta

VIDEO

No Comments

Post A Comment