Onkyo e Pioneer portano Auto Low Latency Mode su alcuni amplificatori home cinema | Web Agency Brescia
10580
post-template-default,single,single-post,postid-10580,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Onkyo e Pioneer portano Auto Low Latency Mode su alcuni amplificatori home cinema

Onkyo e Pioneer portano Auto Low Latency Mode su alcuni amplificatori home cinema

Onkyo e Pioneer portano Auto Low Latency Mode su alcuni amplificatori home cinema


Onkyo e Pioneer hanno rilasciato nuovi aggiornamenti firmware che abilitano Auto Low Latency Mode (ALLM) su alcuni amplificatori home cinema della gamma 2019. ALLM è una funzione introdotta con HDMI 2.1 (qui la nostra guida per approfondire l’argomento) per semplificare l’utilizzo di console e PC da gioco. Il suo scopo consiste nel selezionare automaticamente la modalità con il più basso tempo di risposta ai comandi quando viene usato un videogioco (se si guarda un film con una console, ad esempio, ALLM non entra in azione).

I modelli su cui è stato introdotto ALLM sono gli Onkyo TX-RZ840, TX-NR696 e il Pioneer VSX-LX304. Anche se il comunicato non li cita, lo stesso firmware compare sui siti ufficiali Onkyo e Pioneer anche per altri modelli. Parliamo nello specifico degli Onkyo TX-8390, TX-NR797, TX-RZ740 e dei Pioneer VSX-LX504, VSX-LX704 e VSX-LX904.

Gli altri cambiamenti apportati sono i seguenti:

  • Aggiornato il Chromecast integrato alla versione 1.44.
  • Risolto un problema che impediva di visualizzare il logo di alcune stazioni su TuneIn Radio.
  • Migliorata la capacità di ricezione di alcune stazioni su TuneIn Radio.

Ricordiamo che i firmware si possono scaricare tramite i siti ufficiali o direttamente dagli amplificatori collegati alla rete internet.

No Comments

Post A Comment