MacBook, la tastiera come la touchbar: Apple pensa a tasti adattivi | Web Agency Brescia
10625
post-template-default,single,single-post,postid-10625,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

MacBook, la tastiera come la touchbar: Apple pensa a tasti adattivi

MacBook, la tastiera come la touchbar: Apple pensa a tasti adattivi

MacBook, la tastiera come la touchbar: Apple pensa a tasti adattivi


Insomma, l’idea è quella di espandere il concetto già introdotto con la Touchbar, con informazioni e comandi dinamici: una soluzione che, oltre ad essere avveniristica, avrebbe anche moltissime applicazioni funzionali. In fondo chi l’ha detto che abbiamo bisogno sempre degli stessi tasti per tutte le applicazioni?

Una tastiera “fluida” non solo avrebbe il vantaggio di poter cambiare layout delle lingue, rendendo quindi superfluo produrre diverse versioni dello stesso dispositivo, ma consentirebbe una flessibilità d’uso e di personalizzazione inedita in moltissimi campi, dall’editing video al gaming fino alla semplice possibilità di visualizzare le emoji. Le possibilità sono infinite: non sappiamo se vedremo una cosa del genere già sulla prossima generazione di MacBook, ma vista la quantità di brevetti sul tema, possiamo aspettarci che Apple prima o poi proverà a stravolgere il concetto di tastiera tradizionale.

No Comments

Post A Comment