Nintendo 64 tascabile? Ecco la versione più piccola al mondo | Web Agency Brescia
10633
post-template-default,single,single-post,postid-10633,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Nintendo 64 tascabile? Ecco la versione più piccola al mondo

Nintendo 64 tascabile? Ecco la versione più piccola al mondo

Nintendo 64 tascabile? Ecco la versione più piccola al mondo


Il mondo del modding delle console continua a regalarci dei piccoli capolavori amatoriali di ingegno e ingegnerizzazione, specialmente quando si tratta di trasformare una piattaforma di gioco casalinga in una portatile.

Il modder GmanModz ha infatti realizzato la più piccola versione tascabile del Nintendo 64 (in passato abbiamo già visto esperimenti di questo tipo) e ha pubblicato un video che la mostra in azione e illustra il processo di creazione della piccola console. Ovviamente non stiamo parlando di una semplice retro-console che emula il Nintendo 64, la cui realizzazione sarebbe incredibilmente semplice, vista la presenza di componenti a basso costo e la poca potenza della macchina da emulare, bensì di un vero e proprio Nintendo 64 tagliato e cucito per essere inserito in un corpo molto più piccolo dell’originale.

Come potete vedere dall’immagine postata qui sopra, GmanModz ha infatti utilizzato la vera scheda madre della console, alleggerendola di tutti gli elementi superflui non fondamentali al funzionamento della macchina; naturalmente il procedimento richiede una precisa conoscenza dell’hardware del Nintendo 64.

Il risultato è una console portatile completamente autonoma (c’è pure uno schermo da 320 x 240 pixel) e in grado di eseguire i giochi originali direttamente dalle cartucce, le quali sono persino più grandi della macchina stessa. Il tutto però porta con sé diversi compromessi, tra cui la scarsa ergonomia, durata della batteria insoddisfacente e un sistema di controllo che è notevolmente più complicato di quello offerto dal controller originale, visto che sono necessarie combinazioni di tasti per riprodurre tutti gli input del pad.

Lo scopo del progetto, infatti, era semplicemente quello di realizzare il Nintendo 64 portatile più piccolo al mondo e nel fare ciò GmanModz ha evitato di ricorrere a componenti custom che potessero in qualche modo dargli un netto vantaggio nei confronti del precedente detentore del record. Sebbene questa sia realmente la versione più piccola al mondo, non si tratta di quella migliore possibile, visto che potrebbe essere ancora più compatta se venissero utilizzati dei componenti aggiuntivi personalizzati che avrebbero lo scopo di ridurre le dimensioni della scheda madre. Se volete saperne di più, vi lasciamo al video che illustra il procedimento e la console in azione.

No Comments

Post A Comment