Tesla, quarto trimestre da record e sfiora l'obiettivo delle 500.000 auto consegnate | Web Agency Brescia
10682
post-template-default,single,single-post,postid-10682,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Tesla, quarto trimestre da record e sfiora l’obiettivo delle 500.000 auto consegnate

Tesla, quarto trimestre da record e sfiora l'obiettivo delle 500.000 auto consegnate

Tesla, quarto trimestre da record e sfiora l’obiettivo delle 500.000 auto consegnate


Tesla ha chiuso il quarto trimestre del 2020 con un nuovo record delle consegne che ha permesso all’azienda di sfiorare l’obiettivo delle 500.000 auto consegnate nel corso dell’intero 2020. Per tagliare questo ambizioso traguardo, l’azienda avrebbe dovuto consegnare 181.000 auto. Un risultato che ha mancato di poco visto che nel trimestre sono state consegnate 180.570 autovetture. Tuttavia, il costruttore sottolinea che i dati precisi saranno comunicati all’interno dei dati finanziari dell’intero anno che arriveranno verso la fine del mese di gennaio. Il conteggio finale può variare sino allo 0,50% e quindi è possibile che il traguardo delle 500.000 auto nel 2020 possa essere ancora raggiunto.

Per il momento, però, questo obiettivo è stato solamente sfiorato. Grazie a questo ultimo trimestre da record, complessivamente sono state consegnate 499.550 autovetture nel corso dell’anno appena concluso. Vediamo tutti i numeri del Q4 2020.

  • Tesla Model S/X: 16.097 prodotte e 18.920 consegnate
  • Tesla Model 3/Y: 163.660 prodotte e 161.650 consegnate
  • Totale: 179.757 prodotte e 180.570 consegnate

Questi i dati, invece, di tutto il 2020.

  • Tesla Model S/X: 54.805 prodotte e 57.039 consegnate
  • Tesla Model 3/Y: 454.932 prodotte e 442.511 consegnate
  • Totale: 509.737 prodotte e 499.550 consegnate

Elon Musk ha voluto celebrare questo importante risultato della sua società sottolineando un dato curioso e cioè che alla nascita di Tesla pensava che avrebbe avuto solo il 10% di possibilità di sopravvivere.

Anche se la società americana non ha centrato il traguardo può comunque festeggiare visto che pochi credevano che sarebbe riuscita ad arrivare a tanto nel corso del 2020. Un risultato davvero importante soprattutto pensando che lo scoppio dell’emergenza sanitaria ha avuto un impatto considerevole sulle sue attività. Ovviamente le sfide per la società di Elon Musk non sono finite. Nel 2021 Tesla è chiamata a fare ancora di più e parallelamente dovrà portare avanti i suoi programmi di espansione che prevedono tra le altre cose l’entrata in funzione della Gigafactory di Berlino all’interno della quale saranno prodotte le Model Y per il mercato europeo.

No Comments

Post A Comment