LG considera davvero di abbandonare il mobile: la conferma del CEO | Web Agency Brescia
10965
post-template-default,single,single-post,postid-10965,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

LG considera davvero di abbandonare il mobile: la conferma del CEO

LG considera davvero di abbandonare il mobile: la conferma del CEO

LG considera davvero di abbandonare il mobile: la conferma del CEO


LG considera davvero di uscire dal settore mobile, nonostante appena cinque giorni fa il portavoce Ken Hong avesse smentito piuttosto seccamente e categoricamente l’indiscrezione. Nelle scorse ore, il Korea Herald ha detto che l’amministratore delegato Kwon Bong-seok ha inviato un messaggio ai propri dipendenti dai toni inequivocabili. L’ufficio stampa di LG USA ha confermato ai colleghi di The Verge che il memo è autentico, ma ha precisato che ancora nulla è stato deciso.

Un dirigente spiega che la concorrenza nel settore diventa sempre più agguerrita, e che è giunta l’ora per LG di “decidere a mente fredda” quale sia la miglior opzione per il gruppo. Sono anni, ormai, che LG Mobile è costantemente in perdita (siamo ormai a 23 trimestri di fila, e ancora si è fermata), e nessuno dei “reset” o delle nuove rotte intraprese finora ha portato a miglioramenti tangibili. Nel complesso della sua storia, gli analisti stimano che LG Mobile sia costata al gruppo intorno ai 4,5 miliardi di dollari.

Solo nel 2020 l’azienda coreana ha provato a offrire qualcosa di originale con prodotti come il Velvet e il Wing, ma non hanno avuto l’impatto sperato sul mercato (il Wing, in particolare, sembra essersi rivelato un vero e proprio flop). Nel terzo trimestre del 2020, LG ha spedito 6,5 milioni di smartphone; nello stesso periodo dell’anno precedente erano stati 7,2 milioni. Le quote globali del marchio sono appena al 2%, secondo Counterpoint.

Non è ancora perfettamente chiaro quale sarà il destino esatto di LG Mobile: la dirigenza potrebbe optare per una vendita, per un’ulteriore riduzione o per una chiusura completa. L’aspetto positivo è che, comunque vada, non ci saranno licenziamenti: la promessa arriva direttamente da Kwon Bong-seok.

La notizia, insomma, non stupisce più di tanto considerando le circostanze, ma al tempo stesso giunge in po’ inaspettata. Sappiamo che la società sta per presentare il primo smartphone con display arrotolabile al mondo, e appena qualche mese fa aveva deciso di incrementare il ruolo degli ODM nella produzione di smartphone di fascia meno prestigiosa per concentrarsi su quella più alta del mercato. Insomma, sembrava che la volontà di andare avanti, almeno per un altro po’, ci fosse. In ogni caso, è giusto ribadire che ancora niente è stato deciso in modo definitivo.

NOTA: Aggiornato con la conferma dell’autenticità del memo da LG USA a The Verge.

No Comments

Post A Comment