Google Foto ottimizzata sui tablet Android: cosa cambia nella nuova interfaccia | Web Agency Brescia
11022
post-template-default,single,single-post,postid-11022,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Google Foto ottimizzata sui tablet Android: cosa cambia nella nuova interfaccia

Google Foto ottimizzata sui tablet Android: cosa cambia nella nuova interfaccia

Google Foto ottimizzata sui tablet Android: cosa cambia nella nuova interfaccia


Google Foto si adatta ai tablet e propone un inedito layout su Android. Le prime segnalazioni provengono da alcuni utenti Reddit, e confermano un cambiamento che sicuramente verrà accolto positivamente da coloro che si affidano all’app della società di Mountain View per organizzare, visualizzare e conservare i loro scatti.

La versione di Foto è la 5.25, ma l’inedita interfaccia non appare ancora a tutti: probabile che Google abbia dato via al rollout in modo graduale, con l’intenzione di testarne il funzionamento e di ricevere i feedback degli utenti stessi prima di distribuirla in modo più diffuso. Certo è che con questo nuovo layout si cerca di sfruttare al meglio l’ampio display dei tablet: finora, infatti, le differenze rispetto alla visualizzazione su smartphone erano veramente minime, rendendo di fatto l’app identica (o quasi) su entrambe le tipologie di dispositivo.

L’intenzione di Google pare chiara: rendere Foto sempre più attraente e funzionale, specie ora che lo spazio di archiviazione gratuito non è più illimitato – o, meglio, non lo sarà più per le foto in alta qualità a partire dal 1° giugno 2021. Da quando è stata annunciata questa (poco gradita) novità, infatti, Big G ha apportato diversi miglioramenti, dalla possibilità di sincronizzare i preferiti con quelli di Apple Foto alla ricerca degli scatti sulla mappa, fino alle foto cinematografiche ed agli inediti stili per i collage.

Google Foto conta più di 5 miliardi di download sul Play Store, traguardo raggiunto e superato a fine dello scorso anno, ed ha già avviato una campagna pubblicitaria per sponsorizzare funzionalità e punti di forza – ha “scomodato” anche i Nickelback per farlo a ritmo di musica. Non solo: per cercare di avvicinare il maggior numero di utenti e per attirare coloro che male hanno preso la decisione di rendere limitato lo spazio gratuito a disposizione per l’archiviazione, sono stati anche dimezzati i costi dei piani di abbonamento Google One più “generosi”, ovvero quelli da 10TB in su: si parte da 99,99 49,99 euro al mese fino a 199,99 99,99 per 20TB e a 299,99 149,99 euro per 30TB. Restano invariati quelli da 100GB (1,99 euro/mese), 200GB (2,99 euro/mese) e 2TB (9,99 euro/mese).

Le novità per tablet riguarderanno anche i Chromebook, e i dispositivi con diagonale dello schermo più ampia visualizzeranno una nuova barra di ricerca in alto con, a fianco, il tasto per effettuare l’upload. I display più contenuti, invece, avranno sempre la barra, ma questa sarà posizionata a destra a fianco dell’immagine del profilo. Qualunque sia la sua posizione visualizzata, resta valido il fatto che il campo di ricerca è immediatamente visibile, e non nascosto all’interno di un tab.

Il menu Foto – Cerca – Libreria viene sostituito da una barra laterale a sinistra, da cui è possibile accedere a Foto, Esplora, Condividi, Libreria, Sul dispositivo, Utilità, Archivio e Cestino. Tutto visibile immediatamente, e in modo chiaro. Come detto, non tutti al momento hanno accesso alla nuova interfaccia per tablet / Chromebook, ma quel che è certo è che la versione che integra le novità è la 5.25 su Android. Per iOS/iPadOS ci sarà da aspettare.

No Comments

Post A Comment