Confronto iPhone 12 vs Galaxy S21: una lotta che si ripete anche nel 2021 | Web Agency Brescia
11068
post-template-default,single,single-post,postid-11068,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Confronto iPhone 12 vs Galaxy S21: una lotta che si ripete anche nel 2021

Confronto iPhone 12 vs Galaxy S21: una lotta che si ripete anche nel 2021

Confronto iPhone 12 vs Galaxy S21: una lotta che si ripete anche nel 2021


Samsung Galaxy S21 o iPhone 12? Una domanda che molti potrebbero porsi in caso di cambio smartphone nei prossimi mesi. Sebbene questi due top di gamma siano diversi tra loro a causa di un sistema operativo che contrappone da sempre Android ad iOS, gli elementi comuni sono davvero moltissimi e vanno oltre le semplici caratteristiche tecniche.

FILOSOFIE MAI COSI VICINE


Confronto iPhone 12 vs Galaxy S21: una lotta che si ripete anche nel 2021

Prima di parlarvi di hardware, vorrei sottolineare come quest’anno Samsung ed Apple si presentino ai consumatori con due filosofie molto simili. Inutile negare come l’azienda coreana abbia preso grande ispirazione dall’ecosistema Apple e se questo è innegabile, è altrettanto vero che le scelte fatte da Samsung sono anche estremamente interessanti a livello software:

  • L’ecosistema di Samsung è oggi l’unico nel panorama mobile paragonabile a quello Apple. Sebbene basato su Android, il mondo Samsung vive di vita propria e prende tutto il buono che caratterizza un sistema operativo aperto, sfruttando applicazioni di terze parti come la suite Office, il GamePass, integrazioni con Cloud diversi e altro e lo inserisce all’interno di un unico ecosistema che permette a Smartphone, Tablet, Indossabili e PC di comunicare tra loro. Apple lo fa da anni e non ha certo bisogno di presentazioni e per alcuni aspetti è ancora superiore a quello Samsung ma è chiaro che dalla Corea stanno cercando di rendere il mondo “Galaxy” estremamente interconnesso e l’ecosistema oggi è veramente tangibile e apprezzabile. La sfida è però più complessa rispetto a quella Apple visto che ci sono in ballo sistemi operativi diversi (Android, Windows, Tizen per citare i principali tra TV, PC e Wearable) e tante aziende da unire all’insegna della condivisione.
  • Samsung ha eliminato il “superfluo”. Cosi come ha fatto Apple, su S21 diciamo addio al caricatore in confezione (Amazon esclusa), al Jack Audio perso già con la gamma S20, alla MicroSD e alle cuffie in confezione (Buds in regalo con pre-ordine mitigano un minimo). Un cambio di rotta importante che in parte va anche contro la stessa Samsung che negli anni non ha risparmiato frecciatine Social ai proprio competitor che hanno tolto prima di lei. Rimane anche o Slot Dual SIM fisico ma per l’Italia e sono pronto a scommettere che lo saluteremo con S22 il prossimo anno.
  • Gamma di smartphone: se da una parte Samsung “prende ispirazione”, dall’altra la stessa Apple ha cambiato politica negli anni e da un solo iPhone all’anno oggi siamo arrivati a 5 iPhone se consideriamo iPhone 12 serie e iPhone SE di seconda generazione che sono tutti stati lanciati nel 2020. Un ampliamento di gamma necessario per accontentare un pubblico sempre più vasto e rispondere ad una concorrenza che non sta certamente a guardare.
  • Prezzi pazzi: “gli Android si svalutano, gli iPhone no”. Una massima che qualche anno fa si univa al simpatico motto “meglio Moto G” e che oggi, in entrambi i casi, ha perso completamente senso. Con gli iPhone 12 abbiamo infatti avuto la prova chiara che, sebbene le vendite siano incredibili, ampliare la gamma porta inesorabilmente ad una diversificazione del portafoglio e ad una frammentazione delle vendite con una conseguente difficoltà nel controllo dei prezzi. Se Amazon contribuisce agli sconti, è evidente che comprare un iPhone 12 a pochi giorni dal lancio con 50€ di sconto non è assolutamente difficile e oggi è facile risparmiare quasi 200€ se prendiamo come riferimento i prezzi di listino dei prodotti smartphone di Apple. Ovviamente i Galaxy non fanno eccezione e anzi, hanno un andamento di prezzi nei primi tre mesi anche peggiore rendendo i listini ufficiali utili solo nelle fasi di preordine grazie agli omaggi. Va comunque sottolineato che, ad un anno quasi dal lancio, la gamma S20 si è ampiamente stabilizzata e dopo il calo iniziale non si sono visti particolari scossoni e ribassi.

Confronto iPhone 12 vs Galaxy S21: una lotta che si ripete anche nel 2021


1 giorno faPer la prima volta Apple riporter un fatturato trimestrale superiore ai 100 miliardi di dollari secondo gli analisti di JP Morgan



Confronto iPhone 12 vs Galaxy S21: una lotta che si ripete anche nel 2021


2 giorni faApple specifica gli accorgimenti da seguire per evitare interferenze magnetiche ed elettromagnetiche



Confronto iPhone 12 vs Galaxy S21: una lotta che si ripete anche nel 2021


1 settimana faI migliori negozi, selezionati, affidabili e verificati dove comprare in tutta sicurezza tutti gli iPhone 12 al miglior prezzo web.



Confronto iPhone 12 vs Galaxy S21: una lotta che si ripete anche nel 2021


2 settimane faSecondo l’ultimo report di Digitimes le spedizioni di smartphone sono calate dell’8,8% nel 2020, ma non per Apple e Xiaomi. Samsung resta in testa per unit spedite, anche se in calo.


Pi notizie


Confronto iPhone 12 vs Galaxy S21: una lotta che si ripete anche nel 2021


2 ore faSamsung e Redmi pubblicano i codici sorgente del kernel della gamma Galaxy S21 e del Redmi Note 9T.



Confronto iPhone 12 vs Galaxy S21: una lotta che si ripete anche nel 2021


11 ore faCosa sta succedendo su alcuni modelli di Galaxy S21.



Confronto iPhone 12 vs Galaxy S21: una lotta che si ripete anche nel 2021


1 giorno faSamsung non si monta la testa: le previsioni di vendita nel 2021 per i nuovi flagship Galaxy S21, S21+ e S21 Ultra sono simili ai numeri fatti registrare dalla serie Galaxy S20.



Confronto iPhone 12 vs Galaxy S21: una lotta che si ripete anche nel 2021


2 giorni faLa serie di smartphone Galaxy S21 pu essere acquistata a rate con i principali operatori di rete (TIM, WindTre, Vodafone) e anche nei negozi con 100 euro di sconto immediato.


Pi notizie

Quattro punti che ho voluto riassumere rapidamente che rendono Apple e Samsung molto più allineate rispetto agli anni scorsi con una strategia molto simile a livello di prodotti, servizi, ecosistema e differenziazione della gamma top. Ovviamente Samsung ha altri 30 smartphone in fasce di mercato che spaziano su ogni prezzo ma ho voluto analizzare solo il settore top di gamma che rappresenta meglio questo avvicinamento concettuale.

PREGI E DIFETTI: COSA MI PIACE E COSA NO


Confronto iPhone 12 vs Galaxy S21: una lotta che si ripete anche nel 2021

Non tutte le scelte sono felici e rimanere troppo legati al proprio passato non è necessariamente corretto. La mia esperienza con iPhone 12 è ormai matura, lunga e iniziata il giorno di uscita e posso darvi un’opinione molto oggettiva di quello che oggi trovo sbagliato nellì’approccio Apple. Sebbene la qualità costruttiva non sia in discussione, trovo nel design dei nuovi iPhone 12 un problema di impugnabilità; difetto che si acuisce all’aumentare delle dimensioni dei prodotti. Se infatti Mini è piacevolissimo da tenere in mano, già con 12 e 12 Pro si nota come la scelta di bordi netti non sia proprio il massimo e l’ergonomia e piacevolezza in mano ne risente. Su iPhone 12 Pro Max arriviamo ad un non sense che rende davvero difficile usare il prodotto senza una cover essendo quasi fastidioso da impugnare.

Con la stessa logica critico le gesture di iOS: sebbene da anni gli utenti Android guardino con ammirazione la fluidità delle animazioni e le gesture con cui si può navigare nell’interfaccia mobile di Apple, oggi Androd non solo è superiore ma, prendendo come riferimento la personalizzazione One UI di Samsung (ovviamente è un confronto con S21), è molto più utilizzabile rispetto ad iOS. Il problema vero non è il numero di movimenti e la non totale coerenza tra applicazioni iOS e Interfaccia presente in alcune app, ma è la stramaledetta assenza di una gesture Back sulla parte destra dello smartphone. Può sembrare una cosa “assurda” soffermarsi su un dettaglio simile ma vi assicuro che già su iPhone 12 Mini avere il back solo da un lato è davvero scomodo e con il crescere delle dimensioni si arriva a scontrarsi con l’impossibilità di utilizzare un iPhone 12 con una sola mano anche nelle operazioni più basilari perché è fisicamente impossibile arrivare al bordo opposto con il pollice se siete destrorsi.


Confronto iPhone 12 vs Galaxy S21: una lotta che si ripete anche nel 2021




Android
24 Gen



Confronto iPhone 12 vs Galaxy S21: una lotta che si ripete anche nel 2021




Apple
29 Ott


A questo si aggiunge lo sblocco dello smartphone che diventa impossibile con la mascherina rendendo l’accesso agli iPhone 12 non un’esperienza immediata ma un continuo mettere codici che, se sbagliati, aggiungono l’ultimo numero digitato all’inizio del secondo tentativo facendo sbagliare spesso 2 volte di il codice (concetto che solo chi ha un iPhone puù capire chiaramente).

Due elementi che, per quanto “accessori”, rendono l’esperienza quotidiana di S21 molto più immediata, semplice, intuitiva e personalizzabile. Sono convinto che Apple tornerà con iPhone 13 al lettore di impronte digitale anche perchè un altro elemento che non riesco ad apprezzare a livello estetico è il notch che non è cambiato di dimensione e oggi rende gli iPhone 12 prodotti sicuramente meno innovativi e moderni rispetto ai diretti competitor.

Confronto iPhone 12 vs Galaxy S21: una lotta che si ripete anche nel 2021

Visto che sto parlando di display, non posso che soffermarmi su questo aspetto. Sebbene le diagonali siano quasi identiche, 6,1″ vs 6.2″, è chiaro che l’impatto visivo di S21 regali una maggiore immersività sia nell’utilizzo classico, sia nella riproduzione di contenuti multimediali. A livello qualitativo parliamo di eccellenza in entrambi i casi anche se ci sono un paio di dettagli che rendono l’esperienza leggermente diversa.

Galaxy S21 ha infatti una luminosità di piccolo sulla carta maggiore e un’oleofobicità migliore, iPhone 12 riesce invece ad avere una leggibilità sotto il solo paragonabile se non quasi migliore grazie ad un trattamento del vetro che rende le icone stesse dell’interfaccia “quasi stampate” con un effetto che solo gli iPhone riescono a dare. Non c’è un vincitore netto, va un po’ a gusti e anche nella gestione dei contenuti S21 satura maggiormente i colori enfatizzando alcune tonalità, iPhone 12 ha un approccio meno “carico”. Io personalmente preferisco Galaxy S21 ma sono veramente differenze marginali con e senza True Tone attivo.

E’ però incredibile vedere come iPhone 12 riesca a tenere testa ad S21 nonostante alcune scelte hardware nettamente inferiori. In primis la morbidezza e fluidità di sistema: se da un lato A14 Bionic è il miglior processore mobile per potenza ad oggi visto, dall’altro tutti gli iPhone 12 si fermano a 60Hz per quanto riguarda il refresh del display. Dunque vedere prestazioni e fluidità praticamente identiche tra i due smartphone sottolinea il lavoro incredibile fatto da Apple nell’ottimizzazione software/hardware. Non c’è un reale vincitore in termini di velocità e piacevolezza quotidiana ma posso affermare che comunque i 120Hz si percepiscono e rendono l’esperienza S21 davvero “morbida”. Peccato che Samsung si perda ancora in quei piccoli dettagli che vedono una scarsa cura nelle animazioni di zoom in e zoom out della fotocamera e nel passaggio tra le varie ottiche posteriori. Su iPhone tutto è invece super fluido e sempre visivamente appagante.

Confronto iPhone 12 vs Galaxy S21: una lotta che si ripete anche nel 2021

L’autonomia è poi un altro elemento interessante. Sebbene le capacità delle batterie siano molto diverse con iPhone 12 che si ferma a 2775mAh contro i 4000mAh di S21, nell’utilizzo generale i due smartphone sono abbastanza simili con iPhone 12 che riesce addirittura a fare qualcosa in più considerando una giornata normale di utilizzo.

Le motivazioni sono principalmente 2:

  1. iOS è costruito dietro ad un concetto opposto a quello di Android. Notifiche che vengono gestite centralmente dai server Apple per la quasi totalità delle applicazioni e un sistema di ibernazione delle applicazioni che, sfruttando un accesso alla memoria rapidissimo e raggiunto praticamente solo ora dai nuovi sistemi UFS 3.0 su Android e dalla gestione RAM di Android 11, permette di avere un’esperienza che fa sembrare sempre attive e pronte le applicazioni in background. In realtà nell’utilizzo quotidiano questa gestione mostra limiti notevoli in ambito lavorativo: un esempio su tutti è la difficoltà o addirittura impossibilità a seconda del modello di iPhone, di eseguire upload, caricamenti, operazioni di download o altro nel momento in cui avete in primo piano un’applicazione diversa da quella che sta trasferendo o gestendo dati/operazioni.

    Questo dettaglio permette di avere consumi energetici nettamente inferiori nel momento in cui non utilizzate lo smartphone e lo mettete in tasca o anche nell’uso blando dello stesso.

  2. Android e in particolare la One UI 3.0 hanno un concetto diametralmente opposto: tantissimi processi in background che permettono di avere una gestione molto più corretta del multitasking con operazioni contemporanee che possono essere processate senza alcun problema con il rovescio della medaglia che i consumi sono conseguentemente maggiori, anche nelle fasi di stand-by. Le stesse notifiche inoltre hanno un impatto sui consumi diverso rispetto all’ecosistema Apple.

In pratica in una giornata normale, quindi dove lo smartphone non viene stressato in modo eccessivo, iPhone 12 riesce a fare meglio di S21. Se invece usate entrambi i prodotti al massimo delle loro potenzialità, entrambi arriveranno a sera senza troppa fatica ma con carica praticamente esaurita – ciclo dalle 8 alle 22.30 come riferimento -.

Confronto iPhone 12 vs Galaxy S21: una lotta che si ripete anche nel 2021

Dato che parliamo di smartphone, ci sono poi tre altre considerazione di fare: ricezione, audio e vibrazione. Sulla prima non ho molto da dire se non sottolineare le differenze hardware, di apertura e connettività tra i due prodotti. Samsung ovviamente vince in quando oltre ad avere alcune caratteristiche migliori, sfrutta un ecosistema aperto che non limita in alcun modo determinate funzionalità e anche a livello software ha molte opzioni in più. Lato GPS, ricezione e segnale non ho notato differenze significative e anzi, finalmente iPhone 12 con i nuovi modem fa quello che ci si aspetta da un top di gamma moderno.

Per quanto riguarda l’audio invece, ottimo lavoro per entrambi i dispositivi con Galaxy che riesce ad avere un volume percepito leggermente più alto anche grazie ad una capsula auricolare che è davvero difficile da coprire o attenuare. Discorso analogo per la qualità telefonica che è ottima in entrambi ma S21 ha comunque un volume massimo leggermente superiore.

iPhone però riesce ancora a vincere sulla qualità della vibrazione in quanto il sistema di feedback aptico è ancora meglio integrato a livello di sistema e dunque offre una percezione migliore nell’utilizzo quotidiano.

FOTOCAMERE


Confronto iPhone 12 vs Galaxy S21: una lotta che si ripete anche nel 2021

Un altro elemento differenziante è ovviamente il reparto fotografico. Entrambi i produttori non hanno certo stupido e anzi le scelte sono state conservative. Sebbene S21 abbia un ottica in più rispetto ad iPhone 12, queste sono praticamente identiche ad S20 e la stessa cosa può essere detta per iPhone su cui, rispetto allo scorso anno, cambia principalmente l’apertura

I miglioramenti comunque ci sono ma dobbiamo andare a cercarli in altri aspetti, come nuovi ISP, algoritmi AI più efficienti e il generale miglioramento della fotografia computazionale. Ciò che non cambia è comunque il risultato: le differenze sono praticamente quelle che da sempre contrappongono Samsung ed Apple in questo segmento.

Visualizza a Schermo Pieno
Visualizza a Schermo Pieno

Quello che posso aggiungere, tralasciando il gusto personale sulla gamma cromatica e la percezione dei colori (anche perchè io vedo e analizzo le foto da un monitor e chi legge questo contenuto da uno schermo sicuramente tarato diversamente) è che comunque Galaxy S21 sulle foto, a prescindere dall’ottica usata, ha una qualità maggiore e in particolare una definizione migliore nei dettagli se andiamo a fare un crop delle foto.

Visualizza a Schermo Pieno

Discorso opposto per i Selfie dove invece iPhone riesce a fare meglio e dove ha infatti una definizione superiore e una gestione dell’effetto sfocatura che mi convince maggiormente. Bene comunque per entrambi le opzioni di post produzione, possibilità di modifica e cambiamento dell’apertura.

Visualizza a Schermo Pieno

Anche per i video la lotta è “eterna” e iPhone 12 vince se andiamo a prendere la qualità 4K a 60fps e guardiamo la stabilizzazione dell’immagine. Per entrambi una volta iniziata la registrazione non è più possibile cambiare ottica che va selezionata prima di premere rec.

NOTA BENE: in 4K a 60fps se utilizzate la cam Grandangolare e non la principale, otterrete una stabilizzazione notevolmente migliore su S21 e molto più vicina a quella di iPhone 12 con fotocamera principale. Abbiamo già segnalato la cosa a Samsung per capire se è un bug o una scelta software.

Discorso diverso invece in Full HD a 60fps dove, attivando la super stabilizzazione di S21, si hanno risultati praticamente identici con possibilità di cambio ottica durante la ripresa in modo dinamico. In questo caso si nota come le animazioni per il passaggio tra fotocamere e di zoom in e zoom out siano migliori e più morbide su iPhone (torna il discorso dei dettagli iniziale). Ottimo per entrambi l’audio catturato che non differisce significativamente.

CONCLUSIONI: MA C’E’ UN VINCITORE?


Confronto iPhone 12 vs Galaxy S21: una lotta che si ripete anche nel 2021

La risposta è ovviamente no a conferma che 15 minuti di video e circa 2000 parole sono risultate totalmente inutili.

Scherzi a parte, la questione va oltre il software e al sistema operativo e diventa sempre più personale. Le differenze hardware sono chiare, percepibili ma non tali da cambiare la piacevolezza nell’utilizzo quotidiano; il reparto fotografico è eccellente su entrambi ma i video sono preferibili su iPhone in 4K. La connettività è migliore su S21 e il Dual SIM fisico è ancora qualcosa a cui è difficile rinunciare insieme ad uno sblocco con lettore di impronte che è fulmineo su S21 e mai come in questo momento determinante nell’uso reale dello smartphone.

Da amante di smartphone compatti trovo in iPhone 12 Mini quell’elemento differenziante che oggi manca in Samsung che ha nella sua lineup un S21 che, pur leggero e non enorme, è molto vicino alle dimensioni di S21 Plus che ha una batteria significativamente più grande. Dall’altro lato trovo iPhone 12 un compromesso ideale per tutti nel rapporto schermo/dimensioni ma ritengo il notch, le limitate gesture e la scelta di rendere più spigolosi i nuovi smartphone Apple, minus nella classica giornata di utilizzo.

E voi, alla luce di questo confronto, quale top di gamma acquistereste tra i due?

VIDEO

(aggiornamento del 27 gennaio 2021, ore 21:03)

No Comments

Post A Comment