Fujifilm GFX100S, la mirrorless erede della GFX100 costa la met. E c' anche la X-E4 | Web Agency Brescia
11066
post-template-default,single,single-post,postid-11066,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Fujifilm GFX100S, la mirrorless erede della GFX100 costa la met. E c’ anche la X-E4

Fujifilm GFX100S, la mirrorless erede della GFX100 costa la met. E c' anche la X-E4

Fujifilm GFX100S, la mirrorless erede della GFX100 costa la met. E c’ anche la X-E4


Ci sono due importanti novità in casa Fujifilm, entrambe in ambito fotocamere mirrorless. GFX100s è l’erede della GFX100 “dei record”, presentata a maggio 2019 e proposta al lancio a più di 11.000 euro. In questo caso, fortunatamente, il prezzo è decisamente inferiore. X-E4 sostituisce invece la X-E3, il cui debutto risale al settembre 2017. Si tratta ovviamente di prodotti estremamente differenti tra loro, destinati a fotografi altrettanto differenti.

FUJIFILM GFX100S


Fujifilm GFX100S, la mirrorless erede della GFX100 costa la met. E c' anche la X-E4

Uscirà a febbraio l’ultima fotocamera mirrorless della gamma GFX, realizzata in lega di magnesio (104x87mm) e dotata di un sensore da 102MP di grandi dimensioni, 1,7 volte la misura di un full-frame 35mm. La qualità offerta è, sulla carta, eccellente, sia come riproduzione dei colori, sia dell’immagine nel suo complesso con definizione tridimensionale e una precisa profondità di campo, sia nella velocità dell’autofocus.

É dotata di stabilizzazione dell’immagine a 5 assi fino a 6 stop (IBIS) con giroscopio, accelerometro e un algoritmo in grado di identificare le vibrazioni, un motore di elaborazione delle immagini X-Processor 4, un sensore d’immagine con 3,76 milioni di pixel a rilevamento di fase e, nonostante si tratti di una macchina “importante”, ha un peso di appena 900 grammi – 500 in meno rispetto alla GFX100. Resiste alle intemperie e può lavorare fino a 10 gradi sotto zero.

Fujifilm GFX100S, la mirrorless erede della GFX100 costa la met. E c' anche la X-E4

Sono disponibili sei posizioni personalizzabili sul Mode dial per accedere rapidamente alle funzioni più utilizzate, mentre il selettore consente di passare dalla modalità foto a quella video. Il Focus Lever è stato riprogettato per consentire al fotografo di ottenere la messa a fuoco desiderata nel modo più semplice possibile. Tutte le impostazioni EXIF vengono controllate tramite il monitor LCD secondario da 1,8″. Sul retro, il display LCD da 3,2″ può essere regolato in diverse posizioni per facilitare lo scatto quando l’utilizzo del mirino EVF non è possibile.

  • video fino a 4K @30fps, anche in formato DCI (17:9)
  • supporto codec H.264, H.265/HEVC, modalità F-Log e HLG per registrazione HDR
  • bitrate fino a 400Mbps
  • con NINJA V di ATOMOS è possibile la registrazione video nel formato Apple ProRes RAW
  • disponibilità della nuova modalità Nostalgic Neg

Fujifilm GFX100s sarà proposta a un prezzo di 5.999,95 dollari, decisamente inferiore rispetto a quello del modello precedente nonostante i tantissimi punti in comune.

FUJIFILM X-E4


Fujifilm GFX100S, la mirrorless erede della GFX100 costa la met. E c' anche la X-E4

Altra tipologia di macchina è la X-E4, mirrorless in arrivo a febbraio a 849,95 dollari (solo corpo). Compatta e leggera (364 grammi che diventano 448 con il Fujinon XF27mm R WR, anch’esso fresco di presentazione), permette di scattare foto di qualità grazie all’autofocus rapido (0,02 secondi) ed al sensore X-Trans CMOS 4″ da 26,1MP, coadiuvato dal motore di elaborazione X-Processor 4. Può contare su tante modalità di simulazione film proprietarie Fujifilm (Velvia inclusa), nonché su una semplicità d’uso garantita dallo Shutter Speed Dial e dal monitor LCD in grado di ruotare verso l’alto fino a 180 gradi.

Fujifilm GFX100S, la mirrorless erede della GFX100 costa la met. E c' anche la X-E4
  • misure: 121,3×72,9×32,7mm
  • peso: 364 grammi
  • pannello: magnesio
  • sensore X-Trans CMOS 4″ da 26,1MP con pixel di rilevamento di fase sul sensore
  • motore di elaborazione immagini X-Processor 4
  • AF in 0,02 secondi, sistema di tracking AF, Face/Eye Detection AF
  • 18 modalità film Fujifilm, tra cui Velvia, ETERNA Bleach Bypass
  • monitor LCD ruotabile a 180°, viewfinder
  • Shutter Speed Dial (le funzioni che su X-E3 erano disponibili sul dial posteriore sono state ora spostate sul dial frontale)
  • video: 4K @30fps, FHD @240fps (slow-mo fino a 10x)

OBIETTIVI FUJINON

Riportiamo a margine anche l’annuncio di tre diversi obiettivi Fujinon:

  • XF70-300mm f/4-5,6 R LM OIS WR, in arrivo a marzo per la serie X delle mirrorless Fujifilm (107-457mm nel formato 35mm)
  • XF27mm f/2,8 R WR, disponibile a marzo per la serie X (41mm nel formato 35mm)
  • GF80mm f/1,7 R WR, acquistabile da febbraio per la serie GFX (63mm nel formato full-frame 35mm)
No Comments

Post A Comment