LG UltraFine Ergo 4K 32'': la recensione del monitor che si adatta alla scrivania | Web Agency Brescia
11086
post-template-default,single,single-post,postid-11086,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

LG UltraFine Ergo 4K 32”: la recensione del monitor che si adatta alla scrivania

LG UltraFine Ergo 4K 32'': la recensione del monitor che si adatta alla scrivania

LG UltraFine Ergo 4K 32”: la recensione del monitor che si adatta alla scrivania


LG UltraFine Ergo 4K 32'': la recensione del monitor che si adatta alla scrivania

LG punta tutto su ergonomia e produttività con UltraFine Ergo 4K 32UN880, monitor annunciato a settembre dello scorso anno che – come facilmente suggerisce la sigla – si distingue dalla massa per le spiccate doti ergonomiche, coniugate alla perfezione con un pannello ad alta risoluzione e una serie di caratteristiche tecniche che lo rendono allo stesso tempo molto versatile. In un periodo in cui lo smart working è divenuto ormai una realtà, migliorare la propria postazione rendendola più efficiente e soprattutto comoda per tutta l’intera sessione di lavoro, diventa quasi una necessità, non solo per incrementare la produttività, ma più in generale per lavorare meglio e ottimizzare le risorse.

LG UltraFine Ergo 4K 32'': la recensione del monitor che si adatta alla scrivania

LG UltraFine Ergo 4K 32UN880 è un prodotto che può far gola ai professionisti ma al tempo stesso può incontrare i favori di un’utenza diversa (domestica per esempio) o comunque non professionale che però ha precise esigenze in fatto di design o, per esempio, si ritrova in particolari ambiti lavorativi dove la regolazione del display è fondamentale. In questa prova vedremo come si comporta e quali sono i vantaggi a lavorare con un monitor così avanzato a livello ergonomico.

CARATTERISTICHE TECNICHE E CONNETTIVITA’


LG UltraFine Ergo 4K 32'': la recensione del monitor che si adatta alla scrivania

Quando parliamo delle specifiche di LG UltraFine Ergo 4K 32UN880, la prima cosa che salta all’occhio è lo Stand LG Ergo, vero punto di forza di questo prodotto, che permette effettuare una miriade di regolazioni, impostando il display secondo le nostre esigenze e, cosa più importante, permettendo allo stesso tempo di risparmiare notevole spazio sulla scrivania. Nel paragrafo dedicato all’ergonomia vedremo più in dettaglio le varie regolazioni e modalità che potremo usare.

Torniamo però alle caratteristiche di base del monitor che, per quanto riguarda la qualità del display, ha poco da invidiare ad altri prodotti della stessa fascia di prezzo. LG opta per un pannello IPS da 31,5″ da 3840×2160 pixel (16:9) con una profondità di 1,07 miliardi di colori e una copertura DCI-P3 del 95% che assicura un’ottima fedeltà cromatica.

LG UltraFine Ergo 4K 32'': la recensione del monitor che si adatta alla scrivania

La tecnologia IPS garantisce ottimi angoli di visione (178/178°) e, almeno in questo caso, un tempo di risposta non particolarmente elevato (5ms) che permetterà anche di avere delle soddisfazioni in ambito gaming. A questo proposito bisogna però segnalare la frequenza di aggiornamento di 60Hz che, inevitabilmente, vincola a dei precisi settaggi, soprattutto quando si utilizza la massima risoluzione (4K), non alla portata di tutte le schede grafiche. Per chi punta a giocare a risoluzioni inferiori, un framerate a 60 FPS potrebbe far storcere il naso, tuttavia il supporto FreeSync in quest’ottica risulta ideale, sempre considerando che non siamo di fronte a un monitor gaming.

LG UltraFine Ergo 4K 32'': la recensione del monitor che si adatta alla scrivania

Un’ulteriore considerazione va fatta poi sulla luminosità del pannello che si attesta a 350 nit, un valore lontano dallo standard HDR10 per il quale il monitor viene proposto, ma che comunque non pregiudica la resa negli altri ambiti di utilizzo, professionale in primis. Se comunque la vostra priorità è la fruzione di contenuti HDR10 dovreste orientarvi su un altro modello, ovviamente con costi che, a parità di caratteristiche, lieviteranno molto.

LG UltraFine Ergo 4K vanta un buon reparto di espansione che prevede due HDMI 2.0, Display Port 1.4, due USB 3.1 e una USB-C che oltre alla trasmissione dati offre la funzionalità di ricarica sino a 60W; a bordo è presente anche il connettore audio jack da 3,5mm oltre a due altoparlanti da 5W che completano la dotazione multimediale.

LG UltraFine Ergo 4K – Specifiche tecniche dettagliate

  • Dimensioni (con stand): 71,3x64x40,6mm
  • Dimensioni (senza stand): 71,3×41,9×4,4mm
  • Peso 10,3Kg (con stand), 6,48Kg (senza stand)
  • Dimensioni pannello 31,5″
  • Tipo panello IPS (1,07 miliardi di colori)
  • Formato 16:9
  • Risoluzione 3840×2160 pixel
  • Luminosità 350 cd/m2
  • Contrasto 1000:1
  • Tempo di risposta 5ms GtG
  • Frequenza di aggiornamento 60Hz – AMD FreeSync
  • Angoli di visione 178/178°
  • Gamut DCI-P3 95%
  • HDMI 2x 2.0, Display Port 1.4, 2x USB 3.1,USB-C (data+power), Jack audio 3,5mm
  • Altoparlanti stereo 5W
  • Inclinazione -280/280°
  • Altezza 130mm
  • Rotazione -25/25°
  • Estensione 0/180°
  • Consumo 55W, Sleep Mode 0,5W
  • Funzionalità: Calibrazione True Color Pro, Color Weakness Mode, Adaptive Sync AMD FreeSync, Game Mode, Black Stabilizer, Dynamic Action Sync Yes, Flicker Safe, Smart Energy Saving, Reader Mode, Super Resolution, Dual Controller, OnScreen Control (OSC), HDR10, Wide Color Gamut

ERGONOMIA, DESIGN E QUALITA’ COSTRUTTIVA


LG UltraFine Ergo 4K 32'': la recensione del monitor che si adatta alla scrivania

Sin dal momento in cui lo si estrae dalla scatola si nota come l’elemento principale sia ovviamente lo stand. Il braccio che sostiene il monitor è dotato di un attacco con morsetto a vite che consente di agganciarlo all’estremità della scrivania in maniera rapida e tendenzialmente agevole. Attenzione allo spessore della scrivania che, per una installazione ottimale, non deve essere superiore ai 6-7 cm. In alternativa, se avete una di quelle scrivanie con il buco passacavi, in confezione trovate un adattatore per fissare il monitor passando proprio per questo strumento.

Una volta fissato il braccio alla scrivania è possibile agganciare il monitor al braccio stesso. L’operazione è estremamente semplice, c’è un attacco proprietario ad incastro che in pochi istanti vi permette di fissare il pannello. Non manca poi il supporto VESA 100×100 grazie a cui è possibile utilizzare tutti gli adattatori che sfruttano lo stesso standard per eventuali supporti doppi oppure supporti a muro.

LG UltraFine Ergo 4K 32'': la recensione del monitor che si adatta alla scrivania

Montato il monitor, le regolazioni a disposizione dell’utente sono moltissime. Il display è regolabile in altezza, da 0 a 13 centimetri, in profondità da 0 a 18 cm e può essere ruotato sull’asse orizzontale di 280 gradi. Ma non finisce qui, possiamo infatti anche ruotarlo in verticale di 90 gradi e inclinarlo sull’asse Y fino a 25 gradi.

Detto questo, il monitor è molto ben costruito, la scocca è in un policarbonato rigido di colore nero opaco. La finitura leggermente ruvida non trattiene le impronte e l’assemblaggio è solido. Si tratta di elementi molto importanti dal momento che si tratta di un monitor fatto proprio per essere spostato e regolato in continuazione.

Il braccio è invece realizzato in materiale metallico e trasmette una sensazione di ottima fluidità. Le cerniere e gli snodi sono realizzati in modo che i movimenti siano morbidi e controllati in ogni situazione rendendo tutte le regolazioni semplici ed estremamente precise.

QUALITA’ DELL’IMMAGINE ED ESPERIENZA D’USO


LG UltraFine Ergo 4K 32'': la recensione del monitor che si adatta alla scrivania

Parliamo di qualità del pannello. Il monitor, essendo comunque pensato per un utilizzo professionale, giunge calibrato di fabbrica e in confezione si trova un certificato sul quale sono riportati i valori rilevati al termine della calibrazione. Questo report qualitativo si basa su 3 parametri: Gamma, temperatura colore e precisione dei colori. Il prodotto tra le nostre mani risulta aver passato tutti e tre i test e offre quindi un Gamma compreso tra 2.1 e 2.3, una temperatura colore con errore inferiore a 500K e un Delta E minore di 5 sia per la scala di grigi che per i colori.

Ci sono ovviamente monitor più precisi ed essendo questo UltraFine Ergo compatibile con tutti i software di calibrazione più comuni non sarà comunque difficile ottenere parametri migliori in pochi minuti. Detto questo abbiamo sicuramente apprezzato l’uniformità della retroilluminazione, per conto della quale non si notano zone meno luminose e non si presentano fenomeni di bleeding. L’alta densità di pixel garantisce poi una buona definizione delle immagini che, osservate ad una distanza di 70-80 cm, conservano un ottimo livello di dettaglio in tutte le situazioni.

LG UltraFine Ergo 4K 32'': la recensione del monitor che si adatta alla scrivania

C’è poi un software di gestione delle immagini che rende l’esperienza d’uso ancora più flessibile e appagante. Parliamo di LG OnScreen Control che consente, tra le altre cose, di dividere il pannello in diverse aree per poter organizzare al meglio le finestre all’interno della superficie e ricollocarle ogni volta con la massima intuitività.

Anche il menu OSD, accessibile tramite il joystick integrato nella cornice in corrispondenza del logo LG, è ben fatto e navigabile tramite quell’unico controller. Da lì è possibile selezionare gli input, cambiare il Picture Mode, o accedere al menù delle impostazioni dove possiamo regolare tutti i vari parametri di luminosità, contrasto, gamma, ecc. Non solo, sempre tra le impostazioni possiamo anche accedere a funzioni come la night mode e tutto ciò che è relativo al risparmio energetico.

CONCLUSIONI


LG UltraFine Ergo 4K 32'': la recensione del monitor che si adatta alla scrivania

Quanto costa questo UltraFine Ergo e per chi può essere un buon acquisto? Il prezzo di listino del monitor è di 899 euro (ma lo si trova anche a meno) che, considerando dimensioni, risoluzione, qualità del pannello e ingegnerizzazione dello stand, è un prezzo a mio modo di vedere adeguato. L’alternativa un pochino più economica è sicuramente quella dello Space Monitor di Samsung che, tuttavia, offre meno possibilità di regolazione e un pannello VA leggermente meno accurato.

Siamo di fronte ad un monitor ottimo per tutti coloro che cercano una soluzione con uno stand che occupi poco spazio sulla scrivania senza rinunciare alla solidità e alla qualità nella riproduzione dei colori. Chi ha a che fare giornalmente, per lavoro o per piacere, con immagini e video, può infatti godere di una precisione sicuramente molto importante per rendere credibili professionalmente i propri lavori.

Se invece avete necessità di lavorare a contenuti HDR, questo Ultra Fine Ergo, con i suoi 350 nit di luminosità massima, non è probabilmente la nostra prima scelta. Vi toccherà magari spendere qualcosina in più e rinunciare alla flessibilità dello stand incluso in confezione, ma per una resa ottimale con l’HDR occorrono pannelli più luminosi.

LG UltraFine Ergo 4K 32'': la recensione del monitor che si adatta alla scrivania LG 32UN880 ERGO Monitor 32 UltraHD 4K LED IPS HDR, 3840×2160, AMD FreeSync 60Hz, HDMI 2.0, Display Port 1.4, USB-C, USB Hub, Speaker Stereo 10W, Uscita Audio, Flicker Safe, Stand ERGO, Nero

No Comments

Post A Comment